Jean-Louis Pierre Tauran

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Jean-Louis Tauran)
Jean-Louis Pierre Tauran
Tauranstemma.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Tauranimmagine.jpg

{{{didascalia}}}
Veritate et caritate
Titolo cardinalizio
Cardinale presbitero pro illa vice di Sant'Apollinare alle Terme Neroniane-Alessandrine
Età attuale 74 anni
Nascita Bordeaux
5 aprile 1943
Morte
Sepoltura
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 20 settembre 1969 da mons. Marius-Félix-Antoine Maziers
Appartenenza
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 1º dicembre 1990 da Giovanni Paolo II
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Consacrazione
Consacrazione arcivescovile, 6 gennaio 1991 da papa Giovanni Paolo II
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Arcivescovo dal
Patriarca dal
Arcieparca dal {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
21 ottobre 2003 da Giovanni Paolo II (vedi)
Cardinale elettore Fino al 5 aprile 2023
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine Vescovi
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
Biografia su vatican.va
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Scheda su cardinalrating.com
Jean-Louis Pierre Tauran (Bordeaux, 5 aprile 1943) è un cardinale e arcivescovo francese.

Biografia

Compiuti gli studi classici presso il Liceo "Michel Montaigne", a Bordeaux, dopo due anni trascorsi nel Seminario Maggiore diocesano è stato inviato a Roma quale alunno del Pontificio Seminario Francese e della Pontificia Università Gregoriana, dove ha ultimato gli studi teologici e filosofici, conseguendo la Licenza in Filosofia e Teologia. Tra il 1964 e il 1965 ha ottemperato all'obbligo del servizio militare, a titolo della cooperazione culturale francese, insegnando in un collegio cattolico in Libano. Ordinato sacerdote il 20 settembre 1969, ha esercitato il ministero sacerdotale quale Vicario Parrocchiale di Sant'Eulalia a Bordeaux, iniziando a frequentare i corsi di Diritto Canonico presso l'Istituto Cattolico di Tolosa. Chiamato a Roma nel 1973, ha frequentato la Pontificia Accademia Ecclesiastica, ove si forma il personale diplomatico della Santa Sede, e la Pontificia Università Gregoriana, ottenendo la laurea in Diritto Canonico. Entrato nel servizio diplomatico della Santa Sede nel marzo del 1975, è stato assegnato alla Nunziatura Apostolica nella Repubblica Domenicana, nella quale ha collaborato fino al 1979, quando è stato trasferito alla Nunziatura Apostolica in Libano. Vi è rimasto fino al luglio del 1983, quando è stato chiamato a lavorare presso il Consiglio degli Affari Pubblici della Chiesa. Dal 1984 al 1988, ha seguito i lavori dell'allora "Conferenza per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa", partecipando, tra l'altro, nel 1984 alla "Conferenza di Stoccolma sul Disarmo", nel 1985 al "Forum Culturale di Budapest", nel 1986 alla "Conferenza di Seguito di Vienna", apertasi in quell'anno. Nel 1988 è stato nominato Sotto-Segretario del Consiglio per gli Affari Pubblici della Chiesa. Il 1° dicembre 1990 è stato eletto Arcivescovo titolare di Telepte e nominato Segretario del citato Consiglio che - qualche mese più tardi - ha preso il nome di Sezione per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato. Ha ricevuto l'ordinazione episcopale il 6 gennaio 1991 nella Basilica Vaticana dal Santo Padre Giovanni Paolo II. Da Giovanni Paolo II è stato creato e pubblicato Cardinale nel Concistoro del 21 ottobre 2003, Diacono di Sant'Apollinare alle Terme Neroniane-Alessandrine. Il 24 novembre 2003 è stato nominato Archivista e Bibliotecario di Santa Romana Chiesa. Il 25 giugno 2007 il Santo Padre Benedetto XVI lo ha nominato Presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso. Dal 21 febbraio 2011 ha ricoperto la carica di protodiacono di Santa Romana Chiesa, e come tale ha annunciato il 13 marzo 2013 l'elezione di papa Francesco e il 19 marzo successivo ha imposto il pallio al nuovo Papa durante la messa di insediamento. Il 12 giugno 2014 ha optato per l'ordine presbiterale, mantenendo invariata la diaconia elevata pro illa vice a titolo presbiterale. Il 20 dicembre 2014 è stato nominato camerlengo di Santa Romana Chiesa.

Genealogia episcopale e successione apostolica

Onorificenze

Gran decorazione d'onore in Oro con fascia dell'Ordine al merito della Repubblica austriaca - nastrino per uniforme ordinaria Gran decorazione d'onore in Oro con fascia dell'Ordine al merito della Repubblica austriaca
— 1999
Gran croce al merito con placca dell'Ordine al merito di Germania - nastrino per uniforme ordinaria Gran croce al merito con placca dell'Ordine al merito di Germania
Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
— 27 novembre 1992[1]
Grande ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Grande ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana
«Di iniziativa del Presidente della Repubblica»
— 19 novembre 1988[2]
Gran croce dell'Ordine del granduca Gediminas (Lituania) - nastrino per uniforme ordinaria Gran croce dell'Ordine del granduca Gediminas (Lituania)
— 28 febbraio 2003
Membro onorario del Xirka Ġieħ ir-Repubblika (Malta) - nastrino per uniforme ordinaria Membro onorario del Xirka Ġieħ ir-Repubblika (Malta)
— 4 febbraio 1995
Croce di commendatore con placca dell'Ordine al merito della Repubblica di Polonia - nastrino per uniforme ordinaria Croce di commendatore con placca dell'Ordine al merito della Repubblica di Polonia
— 1º aprile 2010
Gran croce dell'Ordine al merito (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Gran croce dell'Ordine al merito (Portogallo)
— 21 dicembre 1990
Cavaliere di gran croce dell'Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme (Santa Sede) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme (Santa Sede)
Membro di II classe dell'Ordine della doppia croce bianca (Slovacchia) - nastrino per uniforme ordinaria Membro di II classe dell'Ordine della doppia croce bianca (Slovacchia)
— 28 ottobre 2002
Cappellano gran croce conventuale ad honorem del Sovrano Militare Ordine di Malta - nastrino per uniforme ordinaria Cappellano gran croce conventuale ad honorem del Sovrano Militare Ordine di Malta
— 1996
Balì gran croce di onore e di devozione del Sovrano Militare Ordine di Malta - nastrino per uniforme ordinaria Balì gran croce di onore e di devozione del Sovrano Militare Ordine di Malta
— Roma, 4 dicembre 2006[3]
Gran croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Gran croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna)
— 14 aprile 1997[4]
Croce di commendatore con placca dell'Ordine al merito della Repubblica ungherese - nastrino per uniforme ordinaria Croce di commendatore con placca dell'Ordine al merito della Repubblica ungherese

Successione degli incarichi

Predecessore: Sottosegretario del Consiglio degli Affari Pubblici della Chiesa Successore: Emblem Holy See.svg
Audrys Juozas Bačkis 5 agosto 1988 - 1º marzo 1989 - I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Audrys Juozas Bačkis {{{data}}} -
Predecessore: Sottosegretario per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato Successore: Emblem Holy See.svg
- 1º marzo 1989 - 1º dicembre 1990 Claudio Maria Celli I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Claudio Maria Celli
Predecessore: Vescovo titolare di Telepte
(titolo personale di arcivescovo)
Successore: BishopCoA PioM.svg
Geraldo Lyrio Rocha 1º dicembre 1990 - 21 ottobre 2003 Velasio De Paolis I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Geraldo Lyrio Rocha {{{data}}} Velasio De Paolis
Predecessore: Segretario per i Rapporti con gli Stati Successore: Emblem of the Papacy SE.svg
Angelo Sodano 1º dicembre 1990 - 6 ottobre 2003 Giovanni Lajolo I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Angelo Sodano {{{data}}} Giovanni Lajolo
Predecessore: Cardinale diacono e presbitero di Sant'Apollinare alle Terme Neroniane-Alessandrine Successore: CardinalCoA PioM.svg
Aurelio Sabattani dal 21 ottobre 2003
Titolo presbiterale pro illa vice dal 12 giugno 2014
in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Aurelio Sabattani {{{data}}} in carica
Predecessore: Bibliotecario di Santa Romana Chiesa Successore: Emblem of the Papacy SE.svg
Jorge María Mejía 24 novembre 2003 - 25 giugno 2007 Raffaele Farina I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Jorge María Mejía {{{data}}} Raffaele Farina
Predecessore: Archivista di Santa Romana Chiesa Successore: Emblem of the Papacy SE.svg
Jorge María Mejía 24 novembre 2003 - 25 giugno 2007 Raffaele Farina I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Jorge María Mejía {{{data}}} Raffaele Farina
Predecessore: Presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Inter-Religioso Successore: Emblem of the Papacy SE.svg
Paul Poupard dal 25 giugno 2007 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Paul Poupard {{{data}}} in carica
Predecessore: Cardinale protodiacono Successore: CardinalCoA PioM.svg
Agostino Cacciavillan 21 febbraio 2011 - 12 giugno 2014 Renato Raffaele Martino I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Agostino Cacciavillan {{{data}}} Renato Raffaele Martino
Predecessore: Camerlengo di Santa Romana Chiesa Successore: Sede vacante.svg
Tarcisio Bertone dal 20 dicembre 2014 in carica I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Tarcisio Bertone {{{data}}} in carica
Note
  1. Dettaglio decorato su quirinale.it in Quirinale - Sito ufficiale. URL consultato il 19 marzo 2013
  2. Dettaglio decorato su quirinale.it in Quirinale - Sito ufficiale. URL consultato il 19 marzo 2013
  3. Dal sito web del Sovrano Militare Ordine di Malta.
  4. Bollettino Ufficiale di Stato
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.