Arcidiocesi di Aix

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Arcidiocesi di Aix
Archidioecesis Aquensis in Gallia
Chiesa latina

Aix-en-Provence Cathedrale Saint-Sauveur 1 20061227-bis.jpg
Arcivescovo Christophe Dufour
sede vacante
Suffraganea dell'Arcidiocesi di Marsiglia
Regione ecclesiastica Provence-Méditerranée
180px-Archidiocèse d'Aix-en-Provence.svg.png
Mappa della diocesi
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Nazione bandiera Francia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Arcivescovi emeriti:

Claude Feidt
Parrocchie 120
Sacerdoti

159 di cui 131 secolari e 28 regolari
4.490 battezzati per sacerdote

57 religiosi 265 religiose 21 diaconi
867.000 abitanti in 4.580 km²
714.000 battezzati (82,4%% del totale)
Eretta I secolo
Rito Romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
7 Cours de la Trinite, 13625 Aix-en-Provence CEDEX 01, France
tel. 4.42.17.58.00 fax. 4.42.17.58.12

Dati dall'annuario pontificio 2007 Scheda
Chiesa cattolica in Francia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica
Battistero della Cattedrale del Santissimo Salvatore (Aix-en-Provence), visto dal chiostro della stessa Cattedrale.

L'Arcidiocesi di Aix (in latino Archidioecesis Aquensis in Gallia) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'Arcidiocesi di Marsiglia appartenente alla Regione ecclesiastica Provence-Méditerranée. Nel 2006 contava 688.000 battezzati su 857.071 abitanti. È attualmente retta dall'Arcivescovo Christophe Dufour.

Territorio

L'Arcidiocesi comprende il dipartimento francese delle Bocche del Rodano, ad eccezione dell'Arrondissement di Marsiglia.

Sede arcivescovile la città di Aix-en-Provence, dove si trova la Cattedrale del Santissimo Salvatore.

Il territorio è suddiviso in 120 parrocchie.

Storia

La Diocesi di Aix fu eretta nel I secolo.

Nel V secolo fu elevata al rango di Arcidiocesi metropolitana.

Il 29 dicembre 1801, in seguito al Concordato siglato tra Napoleone Buonaparte e papa Pio VII, incorporò i territori dell'Arcidiocesi di Arles e delle Diocesi di Fréjus, Grasse, Marsiglia, Riez (in parte), Tolone e Vence che furono soppresse.

Il 10 luglio 1817 l'Arcidiocesi di Arles fu ristabilita, ma il 6 ottobre 1822 fu confermata definitivamente la sua soppressione e l'incorporazione nell'Arcidiocesi di Aix. Lo stesso 6 ottobre furono ristabilite le Diocesi di Marsiglia (oggi Arcidiocesi) e di Fréjus (oggi Diocesi di Fréjus-Tolone), ricavandone il territorio dalla Diocesi di Aix.

Dal 16 dicembre 2002 l'Arcidiocesi ha perso il rango di sede metropolitana ed è entrata a far parte della Provincia ecclesiastica di Marsiglia.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

Fonti
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.