Arcidiocesi di Cambrai

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Arcidiocesi di Cambrai
Archidioecesis Cameracensis
Chiesa latina

[[File:|290px]]
arcivescovo Vincent Dollmann
Sede Cambrai

sede vacante
Cambrai

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea dell'arcidiocesi di Lilla
Regione ecclesiastica Nord
507px-Archidiocèse de Cambrai.svg.png
Mappa della diocesi
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Nazione bandiera Francia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore Vincent Dollmann
vicario
provicario
generale
ausiliari

Arcivescovi emeriti:

Parrocchie 334
Sacerdoti

231 di cui 218 secolari e 13 regolari
3.968 battezzati per sacerdote

14 religiosi 344 religiose 31 diaconi
1.011.862 abitanti in 3.420 km²
916.736 battezzati (90,6% del totale)
Eretta VI secolo
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Indirizzo
30 rue de Noyon, B.P. 149, 59403 Cambrai CEDEX, France
tel. 3.27.81.34.96 fax. 3.27.83.68.98
Collegamenti esterni

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2007 Scheda
Chiesa cattolica in Francia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

L'arcidiocesi di Cambrai (in latino: Archidioecesis Cameracensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Lilla appartenente alla regione ecclesiastica Nord. Nel 2006 contava 916.736 battezzati su 1.011.862 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Vincent Dollmann.

Territorio

L'arcidiocesi comprende la parte meridionale del dipartimento francese del Nord.

Sede arcivescovile è la città di Cambrai, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora della Grazia.

Il territorio è suddiviso in 334 parrocchie.

Storia

La diocesi di Cambrai fu eretta in epoca antica, il primo vescovo noto è san Gastone di Arras, nella prima metà del VI secolo. Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Reims.

A partire dal vescovo san Gaugerico, che pontificò a cavallo tra VI e VII secolo, la sede di Cambrai fu unita a quella di Arras. L'unione con Arras durò fino al 1093.

Un incendio colpì la cattedrale nel 1148, seguirono quindi lavori di ricostruzione che diedero forma gotica all'edificio.

Il 12 maggio 1559 fu elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Super universas di papa Paolo IV. Contestualmente cedette porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione dell'arcidiocesi di Malines (oggi arcidiocesi di Malines-Bruxelles) e della diocesi di Anversa.

Il capitolo della cattedrale conservò il diritto di elezione del vescovo fino al 1686, anno in cui il re di Francia acquisì il privilegio della nomina regia del vescovo.

Nel 1791 l'antica cattedrale, edificio di grandissime proporzioni, fu destinata al culto costituzionale. Fu danneggiata nell'anno seguente e nel 1793 fu trasformata in un magazzino di granaglie. Il 6 giugno 1796 fu venduta a un certo Blanquart, mercante di Saint-Quentin, che ne intraprese la demolizione per rivendere la pietra. Nel 1809 una tempesta abbatterà il campanile.

In seguito al Concordato con la bolla Qui Christi Domini di papa Pio VII del 29 novembre 1801 l'arcidiocesi perse tutta la porzione belga del suo territorio e i suoi confini furono fatti coincidere con quelli del dipartimento del Nord. Contestualmente perse il rango di arcidiocesi e divenne suffraganea dell'arcidiocesi di Parigi.

Nel 1804 la cattedrale fu trasferita nella chiesa abbaziale di San Sulpizio, che si era salvata durante il periodo rivoluzionario poiché era stata convertita in un tempio della ragione.

Il 1º ottobre 1841 ritornò ad essere sede arcivescovile e metropolitana.

Il 25 ottobre 1913 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Lilla (oggi arcidiocesi).

Dal 30 marzo 2008 in forza della bolla In Gallia di papa Benedetto XVI non è più sede metropolitana; è stata resa suffraganea della nuova sede metropolitana di Lilla.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 1.011.862 persone contava 916.736 battezzati, corrispondenti al 90,6% del totale.

Fonti
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.