Santa Maria Michela del Santissimo Sacramento

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Disambig-dark.svg
Nota di disambigua - Se stai cercando altri significati del nome Santa Maria, vedi Santa Maria (disambigua).
Santa Maria Michela del Santissimo Sacramento, A.A.S.C.
Religiosa
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo Micaela Desmaisières y López Dicastillo y Olmeda
Santa
fondatrice della congregazione delle Adoratrici Ancelle del Santissimo Sacramento e della Carità

S.MariaMichelaSS.Sacramento.jpg

Santa Maria Michela del Santissimo Sacramento
{{{motto}}}
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte 56 anni
Nascita Madrid
1º gennaio 1809
Morte Valencia
24 agosto 1865
Sepoltura Convento delle Adoratrici Ancelle del Santissimo Sacramento e della Carità (Valencia)
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi

Iter verso la canonizzazione

Venerata da
Venerabile il [[]]
Beatificazione 7 giugno 1925, da Pio XI
Canonizzazione 4 marzo 1934, da Pio XI
Ricorrenza 24 agosto
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrona di
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 24 agosto, n. 9:
« A Valencia in Spagna, santa Maria Michela del Santissimo Sacramento Desmaisières, vergine e fondatrice della Congregazione delle Ancelle del Santissimo Sacramento e della Carità, che, mossa da un grande amore e dal desiderio di guadagnare anime a Dio, dedicò la propria vita al riscatto delle ragazze moralmente traviate e delle prostitute. »

Santa Maria Michela del Santissimo Sacramento, al secolo Micaela Desmaisières y López Dicastillo y Olmeda (Madrid, 1º gennaio 1809; † Valencia, 24 agosto 1865) è stata una religiosa e fondatrice spagnola della congregazione delle Suore Adoratrici Ancelle del Santissimo Sacramento e della Carità: nel 1934 è stata proclamata santa da papa Pio XI.

Biografia

Figlia di Miguel Desmaisières y Flores e di Bernarda López de Dicastillo y Olmeda, apparteneva ad una ricca famiglia Madrilena: il fratello Diego, marchese de los Llanos de Alguazas e conte de la Vega del Pozo, abile diplomatico e ambasciatore di Spagna presso varie corti europee, le concesse il titolo di viscontessa di Jorbalán.

Sin dalla giovinezza si dedicò ad opere caritatevoli, soprattutto verso i malati (si distinse particolarmente durante un'epidemia di colera scoppiata nel 1834 a Guadalajara) e prestava regolarmente servizio presso l'ospedale San Juan de Dios di Madrid.

Qui conobbe una giovane ammalata che, succube delle disgrazie che l'avevano colpita, si era data alla malavita; Micaela riuscì a convincerla a ritornare in famiglia.

Da questo episodio sorse in lei l'idea di fondare dei collegi per aiutare queste ragazze, vittime della miseria e dell'ignoranza e che spesso si perdevano.

L'Istituto fu fondato a Madrid il 21 aprile 1845 ed affidato ad un comitato di sette volenterose signore.

Dopo un corso di esercizi spirituali, fatti nell'aprile 1847 sotto la direzione del gesuita Eduardo José Rodriguez, che diventò in seguito suo direttore spirituale fino alla morte, Micaela si avviò ad un arduo ed intenso lavoro ascetico, per mezzo del quale il 23 maggio dello stesso anno, nella festa di Pentecoste, ricevette una grazia spirituale che diede inizio alla sua vita spiccatamente mistica e carismatica, incentrata nell'Eucaristia e proiettata verso il prossimo.

Il 1º marzo del 1856 diede ufficialmente vita alla congregazione delle Adoratrici Ancelle del Santissimo e della Carità, ed il 27 aprile del 1858 ne venne eletta superiora generale: l'istituto iniziò quindi a diffondersi in tutta la Spagna (vennero aperte case a Saragozza, Valencia, Barcellona, Burgos, Pinto e Santander).

Nel 1857 divenne suo confessore Antonio María Claret y Clará: venne ammessa alla corte della regina Isabella II e, grazie alle sue doti carismatiche, ne divenne una dei più ascoltati consiglieri.

Intervenuta a Valencia durante una nuova epidemia di colera, contrasse il morbo che la portò alla morte, nel 1865.

Spoglie di Santa Maria Michela del Santissimo Sacramento

Culto

Venne proclamata beata il 7 giugno del 1925 da papa Pio XI, che la canonizzò il 4 marzo del 1934.

Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.