Beata Ombelina di Jully

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Beata Ombelina)
Beata Ombelina di Jully, O.Cist.
Religiosa
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Beata
Badessa

92836.JPG

{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte circa 46 anni
Nascita Jully-les-Nonnais
1092 ca.
Morte 12 febbraio 1138 ante
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa XII secolo
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi

Iter verso la canonizzazione

Venerata da Chiesa cattolica
Venerabile il [[]]
Beatificazione 1703, da Clemente XI
Canonizzazione [[]]
Ricorrenza 12 febbraio
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrona di
Collegamenti esterni
Scheda su santiebeati.it
Virgolette aperte.png
Io posso essere una peccatrice, ma è per quelle come me che Cristo è morto; ed è perché sono una peccatrice che ho bisogno dell'aiuto di persone sante.
Virgolette chiuse.png
(Al fratello Bernardo)
Tutti-i-santi.jpgNel Martirologio Romano, 12 febbraio, n. 5:
« Nel monastero di Juilly nel territorio di Troyes in Francia, beata Ombelina, priora dello stesso cenobio, che, felicemente convertita dai piaceri del mondo ad opera di suo fratello san Bernardo abate di Chiaravalle, con il consenso del coniuge, si diede alla vita monastica. »
(Santo di venerazione particolare o locale)

Beata Ombelina di Jully in francese Ombeline de Jully (Jully-les-Nonnais, 1092 ca.; † 12 febbraio 1138 ante) è stata una badessa e monaca francese.

Biografia

Ombelina è l'unica sorella di San Bernardo di Chiaravalle. Trascorse una giovinezza felice nel castello della sua famiglia. Uno dopo l'altro i fratelli, Guido, Gerardo, Andrea, Nivardo, e Bartolomeo seguirono Bernardo nella vita monastica e lei si sposò con Guido de Marcy, un nobile della casa di Lorena. Visse la vita matrimoniale come si confaceva ad una nobile donna del suo rango. Nelle frequenti visite ai fratelli monaci ed in particolare a Bernardo, il lusso nel quale viveva e che amava ostentare, era continuo argomento di riflessione. Poco per volta venne attratta anche lei dalla vita eremitica. Quando i figli crebbero, entrambi i coniugi chiesero di entrare in monastero. Ombelina divenne monaca e poi badessa del monastero di Jully-les-Nonnais, nei pressi di Troyes, mentre il marito fu accolto nell'Abazia di Bernardo.

Morì nel 1136, assistita dai fratelli e già venerata per le sue virtù. Il suo culto quale beata ricevette conferma ufficiale nel 1703 e la sua commemorazione, in precedenza prevista al 21 agosto, è fissata dal nuovo Martyrologium Romanum al 12 febbraio.

Bibliografia
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.