Trittico dell’Adorazione dei Magi (Stephan Lochner)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
GER Colonia Duomo S.Lochner TritticoAdorazioneMagi-part 1445ca.jpg
Stephan Lochner, Trittico dell'Adorazione dei Magi (part.), 1445 ca., tempera su tavola
Altare dei Santi patroni
Opera d'arte
Stato

bandiera Germania

Regione Renania Settentrionale-Vestfalia
Regione ecclesiastica [[|]]
Provincia Colonia
Comune

Wappen Koeln.svg Colonia

Località
Diocesi Magonza
Parrocchia o Ente ecclesiastico
Ubicazione specifica Duomo di Colonia
Uso liturgico quotidiano
Comune di provenienza Colonia
Luogo di provenienza Cappella del Consiglio di Santa Maria in Gerusalemme
Oggetto trittico
Soggetto Adorazione dei Magi tra sant'Orsola e san Gereone; Annunciazione
Datazione 1445 ca.
Datazione
Datazione Fine del {{{fine del}}}
inizio del {{{inizio del}}}
Ambito culturale
Autore

Stephan Lochner

Altre attribuzioni
Materia e tecnica tempera su tavola
Misure h. 260 cm x l. 285 cm (scomparto centrale); h. 260 cm x l. 142 cm (scomparti laterali)
Iscrizioni
Stemmi, Punzoni, Marchi
Note

<span class="geo-dms" title="Mappe, foto aeree ed altre informazioni per Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.">Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. / {{{latitudine_d}}}, {{{longitudine_d}}} {{{{{sigla paese}}}}}


Collegamenti esterni
Virgolette aperte.png
7Allora Erode, chiamati di nascosto i magi, s'informò esattamente da loro del tempo in cui la stella era apparsa; 8e, mandandoli a Betlemme, disse loro: «Andate e chiedete informazioni precise sul bambino e, quando l'avrete trovato, fatemelo sapere, affinché anch'io vada ad adorarlo». 9Essi dunque, udito il re, partirono; e la stella, che avevano vista in Oriente, andava davanti a loro finché, giunta al luogo dov'era il bambino, vi si fermò sopra. 10Quando videro la stella, si rallegrarono di grandissima gioia. 11Entrati nella casa, videro il bambino con Maria, sua madre; prostratisi, lo adorarono; e, aperti i loro tesori, gli offrirono dei doni: oro, incenso e mirra.
Virgolette chiuse.png

La Trittico dell'Adorazione dei Magi è un dipinto, eseguito nel 1445 circa, a tempera su tavola, da Stephan Lochner (14101451), proveniente dalla Cappella del Consiglio di Santa Maria in Gerusalemme a Colonia (Germania) ed attualmente collocato nel Duomo di questa città.

Descrizione

Il trittico è articolato in tre scomparti, di cui quelli laterali sono dipinti su entrambe le facciate.

Scomparto centrale

Nello scomparto centrale, su uno sfondo oro, compaiono:

  • Madonna con Gesù Bambino in trono: Maria raffigurata, di fronte, offre Gesù Bambino, che alza la mano in segno di benedizione, all'adorazione dei Magi; ella indossa il manto blu, che le dà un particolare rilievo plastico, che spicca facendo convergere l'occhio dello spettatore sulla sua figura e sul Bambino.
  • Magi: indossano preziose vesti e portano doni che sono veri e propri capolavori d'oreficeria. Essi come di consueto, rappresentano le tre diverse età dell'uomo (gioventù, maturità e vecchiaia):
    • Magio anziano, inginocchiato, con il capo scoperto, è colto nell'atto di adorare il piccolo Gesù, il suo dono, in un piccolo scrigno, è deposto a terra;
    • Magio di età virile, inginocchiato, con in mano una pisside contenete l'incenso, che sta offrendo al Bambino;
    • Magio giovane, in piedi, alla destra del trono della Madonna, tiene una mano un capello, che ha appena tolto in segno di rispetto, e nell'altra una splendida pisside contenente la mirra.
  • Corteo, che accompagna i Magi, è affollato di vari personaggi e cavalieri, tra i quali spiccano tre bandiere decorative che simboleggiano i tre continenti, fino ad allora conosciuti:
    • Europa (stelle dorate su sfondo blu);
    • Asia (figura di uomo su sfondo oro);
    • Africa (stella d'oro con una falce di luna su sfondo blu).
Stephan Lochner, Trittico dell'Adorazione dei Magi (1445 ca.), tempera su tavola

Scomparti laterali

Il trittico ha gli scomparti laterali chiudibili, poiché durante l'Avvento e la Quaresima lo scomparto centrale viene celato alla vista. Quando l'opera restava chiusa era necessario dipingere anche il retro degli scomparti laterali. Di solito venivano utilizzati a tale fine soggetti più sobri ed essenziali di quelli all'interno.

Negli scomparti laterali compaiono:

Stephan Lochner, Trittico dell'Adorazione dei Magi (part. Annunciazione), 1445 ca., tempera su tavola
  • scomparto laterale sinistro, dipinto su due facciate:
    • in interno, Sant'Orsola e le compagne: la Santa è raffigurata con uno ricco abito rosso, la corona ed in mano una freccia (simbolo del suo martirio), è accompagnata da:
      • undici fanciulle, una delle quali sorregge una bandiera a scacchi bianchi e rossi, che si riferisce alla Lega anseatica, della quale la città di Colonia faceva parte in quel periodo storico;
      • alcuni personaggi del clero, fra cui si riconoscono il Papa e l'Arcivescovo dell'epoca.
    • in esterno, Madonna annunciata.
  • scomparto laterale destro, dipinto su due facciate:
    • in interno, San Gereone e compagni: il Santo è presentato come un cavaliere, rivestito con un armatura riccamente decorata, tiene nella mano destra una bandiera con una croce;
    • in esterno, San Gabriele arcangelo annunciante.

Notizie storico-critiche

L'opera venne realizzata da Stephan Lochner nel 1445 circa per la Cappella del Consiglio di Santa Maria in Gerusalemme a Colonia. Dal 1810, il trittico venne trasportato da Sulpiz Boisserée nel Duomo di Colonia.

La prima menzione scritta del dipinto si trova nel diario di viaggio del pittore tedesco Albrecht Dürer (14711528), che la vide nel 1520.

Bibliografia
  • Elisabeth Margarete Comes, Ein Garten Eden. Die Pflanzen auf Stefan Lochners Altar der Stadtpatrone, Nicolai Verlag, Berlino 2013 ISBN 9783894797140
  • Caterina Limentani Virdis, Mari Pietrogiovanna, Flügelaltäre, Hirmer Verlag, Monaco di Baviera 2002 ISBN 9783777495204
  • Rolf Toman, Il Gotico: architettura, scultura e pittura, Edizioni Könemann, Colonia 1998, pp. 429 - 430 ISBN 9783829025652
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.