Jean-Luc d'Achery

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Luc d'Achery, O.S.B.
Presbitero
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

[[File:|250px]]

{{{motto}}}
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte 76 anni
Nascita Saint-Quentin
1609
Morte Saint-Germain-des-Prés
29 aprile 1685
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione Abbazia ''de la Trinité'' di Vendôme, 4 ottobre 1632
Professione religiosa [[]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 1635 ca.
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni

Luc d'Acheryo Jean-Luc (Saint-Quentin, 1609; † Saint-Germain-des-Prés, 29 aprile 1685) è stato un presbitero, letterato e storico francese. Fu bibliotecario presso la celebre abbazia maurina di Saint-Germain-des-Prés.

Cenni biografici

Entrò giovanissimo nel monastero benedettino di San Quintino, sua città natale. Non soddisfatto della vita mondana di quei monaci entrò nella congregazione di san Mauro (Maurini), fondata qualche anno prima. Fu dapprima nell'abbazia di Santa Trinità a Vendôme, dove emise i suoi voti nel 1632 e dove fu probabilmente ordinato sacerdote. Poi per problemi di salute fu trasferito nell'abbazia di Saint-Germain des Prés a Parigi, monastero che divenne la sua casa fino alla morte.

Per il suo zelo religioso fu molto stimato dai papi Alessandro VII e Clemente X. Fu bibliotecario della prestigiosa abazia al cui riordino attese praticamente tutta la vita, creando in essa uno scriptorium di validissimi collaboratori, da lui formati e diretti.

Fu uno dei principali promotori degli studi eruditi in seno alla Congregazione di san Mauro. Campo preferito dei suoi studi fu la storia medievale della Chiesa. Si occupò del beato Lanfranco, arcivescovo di Canterbury, del quale pubblicò tutte le opere con il titolo di Beati Lanfranci, Cantuariensis archiepiscopi et Angliae primatis.... Opera omnia quae reperiri potuerunt, pubblicata a Parigi nel 1648. Questa raccolta contiene anche una vita di Lanfranco, secondo un manoscritto dell'abbazia di Bec, e nell'appendice una vita di sant'Agostino di Canterbury, apostolo degli Anglo-Sassoni.

Su richiesta del suo superiore generale Grégoire Tarrisse scrisse un catalogo delle opere di scrittori ascetici, con notizie interessanti su ciascuno di essi: la Asceticorum, vulgo spiritualium, opusculorum quae inter Patrum opera reperiuntur indiculus pubblicata a Parigi nel 1648, e le opere del venerabile Guiberto Venerabilis Guiberti, abbatis B. Mariae de Novigento, Opera omnia, Parigi 1651.

Ma l'opera più importante, in cui d'Achery condensò il risultato di tutte le sue pazienti ricerche, fu la pubblicazione del Veterum aliquot scriptorum qui in Galliae bibliothecis, maxime Benedictinorum, latuerant spicilegium opera redatta tra il 1655 e il 1677 in tredici volumi. L'opera, sebbene presenta un certo disordine e talora anche mancanza di metodo, rimane tuttavia una fonte preziosa per la storia ecclesiastica del Medioevo. L'opera fu poi ripresa da Etienne Baluze e Edmond Martène che la ampliarono per una nuova edizione che vide la luce a Parigi nel 1723.

Non ultimo dei suoi meriti fu l'avere iniziato alle ricerche storiche molti suoi confratelli, tra cui il Mabillon, con i quali iniziò la raccolta di gran parte del materiale degli Acta Ordinis S. Benedicti.

Morì nel suo monastero il 29 aprile 1685.

Bibliografia
  • Rosario Russo Enciclopedia italiana Treccani (1929). online
  • Biografia universale antica e moderna ossia Storia per alfabeto della vita pubblica e privata di tutte le persone che si distinsero per pere, azioni, talenti, virtù e delitti Vol. 1, pp. 142 ss. online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.