Alessandro Orsini

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Alessandro Orsini
Cardinale
Ra ORSINI ALESSANDRO 034.jpg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
battezzato
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
'

1615 ALEXANDER URSINUS - ORSINI ALESSANDRO.jpg

Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 34 anni
Nascita Bracciano
1592
Morte Bracciano
22 agosto 1626
Sepoltura Chiesa del Santissimo Nome di Gesù (Roma)
Conversione
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale nessuna informazione
Ordinazione presbiterale [[]]
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile mai consacrato
Consacrazione vescovile [[ ]]
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creato
Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.
(vedi)
Creato
Cardinale
2 dicembre 1615 da Paolo V (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 10 anni, 8 mesi e 20 giorni
Cardinale elettore
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Creazione a
pseudocardinale
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Consacrazione {{{Consacrazione}}}
Insediamento {{{Insediamento}}}
Fine pontificato {{{Fine pontificato}}}
Pseudocardinali creati {{{Pseudocardinali creati}}}
Sede {{{Sede}}}
Opposto a
Sostenuto da
Scomunicato da
Confermato cardinale {{{Confermato cardinale}}}
Nomina a pseudocardinale annullata da {{{Annullato da}}}
Riammesso da
Precedente {{{Precedente}}}
Successivo {{{Successivo}}}
Incarichi ricoperti
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Alessandro Orsini (Bracciano, 1592; † Bracciano, 22 agosto 1626) è stato un cardinale italiano.

Cenni biografici

Nacque nel 1592 nel castello di famiglia di Bracciano presso Roma, ultimo di undici figli del duca Virginio e di Flavia Damasceni-Peretti, pronipote di papa Sisto V.

Crebbe presso la corte del granduca di Toscana Ferdinando I, suo prozio, e frequentò le università di Siena e di Pisa.

Fu creato cardinale nel concistoro del 2 dicembre 1615, tre giorni dopo ricevette la berretta rossa e l'11 gennaio dell'anno seguente la diaconia di santa Maria in Cosmedin.

Partecipò al conclave del 1621 che elesse papa Gregorio XV. Il 17 maggio 1621 fu nominato legato in Romagna. Durante la carestia che colpì la regione, vendette il grano alla popolazione a prezzo inferiore a quanto egli stesso aveva pagato, per attenuare le conseguenze della carestia. Non partecipò al conclave del 1623 perché era in viaggio in Germania.

Papa Urbano VIII non gli concesse le dimissioni dal cardinalato per entrare nella Compagnia di Gesù.

Morì il 22 agosto 1626 a Bracciano. Il corpo fu traslato a Roma e seppellito nella chiesa del Santissimo Nome di Gesù a fianco della tomba di San Roberto Bellarmino, S.J..

Successione degli incarichi

Predecessore: Cardinale diacono di Santa Maria in Cosmedin Successore: CardinalCoA PioM.svg
Giovanni Battista Deti 11 gennaio 1616 - 22 agosto 1626 Pietro Maria Borghese I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Battista Deti {{{data}}} Pietro Maria Borghese
Bibliografia
  • Lorenzo Cardella, Memorie storiche de' cardinali della Santa Romana Chiesa. Roma: Stamperia Pagliarini, 1793, vol. 6, p. 184 ss., online