Juan Tomás de Boxadors y Sureda de San Martín

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Juan Tomás de Boxadors y Sureda de San Martín, O.P.
Stemma cardinale.png
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Boixadors.jpg

{{{didascalia}}}
'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 77 anni
Nascita Barcellona
3 aprile 1703
Morte Roma
16 dicembre 1780
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione 13 giugno 1734
Professione religiosa Perugia, 25 gennaio 1735
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile [[ ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
13 novembre 1775 da Pio VI (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Juan Tomás de Boxadors y Sureda de San Martín (Barcellona, 3 aprile 1703; † Roma, 16 dicembre 1780) è stato un cardinale e maestro generale spagnolo.

Cenni biografici

Nacque a Barcellona il 3 aprile 1703, nono dei undici figli di Juan Antonio de Boxadors y de Pinos, conte di Savalla e Peralada, e della sua prima moglie, Dionisia de Sureda de San Martín. Il padre legato da vincoli famigliari con Carlo d'Austria, servì il re austriaco dapprima a Maiorca e poi alla corte di Vienna. I figli rimasero a Barcellona affidati a parenti.

Seguendo i desideri del padre, Juan Tomás studiò lettere dal 1717 al 1719 nel convento dei frati domenicani di santa Caterina a Barcellona; poi fino al 1724 studiò teologia nel collegio di San Vicente y San Raimundo nella stessa città. Studiò poi a Lovano dove si laureò in diritto canonico e civile nel 1729. In quello stesso anno divenne membro fondatore dell'
Acadèmia de Bones Lletres de Barcelona.

Attratto dalla tradizione militare della sua famiglia si arruolò nell'esercito imperiale austriaco e presto, grazie ai suoi meriti e all'influenza paterna, occupò alte posizioni guadagnandosi il favore dell'imperatore Carlo VI d'Asburgo.

Nel 1734 una crisi religiosa gli fece cambiare completamente vita. Entrò nell'Ordine domenicano ricevendo l'abito religioso il 3 giugno 1734 dal maestro generale dell'ordine Tomás Ripoll, suo conterraneo. Il 25 gennaio dell'anno seguente fece la professione religiosa a Perugia. Non si hanno data e luogo della sua ordinazione sacerdotale. Tornato in patria fu priore del convento di santa Caterina a Barcellona. Il 30 aprile 1746 divenne provinciale di Aragona. Nel capitolo generale del 1756, presieduto a Roma da papa Benedetto XIV, fu eletto maestro generale dell'Ordine, carica che tenne fino al 1777.

Fu creato cardinale da papa Pio VI nel concistoro del 13 novembre 1775, ricevette la berretta rossa con il titolo di cardinale presbitero di san Sisto il 18 dicembre. Ottenne la dispensa dal pontefice di mantenere la carica di maestro generale dell'ordine fino al successivo capitolo generale, come in precedenza era già avvenuto per porporati maestri generali di quell'Ordine. Fu membro delle Sacre Congregazioni del Sant'Uffizio, della Congregazione dei vescovi e dei regolari, e dell'Indice. Il 15 novembre 1780 fu nominato cardinale protettore del suo Ordine.

Morì il 16 dicembre 1780 a Roma, le esequie si tennero nella chiesa di santa Maria sopra Minerva e fu sepolto nella chiesa del suo titolo.

Successione degli incarichi

Predecessore: Maestro Generale dell'Ordine dei Predicatori Successore: Cr.domenicana.JPG
Antonin Bremond 1756 - 1777 Baltasar de Quiñones I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Antonin Bremond {{{data}}} Baltasar de Quiñones
Predecessore: Cardinale presbitero di san Sisto Successore: CardinalCoA PioM.svg
Giovanni Molino 18 dicembre 1775 - 16 dicembre 1780 Jean-Baptist-Marie-Anne-Antoine de Latil I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Molino {{{data}}} Jean-Baptist-Marie-Anne-Antoine de Latil
Bibliografia

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.