Ljubomir Huzar

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Ljubomir Huzar, M.S.U.
Lubomyr Husar.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Lubomyr Husar RISU.jpg

{{{motto}}}
Titolo cardinalizio
Età alla morte 84 anni
Nascita Leopoli
26 febbraio 1933
Morte Knjažyči
31 maggio 2017
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 30 marzo 1958
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 22 febbraio 1996
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 2 aprile 1977 dal cardinale Josyf Ivanovycè Slipyj
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo 25 gennaio 2001
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
21 febbraio 2001 da Giovanni Paolo II (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
Biografia su vatican.va
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Ljubomir Huzar, in Ucraino Любомир Гузар, Ljubomir Huzar (Leopoli, 26 febbraio 1933; † Knjažyči, 31 maggio 2017), è stato un arcivescovo e cardinale ucraino, già arcivescovo maggiore emerito di Kyïv-Halyč.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

Dopo aver compiuto gli studi elementari nella città nativa è stato costretto, a causa delle vicende belliche, nel 1944, ad abbandonare con tutta la famiglia l'Ucraina, rifugiandosi in Austria. A Salisburgo egli ha frequentato il ginnasio, organizzato dagli emigranti ucraini.

Successivamente, nel 1949 con i genitori e con la sorella maggiore, si è trasferito negli Stati Uniti d'America. Ha avuto dunque la possibilità di terminare l'educazione secondaria nel Seminario minore a Stamford, Connecticut. In seguito ha fatto gli studi filosofici presso il Saint Basil's College, ottenendo nel 1954 il baccellierato.

Come alunno del Saint Josaphat's Seminary a Washington, ha studiato teologia presso la Catholic University of America, ove nel 1958 ha ottenuto la licenza. Ha ricevuto l'ordinazione sacerdotale il 30 marzo 1958 dalle mani di Ambrose Senyshyn, per l'Eparchia di Stamford degli Ucraini.

Dal 1958 al 1969 è stato professore e prefetto presso il Seminario eparchiale di san Basilio a Stamford. Nel contempo ha svolto il lavoro pastorale a Kerhonkson e ad Ellenville, New York. Dal 1965 al 1969 è stato parroco della chiesa della Santissima Trinità a Kerhonkson, New York.

Insieme con l'attività pastorale, ha continuato gli studi filosofici presso la Fordham University a New York, ove nel 1967 ha conseguito il magistero.

Nel 1969 si è trasferito a Roma per ottenere la specializzazione in teologia presso la Pontificia Università Urbaniana. Nel 1972, sotto la direzione del professor Janez Vodopivec, ha conseguito la laurea con la tesi dal titolo "Metropolitan Andrew Sheptysky. Pioneer of Ecumenism".

Nel medesimo anno è entrato nel Monastero dei Monaci Studiti ("Studion") a Grottaferrata. Ha emesso voti il 24 giugno 1973 e nel maggio dell'anno successivo è divenuto Superiore del Monastero.

Dal 1973 al 1984 ha insegnato Ecclesiologia presso la Pontificia Università Urbaniana.

Il ministero episcopale

È stato ordinato Vescovo il 2 aprile 1977 nel Monastero Studion dal Cardinale Josyf Slipyj il quale lo nominò anche, il 23 luglio 1978, Archimandrita dei monaci Studiti residenti fuori dell'Ucraina.

Nel 1985, dopo la morte del Cardinale Slipyj è divenuto Protosincello (Vicario generale) dell'Arcivescovo Maggiore degli Ucraini, il Cardinale Myroslav Ivan Lubachivsky, morto nel dicembre 2000, che in quel tempo, dal 1984 al 1991 risiedeva a Roma.

Nel 1993, insieme a tutta la comunità monastica del Monastero Studion, è ritornato in Ucraina e si è stabilito a Zymna Voda, nell'Arcieparchia di Lviv. Nel 1993-1994 è stato direttore spirituale nel Seminario di Lviv a Rudno. Nel 1995, con la comunità del Monastero, si è trasferito a Kolodiyivka, nell'Eparchia di Ternopil.

Il 22 febbraio 1996 è stato confermato vescovo titolare di Nisa di Licia. Il 2 aprile dello stesso anno, con la creazione dell'Esarcato Arcivescovile di Kyiv-Vyshhorod, è stato nominato primo Esarca. Si è adoperato per la rinascita delle strutture elementari della Chiesa Greco-Cattolica Ucraina nella vasta parte centrale ed orientale del Paese. Ha viaggiato spesso in varie città e villaggi per trovare e favorire l'organizzazione dei fedeli greco-cattolici, spesso discendenti da famiglie forzatamente trasferite dall'Ucraina occidentale, durante il regime di Stalin.

Il 14 ottobre 1996 il Sinodo dei Vescovi della Chiesa Greco-Cattolica Ucraina lo ha designato all'ufficio di Ausiliare dell'Arcivescovo Maggiore, con particolari facoltà, perché il Cardinale Myroslav Ivan Lubachivsky, per motivi di salute, aveva bisogno di essere coadiuvato nel governo, nell'attività amministrativa e pastorale.

Dopo la morte del Cardinale Lubachivsky, avvenuta il 14 dicembre 2000, il Santo Padre lo ha nominato Amministratore Apostolico sede vacante et ad nutum Sanctae Sedis dell'Arcivescovato Maggiore di Lviv degli Ucraini.

Il 25 gennaio 2001 il Sinodo dei Vescovi della Chiesa Ucraina lo ha eletto Arcivescovo Maggiore di Lviv. Il Santo Padre ha confermato tale elezione il 26 dello stesso mese.

Il cardinalato

Il 21 febbraio 2001 fu creato e pubblicato Cardinale da Giovanni Paolo II nel Concistoro del 21 febbraio 2001, del Titolo di Santa Sofia a Via Boccea.

Il 6 dicembre 2004 l'Arcivescovado Maggiore di Lviv ha mutato il nome in Kyiv-Halyč e si è trasferito a Kyiv. Da tale data il Cardinale Husar è Arcivescovo Maggiore di Kyiv-Halyč.

Fu Presidente del Sinodo della Chiesa Greco-Cattolica Ucraina, membro della Congregazione per le Chiese Orientali, del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani, del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi, del Pontificio Consiglio della Cultura, del Consiglio speciale per l'Europa della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi.

Morì a Knjažyči in Ucraina il 31 maggio 2017 dopo lunga degenza.

Onorificenze

Ordine al Merito di III Classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al Merito di III Classe
— 2001
Ordine di Jaroslav il Saggio di V Classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Jaroslav il Saggio di V Classe
— 2003
Ordine di Jaroslav il Saggio di IV Classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Jaroslav il Saggio di IV Classe
— 2006
Ordine di Jaroslav il Saggio di III Classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Jaroslav il Saggio di III Classe
— 2008
Ordine di Jaroslav il Saggio di I Classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Jaroslav il Saggio di I Classe
— 2008

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo titolare di Nisa di Licia Successore: BishopCoA PioM.svg
Francis Joseph Tief 22 febbraio 1996 - 26 gennaio 2001 Ihor Voz'njak, C.SS.R. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francis Joseph Tief {{{data}}} Ihor Voz'njak, C.SS.R.
Predecessore: Esarca arcivescovile di Kiev-Vyšhorod degli Ucraini Successore: BishopCoA PioM.svg
- 2 aprile 1996 - 14 ottobre 1996 Mychajlo Koltun, C.SS.M. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Mychajlo Koltun, C.SS.M.
Predecessore: Arcivescovo maggiore di Leopoli degli Ucraini Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Myroslav Ivan Ljubačivs'kyj 26 gennaio 2001 - 29 agosto 2005 Ihor Voz'njak, C.SS.R.
(arcieparca)
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Myroslav Ivan Ljubačivs'kyj {{{data}}} Ihor Voz'njak, C.SS.R.
(arcieparca)
Predecessore: Presidente del Sinodo della Chiesa Greco-Cattolica Ucraina Successore: Quadrato trasparente.png
Myroslav Ivan Ljubačivs'kyj 26 gennaio 2001 - 10 febbraio 2011 Svjatoslav Ševčuk I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Myroslav Ivan Ljubačivs'kyj {{{data}}} Svjatoslav Ševčuk
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Sofia a Via Boccea Successore: CardinalCoA PioM.svg
Myroslav Ivan Ljubačivs'kyj 21 febbraio 2001 - 31 maggio 2017 vacante I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Myroslav Ivan Ljubačivs'kyj {{{data}}} vacante
Predecessore: Arcieparca metropolita di Kiev Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Wasyl Ihor Medwit, O.S.B.M.
(esarca arcivescovile)
6 dicembre 2004 - 10 febbraio 2011 Svjatoslav Ševčuk I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Wasyl Ihor Medwit, O.S.B.M.
(esarca arcivescovile)
{{{data}}} Svjatoslav Ševčuk
Predecessore: Arcivescovo maggiore di Kiev-Halyč Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
- 29 agosto 2005 - 10 febbraio 2011 Svjatoslav Ševčuk I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Svjatoslav Ševčuk

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.