Beato Ermanno il Contratto

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Jump to navigation Jump to search
Beato Ermanno, O.S.B.
Religioso
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Beato
Monaco Benedettino

Hermann der Lahme.gif

Immagine medievale con il Beato Ermanno il Contratto (a destra) con in mano un astrolabio
{{{motto}}}
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte 41 anni
Nascita Altshausen
18 luglio 1013
Morte Isola di Reichenau
24 settembre 1054
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa 1043
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi

Iter verso la canonizzazione

Venerato da Chiesa cattolica
Venerabile il [[]]
Beatificazione 1863, da Pio IX
Canonizzazione [[]]
Ricorrenza 24 settembre
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Beato Ermanno il Contratto (Altshausen, 18 luglio 1013; † Isola di Reichenau, 24 settembre 1054) è stato un monaco, astronomo, storico, musicologo tedesco, venerato dalla Chiesa cattolica.

Biografia

La nascita e l'infanzia

Nacque il 18 luglio 1013, figlio del conte Wolfrat di Altshausen, forse della famiglia dei Berholdinger e di Hiltrerd che proveniva dalla Borgogna e probabilmente era imparentata coi Welfen. Non si sa se fosse zoppo di nascita o se lo diventò per una paralisi infantile[1]. A sette anni (1021) cominciò ad andare a scuola, secondo il Gabriele Bucelino, presso i monaci benedettini di San Gallo, secondo altre fonti invece sarebbe entrato direttamente nel monastero di Reichenau dove rimase tutta la vita. Prese i voti monastici nel 1043.

A Reichenau

Fra quanti si occuparono della sua educazione nel monastero ci furono l'abate Bernone[2] e i monaci Kerung e Burcardo, dai quali apprese l'astronomia, la poesia, la storia, la musica e la liturgia. Grazie a questi insegnamenti riuscì ad elaborare un nuovo sistema di scrittura per le note musicali e i loro intervalli (Opuscula musica), ma scrisse anche varie altre opere: messali e preghiere, fra cui la Salve Regina, saggi astronomici (gli viene generalmente attribuita la suddivisione delle ore in minuti), libri di gesta e cronache.

Tra le fonti dei suoi scritti andrebbe annoverato il De compositione astrolabii di Masha'allah ibn Athari, il che starebbe a dimostrare la diffusione nella Germania meridionale di testi arabi fin dal X secolo e non, come si pensava in precedenza, solo dall'XI.[3] Istruì a sua volta una folta schiera di discepoli e, per i suoi lavori, si meritò l'appellativo di "miraculum saeculi" ricevendo attestazioni di stima e ammirazione da parte dell'imperatore Enrico III (1048) e di papa Leone IX (1049), durante le rispettive visite al monastero di Reichenau.

La morte

Spirò all'età di 41 anni per pleurite. La sua morte è descritta dal suo fedele discepolo Bertoldo di Reichenau (che ne continuò anche il Chronicon): «Quando alfine l'amorevole benignità del Signore si degnò di liberare la sua santa anima dalla tediosa prigione del mondo, egli fu assalito dalla pleurite e trascorse quasi dieci giorni in continue e forti tribolazioni. Alfine un giorno, nelle prime ore del mattino, subito dopo la santa messa, io, che egli considerava il suo più intimo amico, mi recai da lui e gli chiesi se si sentisse un poco meglio.» Ermanno gli rispose di aver pensato all'Hortensius di Cicerone e alle sue sagge osservazioni sul bene e sul male, nonché a tutte le cose che egli stesso aveva avuto in animo di scrivere su quello stesso argomento. Sotto l'impressione di quei pensieri, «tutto il mondo presente e tutto ciò che ad esso appartiene, questa stessa vita mortale era divenuta meschina e tediosa e, d'altra parte, "il mondo futuro, che non avrà termine, e quella vita eterna, sono divenuti indicibilmente desiderabili e cari, così che io considero tutte queste cose passeggere non più dell'impalpabile calugine del cardo".»[4]

Fu sepolto a Altshausen nei possedimenti di suo padre, ma la sua tomba è oggi sconosciuta. Alcune sue reliquie sono conservate ad Altshausen, a Zurigo e altrove.

Culto

Il suo culto fu confermato dalla Chiesa cattolica nel 1863 da papa Pio IX, grazie al Bucelino.

Viene festeggiato, secondo il calendario dei benedettini, il 24 settembre, mentre non è presente nel Martirologio Romano attuale.

Raffigurazioni artistiche si possono trovare nel coro di Zwiefalten e ad Andechs. Sul soffitto della distrutta chiesa di Montecassino, un quadro lo definiva Doctor marianus ricordandone le composizioni alla Madonna.

Le opere

Note
  1. Per questo è spesso ricordato anche con il nome di Ermanno lo storpio o lo zoppo (Hermannus Contractus in latino, Herman the Cripple o Hermann the Lame in inglese). È noto anche con l'appellativo di Ermanno di Reichenau o Herimannus Augiensis (da Augia, l'antico nome latino dell'isola di Reichenau).
  2. Noto anche come Berno di Costanza o Berno di Reichenau.
  3. Mary Catherine Welborn, Lotharingia as a center of arabic and scientific influence in the eleventh century, "Isis", 16, 2 (novembre 1931), pp. 188-199.
  4. Bertoldo di Reichenau, Annales. La traduzione italiana del passo è consultabile, fra gli altri, su cultura cattolica.
Bibliografia
  • De mensura astrolabii, in «J. Drecker, Hermannus Contractus. Über das Astrolab, Isis, 1931»
  • De utilitatibus astrolabii, in «Patrologia Latina CXLIII, 389-404», Parisiis, 1844
  • Berthold von Reichenau, Visa seu Elogium, in «Monumenta Germaniae Historica Scriptores (MGH SS)» V, 267, Hannover 1826
  • Berthold von Reichenau, Annales, in «Monumenta Germaniae Historica Scriptores (MGH SS)» V, 268, Hannover 1826
  • Cyril Martindale, What are saints?, New York, Sheed & Ward, 1932. Trad. it. (Lucia Krasnik): Santi, Milano, Jaca Book, 2007, pp. 55-60. ISBN 978-88-16-30229-7.
  • J. A. Amann, Der selige Hermann. Der lahme Benediktinermönch von Reichenau, Höchst/Vorarlberg 1948
  • R. Bultot, La doctrine du mépris du monde en Occident, de S. Ambroise à Innocent III, Louvain 1964
  • Die deutsche Literatur des Mittelalters, Verfasserlexikon, Berlin-New York 1978
  • A. Herkommer, Herimann der Lahme. Hermannus Contractus, Neuling 1981 ISBN 3-922859-00-3)
  • A. Borst: Wie kam die Arabische Sternkunde ins Kloster Reichenau?, Konstanz 1988, ISBN 3-8794-0355-4
  • A. Borst, Mönche am Bodensee, Thorbecke Sigmaringen 1994 ISBN 3-7995-5006-2
  • W. Berschin - M. Hellmann, Hermann der Lahme. Gelehrter und Dichter (1013-1054), Heidelberg 2005 ISBN 3-930978-81-4
Collegamenti esterni