Antonio Socci

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Antonio Socci
Laico
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Antonio Socci.png

{{{didascalia}}}
{{{motto}}}
Titolo
Incarichi attuali
Età attuale 61 anni
Nascita Siena
18 gennaio 1959
Morte
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Immagini
Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Sito ufficiale o di riferimento

Antonio Socci (Siena, 18 gennaio 1959) è un giornalista e scrittore italiano.

Biografia

Durante l'adolescenza militò a sinistra per poi approdare, nel 1977, al movimento Comunione e Liberazione. Nel 1983 si è laureato all'Università di Siena in lettere moderne con una tesi di filologia romanza sulla Divina Commedia.

Nel 1984 ha iniziato a collaborare con il settimanale Il Sabato; lo stesso anno si è sposato e stabilito a Siena dove, per tre anni, ha diretto l'ufficio cultura della Provincia. Nel 1985 arrivò la prima figlia, Caterina, l'anno successivo la seconda e nel 1997 il terzo figlio.

Rientrato a Il Sabato nel 1987, in seguito alla sua inchiesta Tredici anni della nostra storia sulla crisi del mondo cattolico, è stato denunciato con Roberto Fontolan al tribunale ecclesiastico della diocesi di Milano dalla Rosa Bianca, associazione di cattolici progressisti, per via di presunte affermazioni negative su Giuseppe Lazzati, scomparso l'anno precedente. Mediatore fu il cardinale Carlo Maria Martini; lo stesso settimanale ripubblicò l'inchiesta con una prefazione in cui il filosofo Augusto del Noce chiariva che in essa non era contenuta alcuna critica "per la figura morale di Lazzati"[1].

Dopo aver diretto per alcuni mesi la rivista internazionale 30 Giorni, è tornato a Il Sabato e nel 1993, dopo la chiusura della rivista, è passato a Il Giornale come editorialista. Ha collaborato e collabora tuttora con Il Foglio, Libero e Panorama.

Nel 2002 è stato chiamato in Rai, come vicedirettore di Rai Due. È stato conduttore e autore del programma televisivo Excalibur (2002-2004). Dal 2004 è direttore, per conto della Rai, della Scuola superiore di giornalismo radiotelevisivo di Perugia. Nello stesso anno ha lasciato Comunione e Liberazione.

Il 12 settembre 2009 la figlia maggiore di Antonio Socci, Caterina, è entrata in coma per un arresto cardiaco, come ha raccontato lo stesso Socci nel suo libro Caterina. Diario di un padre nella tempesta. Dal gennaio dell'anno successivo Caterina ha ripreso conoscenza e ha intrapreso un faticoso cammino di riabilitazione.

Opere

  • Obiettivo Tarkovskij. L'opera, la spiritualità, il pensiero di un grande del cinema del '900, Milano, Editoriale italiana, 1987. Prefazione di Krzysztof Zanussi.
  • Tredici anni della nostra storia. 1974-1987, Milano, Editoriale italiana, supplemento a Il Sabato n. 13, 1988. Con Roberto Fontolan. Introduzione di Augusto del Noce.
  • Pio IX e Garcia Moreno. Il papa scomodo e il presidente cattolico, Caltanissetta, Krinon, 1988. Con Rino Cammilleri.
  • Il gigante e la cascina. Che cosa succede quando una libera iniziativa rompe la regola della spartizione? Storia di un gruppo di giovani romani e del loro scontro con il Palazzo, Milano, Editoriale italiana, supplemento a Il Sabato n. 35, 1989. A cura di Antonio Socci. Introduzione di Giancarlo Cesana.
  • La società dell'allegria. Il partito piemontese contro la chiesa di don Bosco, Milano, SugarCo, 1989. Ripubblicato nel 2004 con il titolo La dittatura anticattolica. Il caso don Bosco e l'altra faccia del Risorgimento.
  • Cristiani. L'avventura umana di 14 santi, Roma, Nuova cultura, 1991. Prefazione del cardinale Hans Hermann Groër.
  • Cristiani. Vite di santi, Roma, Nuova cultura, 1993. Con Lorenzo Cappelletti.
  • C'era una volta il sacro. Stupidario ecclesiastico, Milano, Bompiani, 1994. Prefazione di Vittorio Messori. ISBN 884522189X.
  • I nuovi perseguitati. Indagine sulla intolleranza anticristiana nel nuovo secolo del martirio, Casale Monferrato, Piemme, 2002. ISBN 9788838469534. Ha ottenuto il Premio Capalbio ed è stato tradotto in spagnolo e polacco.
  • Uno strano cristiano. Incontrare Dio nel mondo di oggi: le ragioni di una fede che cambia la vita, Milano, Rizzoli, 2003. ISBN 9788817872874. Autobiografia. Ha ottenuto il Premio Basilicata.
  • In difesa della vita. Legge 40, fecondazione assistita e mass media, Casale Monferrato, Piemme, 2005. Con Carlo Casini. ISBN 9788838410550.
  • Mistero Medjugorje, Casale Monferrato, Piemme, 2005. ISBN 9788838484933. Libro inchiesta di notevole successo.
  • Com'è bello il mondo, com'è grande Dio. Ipotesi sul nuovo millennio, Casale Monferrato, Piemme, 2005. ISBN 9788838484940.
  • Santi secondo me, Casale Monferrato, Piemme, 2006. ISBN 9788838486067.
  • Il genocidio censurato. Aborto: un miliardo di vittime innocenti, Casale Monferrato, Piemme, 2006. ISBN 9788838486050. Testo tradotto anche in spagnolo.
  • Il quarto segreto di Fatima]], Milano, Rizzoli, 2006. ISBN 9788817022279.
  • Il segreto di Padre Pio, Milano, Rizzoli, 2007. ISBN 9788817018418.
  • Indagine su Gesù, Milano, Rizzoli, 2008. ISBN 9788817025904. Un altro libro di grande successo.
  • I segreti di Karol Wojtyla]], Milano, Rizzoli, 2009. ISBN 9788817032834.
  • Caterina, diario di un padre nella tempesta, Milano, Rizzoli, 2010. ISBN 9788817045087
  • La guerra contro Gesù, Milano, Rizzoli, 2011. ISBN 9788817037365
  • Non è Francesco. La Chiesa nella grande tempesta, Oscar Mondadori, Milano 2015. ISBN 9788852056833
Note
  1. Michele Brambilla, Lazzati, la sinistra va in Paradiso su archiviostorico.corriere.it in Corriere della Sera. 15 dicembre 1996. URL consultato il 19 settembre 2009
    Le interpretazioni della Rosa Bianca e di Socci sulla vicenda sono riportate nel blog Settimo cielo (13 e 17 novembre 2003).
    All'epoca (1988), il fatto provocò scalpore sulla stampa perché Il Giornale di Indro Montanelli pubblicò la notizia in prima pagina con il titolo: "A Milano è tornata l'Inquisizione. Al rogo il settimanale Il Sabato?".
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.