Théodore Ratisbonne

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Marie-Théodore Ratisbonne
ApostolicProtonotaryCoA PioM.svg
Presbitero
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Theodore Ratisbonne.jpg

Marie-Théodore Ratisbonne
'
Titolo
Protonotario apostolico
Incarichi attuali
Età alla morte 81 anni
Nascita Strasburgo
28 dicembre 1802
Morte Parigi
10 gennaio 1884
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 1830
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni

Marie-Théodore Ratisbonne (Strasburgo, 28 dicembre 1802; † Parigi, 10 gennaio 1884) è stato un presbitero, scrittore e fondatore francese. Di origini ebraiche si converti al cattolicesimo, fondò la congregazione delle Religiose di Nostra Signora di Sion.

Biografia

Fu uno dei nove figli di Auguste et Adélaïde Ratisbonne, una famiglia di banchieri ebrei di Strasburgo, suo padre fu presidente del concistoro d'Alsazia. Fece i suoi studi da prima al Collège royal nella città natale, si laureò in diritto e medicina. Raggiunta la maggiore età, essendo molto stimato all'interno della sua comunità, che lo scelse come rappresentante in sostituzione del neo convertito al cattolicesimo Samson Libermann avvenuta nel 1824.

Desideroso di donarsi, assunse gratuitamente la direzione della scuola ebraica di Strasburgo, continuando con tutti i mezzi la ricerca della verità.

A questo scopo seguì i corsi del filosofo Louis Boutain. Su suo consiglio lesse tutto il Vecchio e il Nuovo Testamento e presto crede con fede viva nel mistero della Trinità, mistero d'amore in cui riconosce la sorgente di tutti gli altri misteri del cristianesimo. La conversione di Libermann e di altri due suoi amici, Émile Dreyfus e Alfred Mayer e dopo una profonda riflessione sulla sua fede durata due anni, nel 1826 chiese di diventare cattolico.

Divenuto catecumeno per due anni fu istruito da Louise Humann e il 14 aprile 1828, sabato santo, fu battezzato in segreto per le mani della stessa Luisa Humann, madre spirituale dei discepoli di Boutain. Premise al suo nome quello di Marie.

Proseguì gli studi in teologia e nel dicembre 1830 fu ordinato presbitero.

Fu da prima professore presso il seminario minore di Strasburgo poi vice rettore della cattedrale cittadina e attivo nella sua diocesi fino al 1840. Fu anche cappellano di un orfanotrofio di bambine retto dalle Figlie di s. Vincenzo de Paoli. Divenne anche vice direttore dell'arciconfraternita di Notre-Dame-des-Victoires, poi si trasferì a Parigi.

Nel 1842 suo fratello Alphonse, libero pensatore, vagamente deista (specialmente dopo l'ordinazione sacerdotale del fratello) ma molto ostile alla Chiesa cattolica, si convertì in modo repentino e prodigioso a Roma in seguito all'apparizione dell'Immacolata nella Sant'Andrea delle Fratte, in Roma. Fu lui in seguito a consigliargli di aprire delle scuole per l'educazione della gioventù ebraica.

Anche Théodore venne a Roma in quello stesso anno; e fu ricevuto da papa Gregorio XVI che lo nominò cavaliere dell'ordine di san Silvestro Papa. Il pontefice ebbe modo anche di congratularsi con lui per la sua Vita di san Bernardo e lo incoraggiò a continuare nella sua opera di conversione degli ebrei.

Dopo il suo ritorno a Parigi nel 1843, fondò la congregazione delle Religiose di Nostra Signora di Sion, destinata all'apostolato missionario nei confronti del mondo ebraico, congregazione di cui divenne superiore generale. Spinto in questo dal fratello Alfonso che gli raccomandò di prendersi cura degli ebrei giunti di recente dall'Europa centrale od orientale, dei quali alcuni desideravano una educazione cristiana per i propri figli. L'opera venne iniziata con due alsaziane, Sofia Stouhlen e Luisa Weywada.

Vennero aperte altre case, in Francia anzitutto (1847), poi a Gerusalemme (maggio 1856) con il sostegno del fratello padre Alfonso.

Nel 1870 lasciò la direzione dell'istituto delle Religiose di Nostra Signora di Sion e si dedicò alla cura e al sostegno della fede delle madri cristiane. Per questo fondò, insieme alla signora Josson de Bilhem, l'Arciconfraternita delle Madri cristiane, presto diffusa in tutto il mondo.

Fu molto stimato dai papi Pio IX e Leone XIII il quale lo nominò Protonotario apostolico.

Morì a Parigi il 10 gennaio 1884 assistito dall'arcivescovo di Parigi Joseph Hippolyte Guibert.

Non poté vedere realizzati tre progetti che aveva molto a cuore: lo sviluppo dei Sacerdoti di Nostra Signora di Sion; la fondazione di una casa delle Suore di Sion a Roma; la creazione di un ramo di Suore contemplative che sorgerà solo nel 1926.

Opere

Scritti principali:

  • Essai sur l'éducation morale (Saggio sulla educazione morale) (1828)
  • Histoire de saint Bernard et de son siècle (Storia di san Bernardo e del suo secolo) Parigi 1840
  • Méditations de saint Bernard sur le présent et futur (Meditazioni di san Bernardo sul presente e futuro) (1853)
  • Le Manuel de la mère chrétienne (Il manuale della madre cristiana) (1860)
  • Questions juives (La questione ebraica) (1868)
  • Le Pape (Il Papa) (1870)
  • Réponse aux questions d'un israélite de notre temps (Risposta alle domande di un israelita del nostro tempo) (1878)
  • Rayons de vérité, Parigi 1874
Bibliografia

Marie-Dominique Gros, Marie-Théodore Ratisbonne, in Dizionario degli Istituti di Perfezione di Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca, Edizioni Paoline, Roma 1983, vol. 7, coll. 1214-1216

(EN) Martin Hehir, Ratisbonne, Maria Theodor, in Charles George Herbermann (a cura di), Catholic Encyclopedia, 15 voll., Robert Appleton Company, New York 1907-1914, vol. XII, 1911, p. 659, online

Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.