San Rodrigo di Cordova

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Sant'Rodrigo di Cordova
Presbitero
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Santo
{{{note}}}

44950.JPG

Murillo, Dresden Gallery
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte anni
Nascita VIII secolo
Morte Cordoba
13 marzo 857
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 830 ca.
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da Chiesa cattolica
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza 13 marzo
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi paramenti sacri e palma
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 13 marzo, n. 7:
« A Córdova nell'Andalusia in Spagna, passione dei santi Ruderico, sacerdote, e Salomone, martiri: il primo, rifiutatosi di credere che Maometto fosse vero profeta inviato dall'Onnipotente, fu gettato in carcere, dove incontrò Salomone, che in precedenza aveva per qualche tempo aderito alla religione maomettana, e insieme portarono gloriosamente a termine la loro prova con la decapitazione. »

Sant'Rodrigo di Cordova (VIII secolo; † Cordoba, 13 marzo 857) è stato un presbitero spagnolo, venerato nel folto gruppo dei Santi Martiri di Cordova.

San Rodrigo era un sacerdote, nato a Cordova verso la fine del VIII secolo, subì il martirio per colpa di uno dei suoi due fratelli che, avendo abbracciato l'Islam, si era fatto divulgatore di questa religione, al punto che era spesso entrava in contrasto con l'altro fratello, rimasto cristiano, costringendo così san Rodrigo ad intervenire per farli riconciliare. Durante, una di queste liti, che finì con una furibonda mischia, san Rodrigo venne percosso da entrambi i fratelli, accecati dall'ira, fino a fargli perdere i sensi.

Il fratello musulmano portò san Rodrigo così ridotto per le vie del paese, dicendo che, sentendosi in fin di vita, aveva abbandonato il cristianesimo per seguire la dottrina islamica.

Rimessosi in forze, san Rodrigo si ritirò per un periodo sulle montagne di Cordova. Successivamente, ritornando in città, incontrò il fratello apostata che, vedendolo con l'abito sacerdotale, lo condusse dal giudice e lo accusò di aver abbandonato l'Islam, dopo averlo liberamente scelto, delitto che andava punito con la morte.

San Rodrigo rigettò la calunnia dichiarando che mai aveva tradito la religione cristiana e nonostante i tentativi del giudice per convincerlo a professare Allah, confermò coraggiosamente la sua fede. Messo in carcere, vi incontrò un cristiano di nome Salomone, detenuto per un'accusa simile alla sua, ed insieme decisero di prepararsi al martirio con la preghiera e la penitenza. Il giudice tentò di farli recedere dalla loro tenacia, ma non essendoci riuscito li condannò a morte.

Dopo la sentenza, eseguita il 13 marzo 857, i due cadaveri furono innalzati sul patibolo a testa in giù, come racconta il suo biografo Eulogio, che aveva assistito alla scena, e gettati nel fiume Guadalquivir. Dopo una ventina di giorni, i corpi furono ritrovati e san Rodrigo fu portato nella Basilica di San Genesio, mentre Salomone fu deposto in quella dei Santi Cosma e Damiano.

Il loro culto è tuttora molto vivo in Spagna e soprattutto a Cordova.

Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.