Santa Francesca Saverio Cabrini

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Santa Francesca Saverio Cabrini, M.S.C.
Religiosa
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Santa

35800D.JPG

{{{didascalia}}}
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte 67 anni
Nascita Sant'Angelo Lodigiano
15 luglio 1850
Morte Chicago
22 dicembre 1917
Sepoltura
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa 1874
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Appartenenza
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Arcivescovo dal {{{elevato}}}
Patriarca dal {{{patriarca}}}
Arcieparca dal {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi

Iter verso la canonizzazione

Venerata da Chiesa cattolica
Venerabile il [[]]
Beatificazione 13 novembre 1938, da Pio XI
Canonizzazione 7 luglio 1946, da Pio XII
Ricorrenza 22 dicembre
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrona di emigranti
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Virgolette aperte.png
Oggi è tempo che l'amore non sia nascosto, ma diventi operoso, vivo e vero.
Virgolette chiuse.png
(Santa Francesca Saverio Cabrini nei suoi quaderni di viaggio)
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 22 dicembre, n. 7:
« A Chicago in Illinois negli Stati Uniti d'America, santa Francesca Saverio Cabrini, vergine, che fondò l'Istituto delle Missionarie del Sacratissimo Cuore di Gesù e si adoperò in tutti i modi nell'assistere gli emigrati con insigne carità. »
Santa Francesca Saverio Cabrini (Sant'Angelo Lodigiano, 15 luglio 1850; † Chicago, 22 dicembre 1917) è stata una religiosa, missionaria e fondatrice italiana della congregazione delle Missionarie del Sacro Cuore di Gesù.

Biografia

La vocazione e la fondazione delle Missionarie del Sacro Cuore

Decimogenita di Agostino Cabrini e Stella Oldini, nacque in una famiglia di grande devozione cristiana.

Nel 1868 ottenne il diploma di maestra elementare e tornò nel paese natale; compì la sua prima esperienza di insegnamento elementare a Castiraga Vidardo, dove conobbe don Antonio Serrati, il futuro prevosto di Codogno, che avrebbe dato una svolta alla vita di Francesca.

Tra il 1870 e il 1872 conobbe gli anni più difficili della sua gioventù: il padre e la madre morirono a poca distanza l'uno dall'altra, lei stessa si ammalò di vaiolo, malattia che la segnò profondamente nel fisico. Francesca decise di consacrarsi alla sua vita religiosa ma per la sua salute cagionevole non venne accettata in convento.

Svolta decisiva nella sua vita fu l'ingresso nella "Casa della Provvidenza" di Codogno dove, tra tribolazioni e difficoltà, consolidò il proprio ardore missionario ed il proposito di consacrarsi totalmente al Signore. Lì ricevette l'abito religioso e più tardi volle aggiungere al proprio nome quello di Saverio, in memoria del grande missionario gesuita patrono delle missioni. Con l'aiuto del vescovo di Lodi, monsignor Domenico Maria Gelmini, fondò con sette consorelle, in un antico convento francescano della città, la congregazione delle Salesiane Missionarie del Sacro Cuore, che ottenne l'approvazione diocesana nel 1881.

Alle religiose madre Cabrini chiedeva l'obbedienza evangelica, la mortificazione, la rinuncia, la vigilanza del cuore, il silenzio interiore, virtù necessarie per confermare la propria esistenza a Cristo e per coltivare e vivere l'anelito missionario.

Molte furono le vocazioni e rapida fu l'espansione dell'Istituto in Lombardia e in seguito anche a Roma. L'approvazione pontificia delle Missionarie del Sacro Cuore di Gesù avvenne il 12 marzo 1888.

Missionaria in Occidente

Sono note le parole "Non all'Oriente, ma all'Occidente" rivolte da papa Leone XIII alla fondatrice, inizialmente desiderosa di partire per la Cina; parole che diedero nuova direzione al suo zelo missionario.

Nel 1889 raggiunse New York e nella metropoli americana incontrò l'arcivescovo Michael Corrigan che le permise di aprire un orfanatrofio per bambini immigrati italiani in West Park, oggi conosciuto appunto come "Casa di Santa Cabrini". Nel 1890, dopo pochi mesi, madre Cabrini fondò a due ore di auto da New York un noviziato, trasferendovi anche l'orfanotrofio.

Nel 1891 madre Francesca arrivò in Nicaragua, invitata da Elena Arellaro, nobile e pia signora, e accettò la donazione di una sua casa per fondarvi un collegio religioso.

Il 17 ottobre 1892 aprì a New York il Columbus Hospital; in seguito si spostò a Panama e a Buenos Aires per aprirvi nuovi istituti. Barcellona, Parigi, Londra, Chicago, Scranton (Pennsylvania), Newark (New Jersey), Madrid, Bilbao, Rosario (Argentina), Liverpool: tutte queste città, accomunate da una forte immigrazione italiana, avrebbero visto negli anni la presenza di madre Francesca Cabrini e la nascita di scuole e istituti. Nel 1902 fu invitata dal vescovo di Denver a fondare in quella città del Colorado una missione fra i nostri emigrati.

Dopo aver aperto altri orfanotrofi e ospedali a New York e a Chicago, la missionaria italiana si spostò a Seattle, sulle rive del Pacifico, per fondarvi un nuovo orfanatrofio; poi si spostò nuovamente a Rio de Janeiro, nel 1909.

Francesca, nonostante la sua fragile salute fu una viaggiatrice infaticabile: nella sua vita compì ventotto traversate atlantiche e il valico delle Ande per raggiungere Buenos Aires da Panama.

Francesca Cabrini valorizzò la religiosità femminile in modo moderno, adatto ai tempi in cui visse, rispondendo alle problematiche che il fenomeno migratorio comporta. Per le sue iniziative è ritenuta uno dei riferimenti del moderno servizio sociale. Vide nei principi della democrazia americana una via di integrazione e di avanzamento sociale per gli emigrati italiani; promosse l'emancipazione delle capacità di iniziativa femminile; visse la sua devozione al Sacro Cuore interpretando il concetto di riparazione alle "offese fatte a Gesù" come motivo di impegno nelle opere caritatevoli.

Minata nella salute, suor Francesca tornò per l'ultima volta in Europa nel 1912 da cittadina americana (aveva ottenuto la cittadinanza nel 1909). Ultima tappa del suo peregrinare apostolico fu il Columbus Hospital di Chicago dove morì il 22 dicembre 1917, a 67 anni di età: lasciava in eredità 67 fondazioni tra l'Europa e l'America e circa 1.300 suore missionarie.

Nel 1926 sei suore cabriniane raggiunsero la lontana Cina e nel 1927 fondarono la prima missione, realizzando il sogno originario di madre Cabrini.

Culto

Fu dapprima sepolta nel West Park-New York. Nel 1931 il corpo fu riesumato e posto in una cassa di vetro nell'altare del "Saint Francesca Cabrini Reliquario" di Fort Washington, a nord di Manhattan. La strada che conduce al reliquario fu ribattezzata, in suo onore, "Cabrini Boulevard".

Nel 1938 fu proclamata beata, nel 1946 santa (la prima santa americana della Chiesa cattolica), nel 1950 patrona degli emigranti. La festa liturgica ricorre il 22 dicembre, giorno della sua morte.

Opere

  • Lettere, Ancora 1968
  • Tra un'onda e l'altra. Relazioni di viaggio, Centro cabriniano, Roma 1980
Bibliografia
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.