San Giovanni Francesco Régis

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
San Giovanni Francesco Régis, S.J.
Presbitero
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo Jean-François
Santo

66225B.JPG

immagine votiva
{{{motto}}}
Titolo
Età alla morte 43 anni
Nascita Fontcouverte
31 gennaio 1597
Morte Lalouvesc
31 dicembre 1640
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 1630
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi

Iter verso la canonizzazione

Venerato da Chiesa cattolica
Venerabile il [[]]
Beatificazione 8 maggio 1716, da Clemente XI
Canonizzazione 5 aprile 1737, da Clemente XII
Ricorrenza 31 dicembre
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 31 dicembre, n. 8:
« Nel territorio di La Louvesc sui monti presso Puy-en-Vélay in Francia, san Giovanni Francesco Régis, sacerdote della Compagnia di Gesù, che, predicando il Vangelo e amministrando il sacramento della penitenza, per monti e per villaggi si adoperò senza sosta per rinnovare la fede cattolica nell'animo degli abitanti. »

San Giovanni Francesco Régis, al secolo Jean-François, detto l'Apostolo del Vivarese (Fontcouverte, 31 gennaio 1597; † Lalouvesc, 31 dicembre 1640), è stato un presbitero e gesuita francese che dal 1633 si dedicò alle missioni popolari nelle regioni del Vivarese e del Velay, dove convertì molti eretici.

Vita

Di umili origini, ma molto dotato per gli studi, ottenne una borsa di studio per entrare nel collegio gesuita di Béziers nei pressi di Tolosa, poi venne mandato a Cahors, dove emise i primi voti; in seguito fu a Dillon maestro di grammatica. Dopo tre anni si recò a Tournon per gli studi della filosofia e infine di nuovo a Tolosa per la teologia, qui fu ordinato sacerdote nel 1630.

Dal 1636 si dedicò completamente alle missioni popolari percorrendo quasi mezza Francia a piedi e raccogliendo ovunque testimonianze di gratitudine. Passava delle giornate intere nel santo tribunale di penitenza e per fargli prendere un po' di cibo gli si doveva fare dolce violenza. Con la sua mansuetudine condusse molti eretici alla vera fede e trasse dalla via dell'iniquità e dal disonore molte persone, raccogliendole in case apposite.

Alla fine di dicembre si scatenò una tremenda tempesta di neve nel Vivarese, nonostante ciò decise di raggiungere a piedi il paese di Lalouvesc dove era atteso per le celebrazioni natalizie, vi giunse stremato il 24 dicembre 1640. Nonostante le sue pessime condizioni volle ancora predicare, ma ben presto dovette mettersi a letto. Dopo aver ricevuto i Sacramenti, assistito da due sacerdoti suoi confratelli, visibilmente consolato da Maria, spirò il 31 dicembre 1640.

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.