Arcidiocesi di Reims

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Arcidiocesi di Reims
Archidioecesis Remensis
Chiesa latina

Cathedral Notre-Dame de Reims, France.jpg
arcivescovo metropolita Thierry Romain Camille Jordan
Sede Reims

sede vacante
Reims

Suffraganea
Regione ecclesiastica Nord
Blason eveche fr Reims.png
Stemma
Archidiocèse de Reims.svg.png
Mappa della diocesi
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Nazione bandiera Francia
diocesi suffraganee
Amiens, Beauvais, Châlons, Langres, Soissons, Troyes
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari Bruno Ann-Marie Feillet

Cariche emerite:

Parrocchie 76
Sacerdoti

131 di cui 121 secolari e 10 regolari
4.312 battezzati per sacerdote

33 religiosi 191 religiose 29 diaconi
613.000 abitanti in 6.931 km²
565.000 battezzati (92,2%% del totale)
Eretta III secolo
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
B.P. 2729, 3 rue du Cardinal-de-Lorraine, 51058 Reims CEDEX, France
tel. 3.26.47.05.33 fax. 3.26.84.94.05

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2010 Scheda
Chiesa cattolica in Francia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

L'arcidiocesi di Reims (in latino: Archidioecesis Remensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica appartenente alla regione ecclesiastica Nord. Nel 2010 contava 565.000 battezzati su 613.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Thierry Romain Camille Jordan.

Territorio

L'arcidiocesi comprende il dipartimento delle Ardenne e parte del dipartimento della Marna.

Sede arcivescovile è la città di Reims, dove si trova la Cattedrale di Notre-Dame.

Il territorio è suddiviso in 76 parrocchie.

Storia

La diocesi di Reims è menzionata per la prima volta in un testo riguardante il concilio di Arles del 314 e fu quindi probabilmente eretta nel III secolo, come attesta la tradizione che la vuole fondata negli anni 250 o 260 dai santi Sisto e Sinnicio.

Nel IV secolo fu elevata ad arcidiocesi metropolitana. Durante il periodo merovingio ebbe come suffraganee Soissons, Châlons, Vermand, Arras, Cambrai, Tournai, Senlis, Beauvais, Amiens e Terouanne.

Celebre fra i primi vescovi fu san Remigio, che cedette una porzione del territorio dell'arcidiocesi a vantaggio dell'erezione della diocesi di Laon, che divenne suffraganea di Reims.

Storico privilegio degli arcivescovi di Reims fu quello di consacrare i re di Francia con l'olio della Santa Ampolla. Venticinque furono i re consacrati da Luigi VIII a Carlo X. Il privilegio sarà confermato da una bolla di papa Silvestro II nel 999. Silvestro II era stato arcivescovo di Reims.

Nel 1023 il vescovo Ebles acquisì la contea di Reims, che fra il 1060 e il 1170 fu elevata al rango di ducato-parìa.

Dal 1089 agli arcivescovi di Reims spetta anche il titolo di primate della Gallia Belgica. Sono inoltre legati nati della Santa Sede. Fra i privilegi civili ebbero il diritto di battere moneta e di mantenere guardie armate. Alla loro elezione si recavano in visita nelle diocesi suffraganee, dove all'arrivo del metropolita, dichiarato giorno festivo, i notabili civili ed ecclesiastici si recavano a riverirlo, i detenuti erano liberati e gli esiliati riammessi.

Il 12 maggio 1559 Cambrai fu elevata ad arcidiocesi metropolitana, sottraendosi alla giurisdizione metropolitica di Reims insieme con le diocesi di Arras e Tournai. Nello stessa data la diocesi di Terouanne fu soppressa e il suo territorio diviso fra tre nuove diocesi: Boulogne, suffraganea di Reims; Saint Omer e Ypres.

Il 29 novembre 1801 l'arcidiocesi fu soppressa in seguito al Concordato e il suo territorio fu spartito tra le diocesi di Meaux e Metz.

La diocesi fu ristabilita de iure con il Concordato del 1817 e de facto nel 1821; nello stesso anno riebbe come suffraganee Amiens e Soissons, cui l'anno successivo si aggiunsero Châlons e Beauvais.

Il 16 maggio 2002 entrarono nella provincia ecclesiastica di Reims le diocesi di Langres e di Troyes.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 597.522 persone contava 561.212 battezzati, corrispondenti al 93,9% del totale.

Note
  1. Candidato del re che annullò l'elezione di Raoul le Verd a favore di Gervais, il quale fu condannato dal concilio di Troyes il 23 maggio 1107
  2. L'arcivescovo Pierre Bardet tenne un sinodo locale a Compiegne nel 1277.
  3. L'arcivescovo Robert de Courtenay-Champignelles tenne un sinodo locale a Compiegne nel 1304. I cinque canoni del concilio sono relativi al clero, vietandone la tassazione e imponendo non più di due pasti al giorno.
Fonti
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.