San Firmino di Amiens

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
San Firmino di Amiens
Vescovo · Martire
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Santo

Amiens - vie de saint Firmin 2.jpg

Bassorilievo con Storie di San Firmino di Amiens (part.); Amiens (Francia), Cattedrale di Notre-Dame
'
Titolo
Incarichi attuali
Età alla morte circa 31 anni
Nascita Pamplona
272 ca.
Morte Amiens
25 settembre 303
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 290
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile 296
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti Vescovo di Amiens
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da Chiesa cattolica
Venerabile il [[]]
Beatificazione [[]]
Canonizzazione [[]]
Ricorrenza 25 settembre
Altre ricorrenze 7 luglio in Spagna
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari Invocato contro le malattie dello scorbuto e della erisipela
Patrono di Bottai, mercanti di vino, Amiens, Lesaka, Navarra
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 25 settembre, n. 2:
« Ad Amiens nella Gallia belgica, ora in Francia, san Firmino, venerato come vescovo e martire. »

San Firmino di Amiens (Pamplona, 272 ca.; † Amiens, 25 settembre 303) spagnolo di origine, primo vescovo di Amiens fu il fondatore della prima chiesa della città.

Agiografia

Secondo le fonti agiografiche nacque a Pompaelo (l'attuale Pamplona), figlio di un senatore pagano di nome Firmo, un alto funzionario romano che governò Pamplona nel III secolo. L'insegnamento di San Honesto, che era arrivato alla penisola dopo esser stato miracolosamente liberato dalla sua prigione a Carcassonne, commosse i genitori, che tuttavia non si convertirono fino a quando sentirono San Saturnino di Tolosa. Il santo avrebbe battezzato Fermin e i suoi genitori nel luogo che oggi si chiama comunemente pocico de San Cernin.

Sotto la guida di Honesto il giovane Fermin fu cresciuto nella fede. A 18 anni di età fu mandato a Tolosa, dove fu ordinato sacerdote e dopo qualche anno vescovo; sembra che Firmino rimase a Pamplona, dove una tradizione locale, lo considera primo vescovo della città; poi passò ad evangelizzare in Francia nelle regioni dell'Aquitania, Alvernia, Anjou e altre del nord-est, i risultati della sua opera furono strepitosi, malgrado l'opposizione pagana. Gli Atti dicono che fu pure arrestato per ordine del governatore romano Valerio, frustato e poi liberato.

Alla fine si fermò ad Amiens antica Samobriva Ambianorum dove fu vescovo con grande successo, per molti anni. Si sa che convertì molti nobili fra cui il senatore Faustiniano, dalla cui discendenza nacque poi l'altro vescovo confessore san Firmino di Amiens festeggiato il 1° settembre. L'opposizione del potere ufficiale alla dottrina cristiana gli procurò il carcere dove, dopo essersi rifiutato di smettere di predicare, fu decapitato

Culto

Nel VII secolo si ignorava dove fosse sepolto il santo vescovo e martire, ma per una visione miracolosa, il vescovo di Amiens san Salvio ne ritrovò le spoglie.

Le sue reliquie sono sparse in varie chiese di Francia, perché il culto del santo ebbe una vasta diffusione sia in Francia che in Spagna. A Pamplona in particolare è molto sentito, documentato per la prima volta nel 1186, quando il vescovo della città Pietro II, ricevette da quello di Amiens alcune reliquie di san Firmino. Nel 1217 nella cattedrale esisteva un altare dedicato a lui e se ne celebrava la festa con ottava.

La sua festa celebrata il 10 ottobre, nel 1590 fu trasferita al 7 luglio con estensione poi a tutta la Spagna nel 1725. Nel 1657 Papa Alessandro VII dichiarò san Firmino vescovo e san Francesco Saverio, patroni principali della città di Pamplona.

Attualmente nella sua città natale, esistono due cappelle dedicate al lui, una nella cattedrale e una nella chiesa di San Lorenzo, sorta, secondo la tradizione, sul sedime della casa nativa di san Firmino. La festa a Pamplona è diventata notissima nel mondo, per la corsa dei tori, il famoso encierro, che si svolge per le strade della città per circa 850 metri, con i tori liberi che corrono affiancati da giovani temerari.

Ad Amiens in Francia il nome di san Firmino era inserito nelle litanie medioevali dei santi, e anticamente vi erano ben cinque celebrazioni in suo onore durante l'anno, tra queste anche il 25 settembre giorno del martirio e data in cui è inserito nel martirologio romano.

Omonimi

Esistono altri due santi con il nome di san Firmino di Amiens (dei quali un altro vescovo di Amiens):

Predecessore: Vescovo di Amiens Successore: Stemma vescovo.png
la diocesi non esisteva fine III secolo ? I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
la diocesi non esisteva {{{data}}} ?
Note
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.