Arcidiocesi di Strasburgo

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Arcidiocesi di Strasburgo
Archidioecesis Argentoratensis o Argentinensis
Chiesa latina

Notre dame de strasbourg 2.jpg
arcivescovo Jean-Pierre Grallet, O.F.M.
Sede Strasburgo

sede vacante
Strasburgo

Sede immediatamente soggetta alla Santa Sede
Regione ecclesiastica Est
Wappen Bistum Strassburg.gif
Stemma
560px-Archidiocèse de Strasbourg.svg.png
Mappa della diocesi
Nazione bandiera Francia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari Christian George Nicolas Kratz, Vincent Dollmann

Arcivescovi emeriti:

Joseph Pierre Aimé Marie Doré
Parrocchie 767
Sacerdoti

830 di cui 572 secolari e 258 regolari
1.638 battezzati per sacerdote

341 religiosi 1.257 religiose 73 diaconi
1.900.000 abitanti in 8.280 km²
1.360.000 battezzati (71,6%% del totale)
Eretta IV secolo
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
16 rue Brulee, F-67081 Strasbourg CEDEX, Francia
tel. 3.88.21.24.24 fax. 3.88.21.24.36

Dati dall'annuario pontificio 2010 Scheda
Chiesa cattolica in Francia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

L'arcidiocesi di Strasburgo (in latino: Archidioecesis Argentoratensis o Argentinensis) è una sede della Chiesa cattolica immediatamente soggetta alla Santa Sede e appartenente alla regione ecclesiastica Est. Nel 2010 contava 1.360.000 battezzati su 1.900.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Jean-Pierre Grallet, O.F.M.

Territorio

Portale della cattedrale

L'arcidiocesi comprende l'intera Alsazia (composta dai due dipartimenti francesi del Basso Reno e dell'Alto Reno).

Sede arcivescovile è la città di Strasburgo, dove si trova la cattedrale di Notre-Dame de Strasbourg. Costruito fra il 1015 e il 1439 in stile tardo gotico, quest'edificio di 142 metri di altezza fu il più alto del mondo fra il 1625 e il 1847 e rimase la chiesa più alta fino al 1880, quando fu sorpassata dal Duomo di Colonia[1]. Oggi è la quarta chiesa cattolica più alta del mondo[2].

Il territorio si estende su 8.280 km² ed è suddiviso in 767 parrocchie.

Storia

La diocesi di Strasburgo è menzionata per la prima volta nel 343 e dipendeva dalla provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Magonza sino al tempo dei Carolingi.

Il vescovato divenne uno stato cliente del Sacro Romano Impero dal XIII secolo al 1803. Durante l'ultima parte del XVII secolo, gran parte dei suoi territori vennero annessi alla Francia; la parte persa raggruppava le aree attorno a Saverne, Molsheim, Bevefelden, Dachstein, Dambach, Kochersberg, Erstein, Kästenbolz, Rhinau e il Mundat (consistente nella regione delle città di Rouffach, Soultz e Eguisheim). Le annessioni vennero riconosciute dal Sacro Romano Impero con il Trattato di Ryswick del 1697. Solo la parte ad est del fiume che attraversava la diocesi rimase parte dell'Impero; quest'ultima comprendeva le aree di Oberkirch, Ettenheim e Oppenau. Il territorio restante venne secolarizzato al Baden nel 1803.

Il 14 giugno 1874 in forza del decreto Rem in ecclesiastica della Congregazione Concistoriale la diocesi divenne immediatamente soggetta alla Santa Sede. Il 10 luglio dello stesso anno acquisì i territori che erano appartenuti alla diocesi di Saint-Dié e in seguito alla guerra franco-prussiana erano divenuti tedeschi.

La diocesi venne elevata al rango di arcidiocesi il 1º giugno 1988 da papa Giovanni Paolo II, senza divenire sede metropolitana. Gli arcivescovi di questa sede vengono nominati dal Presidente della Repubblica francese.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

Note
  1. (EN) en:Notre-Dame de Strasbourg Cattedrale di Strasburgo
  2. (EN)en:List of tallest churches Elenco delle chiese più alte del mondo
Fonti
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.