Sebastiano Antonio Tanara

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Sebastiano Antonio Tanara
Stemma cardinale.png
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Sebastiano Tanara.jpg

'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 74 anni
Nascita Roma
10 aprile 1650
Morte Roma
5 maggio 1724
Sepoltura Basilica di San Frediano
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[]]
Professione religiosa [[]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 28 aprile 1687
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 13 luglio 1687 dall'arcivescovo Alphonse de Berghes
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
12 dicembre 1695 da Innocenzo XII (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine Vescovi
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Sebastiano Antonio Tanara (Roma, 10 aprile 1650; † Roma, 5 maggio 1724) è stato un arcivescovo, nunzio apostolico e cardinale italiano.

Cenni biografici

Nacque a Roma secondogenito di Cesare, di nobile casato bolognese, e da Laura di Carpegna, era nipote del cardinale Gaspare Carpegna e zio del cardinale Alessandro Tanara.

Studiò all'Università di Bologna, dove il 10 aprile 1671 di addottorò in utroque iure. Dopo la laurea si recò a Parigi al seguito del nunzio apostolico Pietro Bargellini. Fu poi a Roma presso lo zio, dove ottenne la nomina a protonotario apostolico sotto il pontificato di Clemente X. Dal 1675 al 1687 fu internunzio apostolico nelle Fiandre, da dove fu inviato in missione segreta presso Giacomo II d'Inghilterra che si era convertito al Cattolicesimo.

Il 28 aprile 1687 papa Innocenzo XI lo elesse arcivescovo titolare di Damasco, nonostante avesse fino ad allora ricevuto soltanto la tonsura e due giorni dopo fu nominato nunzio apostolico a Colonia. Nel 1690 fu trasferito alla nunziatura portoghese e nel 1692 inviato presso l'Imperatore, carica che tenne sino alla nomina cardinalizia.

Nel concistoro del 12 dicembre 1695 papa Innocenzo XII lo creò cardinale. Lasciata la missione diplomatica rientrò a Roma dove il 21 maggio seguente ricevette il titolo di cardinale presbitero dei santi Quattro Coronati.

Il 1º aprile 1715 optò per l'ordine dei cardinali vescovi ed ebbe la sede suburbicaria di Frascati. Fu prefetto della congregazione dell'immunità ecclesiastica dal 1718 sino alla morte. Il 3 marzo 1721 divenne decano del Sacro Collegio e assunse la sede suburbicaria di Ostia e Velletri.

Partecipò ai conclavi del 1700, del 1721 e del 1724, che elessero papa Clemente XI, papa Innocenzo XIII e papa Benedetto XIII. Negli ultimi due conclavi fu considerato tra i papabili: in quello del 1721 ebbe il voto del nuovo papa che ebbe per sé tutti gli altri voti. Mentre in quello del 1724 fu costretto ad abbandonare i lavori il 15 aprile, prima dell'elezione del nuovo pontefice, per il grave stato di salute che lo avrebbe portato alla morte pochi giorni dopo.

Morì a Roma il 5 maggio seguente e fu sepolto nella chiesa di Santa Maria della Vittoria.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Internunzio apostolico in Belgio Successore: Emblem Holy See.svg
Giacomo Rospigliosi 29 giugno 1675 - 18 luglio 1687 Gianantonio Davia I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giacomo Rospigliosi {{{data}}} Gianantonio Davia
Predecessore: Arcivescovo titolare di Damasco Successore: ArcbishopCoA PioM.svg
Orazio Mattei 28 aprile 1687 - 12 dicembre 1695 Daniele Marco Dolfin I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Orazio Mattei {{{data}}} Daniele Marco Dolfin
Predecessore: Nunzio apostolico a Colonia Successore: Emblem Holy See.svg
Ercole Visconti 10 maggio 1687 - 19 agosto 1690 Gianantonio Davia I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ercole Visconti {{{data}}} Gianantonio Davia
Predecessore: Nunzio apostolico in Portogallo Successore: Emblem Holy See.svg
Francesco Nicolini 3 giugno 1690 - 23 gennaio 1692 Giorgio Corner I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco Nicolini {{{data}}} Giorgio Corner
Predecessore: Nunzio apostolico presso l'Imperatore Successore: Emblem Holy See.svg
Giacomo Cantelmo 11 marzo 1692 - 9 febbraio 1696 Andrea Santa Croce I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giacomo Cantelmo {{{data}}} Andrea Santa Croce
Predecessore: Abate commendatario di Nonantola Successore: Prepozyt.png
Jacopo De Angelis 15 settembre 1695 - 5 maggio 1724 Alessandro Albani I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Jacopo De Angelis {{{data}}} Alessandro Albani
Predecessore: Cardinale presbitero dei Santi Quattro Coronati Successore: CardinalCoA PioM.svg
Francesco Albizzi 21 maggio 1696 - 1º aprile 1715 Giambattista Patrizi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francesco Albizzi {{{data}}} Giambattista Patrizi
Predecessore: Cardinale vescovo di Frascati Successore: CardinalCoA PioM.svg
Vincenzo Maria Orsini, O.P. 1º aprile 1715 - 3 marzo 1721 Francesco del Giudice I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Vincenzo Maria Orsini, O.P. {{{data}}} Francesco del Giudice
Predecessore: Cardinale vescovo di Ostia e Velletri Successore: CardinalCoA PioM.svg
Fulvio Astalli 3 marzo 1721 - 5 maggio 1724 Francesco del Giudice I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Fulvio Astalli {{{data}}} Francesco del Giudice
Predecessore: Decano del Collegio Cardinalizio Successore: Sede vacante.svg
Fulvio Astalli 3 marzo 1721 - 5 maggio 1724 Francesco del Giudice I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Fulvio Astalli {{{data}}} Francesco del Giudice
Collegamenti esterni
  • Diocesi di Frascati Biografia online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.