Arcidiocesi di Madrid

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Arcidiocesi di Madrid
Archidioecesis Matritensis
Chiesa latina

Catedral de la Almudena, Madrid 3.jpg
arcivescovo metropolita Carlos Osoro Sierra
Sede Madrid

sede vacante
Madrid

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea
Regione ecclesiastica {{{regione}}}
Ardiciocesi di Madrid.gif
Mappa della diocesi
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Nazione bandiera Spagna
diocesi suffraganee
Alcalá de Henares, Getafe
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari Juan Antonio Martínez Camino, S.J.,
Jesús Vidal Chamorro,
José Cobo Cano,
Santos Montoya Torres

Cariche emerite:

cardinale Antonio María Rouco Varela
Parrocchie 476
Sacerdoti

3.259 di cui 1.408 secolari e 1.851 regolari
1.030 battezzati per sacerdote

3.143 religiosi 7.673 religiose 15 diaconi
3.746.000 abitanti in 3.663 km²
3.359.000 battezzati (89,7% del totale)
Eretta 7 marzo 1885
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Indirizzo
Bailen 8, 28071 Madrid, España
tel. 91.454.61.00 fax. 91.542.79.06
Collegamenti esterni

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2005 Scheda
Chiesa cattolica in Spagna
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

L'arcidiocesi di Madrid (in latino: Archidioecesis Matritensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica in Spagna. Nel 2004 contava 3.359.000 battezzati su 3.746.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Carlos Osoro Sierra.

Territorio

L'arcidiocesi comprende parte della comunità autonoma di Madrid.

Sede arcivescovile è la città di Madrid, dove si trovano la cattedrale di santa Maria dell'Almudena (Santa María La Real de La Almudena) e la basilica ex cattedrale di sant'Isidoro. Sempre a Madrid si trovano inoltre le basiliche di Nostro Padre Gesù di Medinaceli, di san Vincenzo de Paoli, di san Michele, di Nostra Signora di Atocha e di san Francesco el Grande. All'Escorial vi è la basilica di san Lorenzo, a Colmenar Viejo la basilica dell'Assunzione di Maria Vergine e alla Valle de los Caídos la basilica della santa Croce.

Il territorio è suddiviso in 476 parrocchie.

Storia

La diocesi di Madrid e Alcalá de Henares fu eretta il 7 marzo 1885, ricavandone il territorio dall'arcidiocesi di Toledo. Da più di tre secoli Madrid era capitale della Spagna, ma l'opposizione degli arcivescovi di Toledo, primati di Spagna, timorosi di perdere la loro influenza sulla Corte, ostacolò costantemente l'erezione della diocesi.

Nello stesso anno 1885 fu istituito il seminario diocesano, dedicato a san Bonaventura.

Il 25 marzo 1964 la diocesi è stata elevata al rango di arcidiocesi con la bolla Romanorum Pontificum di papa Paolo VI e ha assunto il nome di arcidiocesi di Madrid.

Il 23 luglio 1991 l'arcidiocesi ha ceduto porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione delle diocesi di Alcalá de Henares e di Getafe e contestualmente ha acquisito il rango di arcidiocesi metropolitana.

Il 25 giugno 1993 papa Giovanni Paolo II consacrò la cattedrale di Madrid, la cui prima pietra era stata posata il 4 aprile 1883 da re Alfonso XII.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 3.746.000 persone contava 3.359.000 battezzati, corrispondenti all'89,7% del totale.

Fonti

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.