Orazio Mattei (cardinale)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Orazio Mattei
267 Card. Orazio Mattei.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

1681 HORATIUS MATTHEUS - MATTEI ORAZIO.jpg

{{{didascalia}}}
{{{motto}}}
Titolo cardinalizio
{{{titolo}}}
Età alla morte 65 anni
Nascita Roma
15 marzo 1622
Morte Roma
18 gennaio 1688
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale [[]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile 17 giugno 1685
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
2 settembre 1686 da Innocenzo XI (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Orazio Mattei (Roma, 15 marzo 1622; † Roma, 18 gennaio 1688) è stato un cardinale italiano.

Biografia

Nacque a Roma il 15 marzo 1622 da Ludovico Mattei, duca di Paganica, e da Laura di Girolamo Frangipane.

Poche sono le informazioni sulla giovinezza del Mattei. Perse il padre nel 1635. Dopo gli studi presso i gesuiti del Collegio romano conseguì la laurea in utroque iure, e in data non precisata fu ordinato sacerdote.

A metà del secolo il Mattei entrò in prelatura e divenne referendario di Segnatura. Dopo un breve apprendistato presso gli organi curiali, iniziò quello che veniva definito il giro dei governi assumendo una serie di cariche nell'amministrazione dello Stato della Chiesa. Fu governatore di Orvieto al 1651 al 1654, poi per un anno fu governatore di Montalto, di Jesi dal 1655 al 1658 e infine di Camerino fino al 1659.

Al ritorno a Roma proseguì una carriera ormai ben instradata, ma che non fu particolarmente rapida. Dal 1661 al 1668 operò come prelato della congregazione del Buon Governo, che sovrintendeva alle finanze locali. Nel 1670 fu inviato ad Avignone in qualità di vicelegato e l'anno seguente fu nominato uditore della Sacra Rota.

Nel 1675 fu consacrato arcivescovo di Damasco e l'anno seguente papa Clemente X lo nominò prefetto dei Sacri Palazzi apostolici pur lasciandogli la carica di uditore, fatto che suscitò qualche protesta tra i colleghi della Rota.

Nel concistoro del 2 settembre 1686 papa Innocenzo XI lo creò cardinale e il 30 settembre dello stesso anno ricevette la berretta rossa e il titolo di cardinale presbitero di San Lorenzo in Panisperna. All'interno del Collegio cardinalizio il Mattei non fu personalità di spicco, né sotto il profilo politico né sotto quello culturale e artistico.

Morì a Roma il 18 gennaio 1688 e fu sepolto nella Chiesa di san Francesco a Ripa Grande, nella cappella di famiglia.


Predecessore: Arcivescovo di Damasco Successore: CardinalCoA PioM.svg
Bernardino Rocci 17 giugno 1675 - 30 settembre 1686 Sebastiano Antonio Tanara I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Bernardino Rocci {{{data}}} Sebastiano Antonio Tanara
Predecessore: Cardinale presbitero di San Lorenzo in Panisperna Successore: CardinalCoA PioM.svg
Emmanuel-Theódose de la Tour d'Auvergne de Bouillon 30 settembre 1686 - 18 gennaio 1688 Giambattista Rubini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Emmanuel-Theódose de la Tour d'Auvergne de Bouillon {{{data}}} Giambattista Rubini
Bibliografia
  • Stefano Tabacchi, Dizionario Biografico degli Italiani, Vol. 72, 2009, online
  • Lorenzo Cardella, Memorie storiche de' cardinali della Santa Romana Chiesa. Roma: Stamperia Pagliarini, 1793, vol. 7, p. 286 ss., online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.