Giovanni Calosso

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Giovanni Melchiorre Felice Calosso
Stemma di Presbitero.png
Presbitero
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

[[File:{{{immagine}}}|250px]]

{{{didascalia}}}
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte 74 anni
Nascita Chieri
1756
Morte Morialdo
21 novembre 1830 [1]
Sepoltura
Appartenenza Arcidiocesi di Torino
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale XVIII secolo
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
Virgolette aperte.png
Conobbi allora che voglia dire avere una guida stabile, di un fedele amico dell'anima, di cui fino a quel tempo era stato privo.
Virgolette chiuse.png
(San Giovanni Bosco, Memorie dell'Oratorio, dec. I, cap. 2[2])

Giovanni Melchiorre Felice Calosso (Chieri, 1756; † Morialdo, 21 novembre 1830[1]) è stato un presbitero italiano. Fu maestro e primo direttore spirituale di san Giovanni Bosco (1815-1888), come ricordato dallo stesso Santo nelle sue Memorie.

Biografia

Nato a Chieri (Torino) nel 1756, si laureò in Teologia presso l'Università di Torino. Fu parroco a Bruino dal 1791 al 1813, quando una campagna denigratoria architettata da notabili locali di orientamento giacobino lo costrinse alle dimissioni. Dopo essere stato per molti anni collaboratore parrocchiale a Carignano, nella primavera del 1829 divenne cappellano di Morialdo, una delle frazioni dell'odierna Castelnuovo Don Bosco (Asti)[3].

Nel novembre 1829 conobbe il giovane Giovanni Bosco, che all'epoca aveva quattordici anni[4]. Don Calosso rimase sbalordito di fronte alla straordinaria memoria del ragazzo, tanto da decidere di istruirlo affinché potesse continuare gli studi ecclesiastici cui lui si sentiva chiamato. Di Giovanni fu anche, di fatto, il primo direttore spirituale. Don Bosco avrebbe ricordato con gioia questi momenti passati con il suo mentore.

Un anno dopo, nel novembre 1830, Giovanni Calosso venne colpito da aplopessia e, moribondo, chiese di poter rivedere il giovane amico. Questi corse nella casa del sacerdote che, agonizzante e ormai incapace di parlare, gli affidò la chiave del suo denaro, che avrebbe permesso a Giovanni di continuare gli studi. Don Calosso morì due giorni dopo, il 21 novembre, ma Giovanni consegnò ogni cosa agli eredi del defunto[5].

Note
  1. Secondo i registri parrocchiali di Castelnuovo d'Asti, oggi Castelnuovo Don Bosco, morì il 21 novembre 1830 all'età di settantacinque anni non compiuti. Cfr. Aldo Giraudo 2011, op. cit., p. 73, n. 17
  2. Citato secondo l'edizione Aldo Giraudo 2011, op. cit., p. 71
  3. Cfr. Aldo Giraudo 1993, op. cit., pp. 42-44, citato in Aldo Giraudo 2011, op. cit., p. 69, n. 14
  4. San Giovanni Bosco, Memorie dell'Oratorio, dec. I, cap. 2 (Aldo Giraudo 2011, op. cit., p. 69), scrive che questo incontro accadde nel 1826, in occasione di una "solenne missione", ma don Calosso non si stabilì a Morialdo prima del 1829: don Bosco confonde il giubileo indetto da papa Leone XII nel 1826 con quello concesso da Pio VIII nel 1829. Cfr. Aldo Giraudo 2011, op. cit., p. 69, n. 13
  5. Cfr. San Giovanni Bosco, Memorie dell'Oratorio, dec. I, cap. 3 (Aldo Giraudo 2011, op. cit., p. 72-73).
Bibliografia
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.