San Guido di Pomposa

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
San Guido di Pomposa
Religioso
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Santo
{{{note}}}

90844A.JPG

Maestro del Capitolo di Pomposa, San Guido di Pomposa (part.), primo quarto del XIV secolo, affresco; Abbazia di Pomposa, sala capitolare
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte {{{età}}} anni
Nascita Ravenna
seconda metà del X secolo
Morte Borgo San Donnino
31 marzo 1046
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa 1000 ca.
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da Chiesa cattolica
Venerabile il [[]]
Beatificazione [[]]
Canonizzazione [[]]
Ricorrenza 31 marzo
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 31 marzo, n. 4:
« A Borgo San Donnino presso Parma, san Guido, abate del monastero di Pomposa, che, dopo avere radunato molti discepoli e ricostruiti edifici sacri, si dedicò con fervore alla preghiera, alla contemplazione e al culto divino e nell’eremo volle avere la mente rivolta solo a Dio. »
(Santo di venerazione particolare o locale)

San Guido di Pomposa (Ravenna, seconda metà del X secolo; † Borgo San Donnino, 31 marzo 1046) è stato un monaco e abate italiano.

Biografia

Nacque presso Ravenna, nella seconda metà del X secolo. L'agiatezza della famiglia Strambiati gli permise di avere in gioventù una buona istruzione. Ancora giovane decise di donare i suoi abiti ai poveri e di ricoprirsi di un saio. Fece un pellegrinaggio a Roma dove ricevette la tonsura e da lì si recò in Terra Santa.

Tornato a Ravenna si ritirò a vita eremitica sotto la guida di Martino, abate di Pomposa, di cui fu successore nel 998.

Sotto la sua guida l'Abbazia conobbe un periodo florido, sia nell'ingrandimento edilizio, sia per il gran numero di monaci presenti. La nuova chiesa edificata a Santa Maria venne consacrata nel 1026 ed è ancora ammirabile oggi. Collaborò con l'arcivescovo Gebeardo alla riforma ecclesiastica, favorì le nuove teorie riguardo alla musica nella liturgia, ebbe fra i suoi monaci anche Guido d'Arezzo, inventore del pentagramma.

Aderendo all'invito dell'imperatore Enrico III di recarsi a Piacenza, non poté raggiungere il luogo: malato dovette fermarsi a Borgo San Donnino, dove morì il 31 marzo 1046.

Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.