San Giovanni de Ribera

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
San Giovanni de Ribera
Vescovo
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Santo
{{{note}}}

92333J.JPG

{{{didascalia}}}
'
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte 78 anni
Nascita Siviglia
27 dicembre 1532
Morte Valencia
6 gennaio 1611
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 1557
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile 1562
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti Arcivescovo di Valencia (Spagna)
Patriarca di Antiochia
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi

Iter verso la canonizzazione

Venerato da Chiesa cattolica
Venerabile il [[]]
Beatificazione 18 settembre 1796, da Pio VI
Canonizzazione 12 giugno 1960, da Giovanni XXIII
Ricorrenza 6 gennaio
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, [[6 gennaio]], n. 8:
« A Valencia in Spagna, san Giovanni de Ribera, vescovo, che svolse anche la funzione di viceré e, devoto della santissima Eucaristia e difensore della verità cattolica, educò il popolo con solidi insegnamenti. »

San Giovanni de Ribera (Siviglia, 27 dicembre 1532; † Valencia, 6 gennaio 1611) è stato un vescovo e fondatore spagnolo delle Monache Agostiniane Scalze. Fu anche viceré di Valencia e nel 1960 fu proclamato santo da papa Giovanni XXIII.

Biografia

Nacque a Siviglia il 27 dicembre 1532 da illustre e importante famiglia, il padre Pedro era Duca di Alcalà fu Vice Re di Catalogna e, per quattordici anni, Vice Re di Napoli. Perse la madre in giovane età, fu destinato alla carriera ecclesiastica e all'età di dodici anni ricevette la tonsura. Dopo gli studi umanistici, si iscrisse all'Università di Salamanca e, alla cattedra di illustri prelati, conseguì la laurea in teologia.

Il 27 maggio 1562, a 30 anni, papa Pio IV lo nominò vescovo di Badajoz. Qui si dedicò con tutta l'anima a predicare la dottrina cattolica e a contrastare il movimento protestante.

Il 30 aprile 1568 fu nominato Patriarca di Antiochia e il 3 dicembre dello stesso anno, Arcivescovo dell'arcidiocesi di Valencia, dove era ancora vivo il ricordo di San Tommaso da Villanova.

Valencia, per un lungo periodo in mano araba, fu riconquistata definitivamente dai cristiani nel XIII secolo. Era però la roccaforte dei moriscos, i discendenti degli arabi solo nominalmente cristiani. Questi erano mal visti anche perché, essendo loro vietati gli impieghi pubblici, si erano notevolmente arricchiti con le attività commerciali legate alla scoperta del nuovo mondo.

Giovanni trovò dunque una situazione complessa. Dopo qualche mese fu sul punto di ritirarsi, ma il Papa lo esortò a continuare: guiderà l'arcidiocesi per quarantadue anni e i frutti saranno grandi, soprattutto dopo la sua morte. Nessun ambito ecclesiale venne trascurato. Conobbe personalmente tutti i sacerdoti della diocesi, puntando molto sulla loro elevazione teologica e morale, a quei tempi estremamente necessaria. A tale scopo organizzò sette sinodi e scrisse molte lettere pastorali. Per undici volte fece la visita completa di tutte le parrocchie, di cui duecentonovanta rurali, adattandosi alle situazioni più disagiate.

Fu esigente con sé stesso imponendosi, di nascosto, molte discipline. Il suo collaboratore testimoniò che molte volte non riposava neppure di notte. Uomo di intensa preghiera, era molto devoto dell'Eucaristia e, in suo onore, costruì una bellissima chiesa-monumento, affiancandovi un seminario.

Aprì un collegio per i nobili, dove studiarono i più importanti uomini del tempo, ma era spesso visto catechizzare i bambini nella pubblica piazza. Provvide ai poveri ma, vista la sua indole modesta, senza alcuna ostentazione. Ottimo esegeta e studioso della Sacra Scrittura, meritò da Padre De Granata l'appellativo di perfetta immagine del predicatore evangelico. Amante delle arti, commissionò alcuni dipinti a El Greco.

Dal 1602 al 1604 fu anche viceré di Valencia, cosicché detenne contemporaneamente il potere religioso e civile.

Il clima religioso della Controriforma, la personalità e il mecenatismo artistico, ne fecero una delle figure più influenti del periodo, in cui ebbe i titoli di arcivescovo di Valencia, patriarca di Antiochia, viceré, capitano generale, presidente della Audiencia e cancelliere dell'Università.

Fu beatificato nel 1796 e canonizzato da papa Giovanni XXIII nel 1960.

Predecessore: Arcivescovo di Valencia (Spagna) Successore: Stemma arcivescovo.png
Fernando de Loaces (Loazes), O.P. 3 dicembre 1568 - 6 gennaio 1611 Pedro Castro Nero I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Fernando de Loaces (Loazes), O.P. {{{data}}} Pedro Castro Nero
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.