Beato Manuel Domingo y Sol

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Beato Manuel Domingo y Sol, S.O.D.
Presbitero
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Beato
{{{note}}}

Domingo.jpg

{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte 72 anni
Nascita Tortosa
1 aprile 1836
Morte Tortosa
25 gennaio 1909
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 2 giugno 1860
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi

Iter verso la canonizzazione

Venerato da Chiesa cattolica
Venerabile il [[]]
Beatificazione 29 marzo 1987, da Giovanni Paolo II
Canonizzazione [[]]
Ricorrenza 25 gennaio
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di
Collegamenti esterni
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 25 gennaio, n. 13:
« A Tortosa in Spagna, beato Emanuele Domingo y Sol, sacerdote, che fondò della Società dei Sacerdoti Operai Diocesani del Cuore di Gesù per suscitare le vocazioni sacerdotali. »
(Santo di venerazione particolare o locale)

Beato Manuel Domingo y Sol (Tortosa, 1 aprile 1836; † Tortosa, 25 gennaio 1909) è stato un sacerdote e fondatore spagnolo della Fraternità dei Sacerdoti Operai Diocesani del Sacro Cuore di Gesù: è stato proclamato beato da Papa Giovanni Paolo II il 29 marzo 1987.

Vita

Nacque a Tortosa in Spagna da Francesco Domingo Ferre e Giuseppa Sol Cid, penultimo di dodici figli. All'età di quindici anni entrò nel seminario diocesano e fu ordinato sacerdote il 2 giugno del 1860. Celebrò la prima messa nella chiesa di San Blas il 9 giugno. Ricevette il suo primo incarico nella parrocchia di La Aldea e un anno dopo, il 7 marzo del 1862, fu nominato parroco di Santiago de Tortosa. Buon predicatore venne quasi subito utilizzato nelle missioni popolari. Completò in seguito gli studi di teologia all’università di Valenza dove ottenne la licenza; subito dopo fu assegnato come confessore di tre conventi di clausura e come insegnante di religione in alcuni collegi.

Nel febbraio del 1873, incontrò Ramon Valero, un seminarista che chiedeva l’elemosina e che abitava in una catapecchia da quando il seminario di Tortosa fu distrutto dalla Rivoluzione del 1868; Don Manuel ebbe modo così di conoscere tutta la miseria in cui vivevano questi giovani, desiderosi, nonostante tutto, di coronare la loro vocazione: senza cibo se non quello che veniva loro donato per carità, senza formazione né guida spirituale, senza quelle condizioni minime necessarie per poter studiare.

Don Manuel, folgorato da quanto Ramon gli fece intravedere, senza perdere tempo, già sette mesi dopo aprì la prima Casa di san Giuseppe, che accolse i primi 24 seminaristi poveri, tre anni dopo erano già diventati 98 e sei anni dopo si erano più che triplicati.

La sua pedagogia vocazionale era basata su quattro pilastri: la selezione dei candidati, il clima formativo di carattere familiare, la fraternità universale e un’intensa vita spirituale. Quest'ultima, a sua volta, saldamente poggiava sull’Eucaristia e deveva irradiarsi attraverso la devozione al Sacro Cuore e alla Madonna. Per dare continuità alla sua opera fondò la Fraternità dei Sacerdoti Operai, con una spiritualità riparatrice e con il carisma specifico di formazione dei seminaristi.

Nel 1892 la fraternità fondò a Roma il Collegio Spagnolo, che da allora formò, nella sede di Pietro, più di 3000 sacerdoti dando alla Chiesa più di 70 vescovi. Don Manuel morì il 29 gennaio 1909.

Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.