Roboamo

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Roboamo fu il primo re di Giuda quando alla morte del re Salomone il Regno si divise in due regni rivali. Regnò per 17 anni, probabilmente dal 931 al 914 a.C.; altre date possibili sono 922-915 o 913 a.C.. Alla sua morte gli succedette il figlio Abia.

La sua storia è raccontata soprattutto dalla Bibbia e precisamente nel Primo e Secondo Libro dei Re, oltre che nel Primo e Secondo Libro delle Cronache.

Racconto biblico

Quando il re Salomone morì Roboamo gli succedette al trono (1 Re 11,43).

Come tutti i re del tempo, egli doveva, per poter regnare, ottenere l'alleanza delle tribù d'Israele. Intraprese allora un viaggio a Sichem per incontrare i capitribù lì riuniti. Ma questi, sotto la guida di Geroboamo, ne approfittarono per presentargli le loro richieste: essi domandavano delle imposte meno pesanti e l'abolizione delle corvée che erano state istituite sotto il regno di Salomone per abbellire Gerusalemme.

Invece di seguire gli antichi consigli del padre, Roboamo preferì ascoltare quelli dei propri consiglieri, ambiziosi e senza senso politico. Rifiuta dunque brutalmente di acconsentire alle richieste delle tribù. Geroboamo e le tribù del Nord non danno la loro allenza a Roboamo e si costituiscono in regno separato: il Regno di Israele.

Ritornato a Gerusalemme, Roboamo si accorse che solamente due tribù gli erano rimaste fedeli: quella di Beniamino e quella di Giuda. Costituisce con queste il Regno di Giuda.

Nella genealogia di Gesù

Roboamo trova posto nella genealogia presente nel vangelo di Matteo.

Nelle suddetta genealogia risulta essere nipote di Davide e figlio di Salomone, padre di Abìa e nonno di Asàf.

Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.