Marco Tangheroni

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Marco Tangheroni
Laico
[[File:{{{stemma}}}|120px]]
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
battezzato
ERRORE in "fase canonizz"
{{{motto}}}

Marco Tangheroni.jpg

Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte 57 anni
Nascita Pisa
24 febbraio 1946
Morte Pisa
11 febbraio 2004
Sepoltura
Conversione
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creato
Creato
Cardinale
Cardinale per
Cardinale per
Cardinale elettore
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione a
pseudocardinale
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Consacrazione {{{Consacrazione}}}
Insediamento {{{Insediamento}}}
Fine pontificato {{{Fine pontificato}}}
Pseudocardinali creati {{{Pseudocardinali creati}}}
Sede {{{Sede}}}
Opposto a
Sostenuto da
Scomunicato da
Confermato cardinale {{{Confermato cardinale}}}
Nomina a pseudocardinale annullata da {{{Annullato da}}}
Riammesso da
Precedente {{{Precedente}}}
Successivo {{{Successivo}}}
Incarichi ricoperti
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
8 mesi e 20 giorni
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Marco Tangheroni (Pisa, 24 febbraio 1946; † Pisa, 11 febbraio 2004) è stato uno storico italiano.

Biografia

Dopo aver iniziato gli studi a Pisa, sua città natale, si trasferì con la famiglia a Cagliari. Si laureò in questa città nel 1968 con una tesi in Storia medievale sugli Alliata, nobile famiglia pisana. Appena laureato, tenne un corso di Storia d'Italia presso l'Università di Barcellona, per poi diventare assistente dapprima di Storia della Sardegna a Cagliari con il professor Alberto Boscolo, poi di Storia medievale a Pisa con il professor Emilio Cristiani. Qui, a partire dal 1974, fu professore incaricato di Storia del commercio e della navigazione.

A questi primi anni di insegnamento risalgono sia il matrimonio con Patrizia Paoletti, sia il manifestarsi dei primi sintomi di una grave malattia renale, che segnò tutta la sua vita e ne ha causato la morte prematura. Al contempo, la malattia risvegliò in lui la Fede, fino ad allora piuttosto assopita. Fondamentale per la sua formazione umana e religiosa fu l'incontro con Giovanni Cantoni, fondatore di Alleanza Cattolica, associazione di laici cattolici in cui Tangheroni militò attivamente per tutta la vita.

Nel 1980, anche in seguito alla pubblicazione dello studio Commercio e navigazione nel Mediterraneo medievale, edito due anni prima, con l'allieva Lilia Di Nero, fu nominato professore ordinario. Nello stesso anno tornò in Sardegna come professore straordinario di Istituzioni medievali presso la Facoltà di Magistero dell'Università di Sassari. Nell'aprile dell'anno successivo divenne preside di questa facoltà.

Nel novembre del 1983 rientrò definitivamente nell'Università di Pisa come professore ordinario di Storia del commercio e della navigazione e poi di Storia medievale. Fu più volte direttore del Dipartimento di Medievistica e, dal dicembre 1993 all'ottobre 1994, pro-rettore dell'Università.

A partire dal 1993 fu responsabile della Regione associativa toscana di Alleanza Cattolica e membro in qualità di socio fondatore dell'organo direttivo nazionale della stessa associazione. Animato fin da giovane dalla passione politica e civile, nel 1994 fu candidato a sindaco di Pisa per la coalizione di centrodestra; dopo la mancata elezione restò in carica per un anno come consigliere comunale.

Nel 2001 fu insignito dell'Ordine del Cherubino, riconoscimento conferito dall'Università di Pisa ai docenti distintisi per meriti scientifici. Il 3 febbraio 2004 fu eletto direttore del nuovo Dipartimento di Storia; morì però a Pisa pochi giorni dopo.

Opere

Volumi

Articoli

Bibliografia
Voci correlate