Commodo

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Cesare Lucio Marco Aurelio Commodo Antonino Augusto
Pagano
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
Imperatore romano

COMMODE HERCULE.jpg

Commodo con gli attributi di Ercole
{{{motto}}}
Titolo
{{{titolo}}}
Età alla morte 31 anni
Nascita Lanuvio
31 agosto 161
Morte Roma
31 dicembre 192
Sepoltura Mausoleo di Adriano
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni

Cesare Lucio Marco Aurelio Commodo Antonino Augusto (Lanuvio, 31 agosto 161; † Roma, 31 dicembre 192) è stato il diciottesimo imperatore romano. Gli storici lo considerano un imperatore stravagante, depravato e di poca volontà.[1] Non ebbe buoni rapporti col Senato e si dimostrò autoritario politicamente e tollerante religiosamente.[2] Nei suoi dodici anni di potere dilagò la corruzione.[3] Venne ucciso in un complotto organizzato da alcuni senatori e della sua amante Marcia[4].

Ascesa al potere

Commodo in età giovanile

Commodo nacque a Lanuvio vicino a Roma, figlio di Marco Aurelio e fratello gemello di Tito Aurelio Fulvio Antonino, morto nel 165.[1] Ricevette una buona istruzione anche se preferì praticare gli esercizi fisici; fu nominato Cesare il 12 ottobre 166, Imperator il 27 novembre 176, Augusto l'anno seguente. Divenne console il 1º gennaio 177, sposò Bruzia Crispina prima di seguire Marco Aurelio al fronte del Danubio nel 178, dove il padre morì il 17 marzo 180, probabilmente a causa della peste, lasciando il potere al figlio.[5][3][6]

Commodo : sesterzi

Politica interna

Subito dopo aver ottenuto il potere Commodo divinizzò il padre e fece elargizioni all'esercito e al popolo prosciugando le casse dello Stato.[7]

Busto di Commodo

Dimostrò subito di aver atteggiamenti da monarca, chiamando una parte della città Colonia Commodiana, rinominando i mesi del calendario, il nome del Senato e dell'esercito in suo onore.[1][6] Inoltre proseguì a coltivare la passione per l'attività gladiatoria, scendendo nell'arena per combattere, ritenendosi la reincarnazione di Ercole.[1][7][8]

Tutti questi comportamenti attirarono su di Commodo le antipatie dei senatori e provocarono proteste e congiure.[7]

Nel 182 Commodo subì una prima congiura organizzata da alcuni parenti, che venne sventata e si concluse con la morte dei cospiranti.[1][3]

Dieci anni dopo, nel 192 il prefetto del Pretorio Quinto Emilio Leto assieme ad alcuni senatori e alla concubina Marcia, organizzò una nuova congiura, che venne eseguita dal maestro dei gladiatori Narcisso il 31 dicembre, subito dopo un fallito tentativo di avvelenamento.[1] [3][6] La porpora imperiale venne offerta al console e generale Publio Elvio Pertinace.

Gli storici definirono Commodo come una persona dal carattere debole, educato in un clima stoico, con comportamenti privi di rispetto per le regole sociali, attratto dalla figura del sovrano divino, praticante i culti di Mitra e di Iside.[9][2][6]

Politica estera

Firmò un trattato di pace con i Marcomanni e con altre popolazioni germaniche. [2] Successivamente effettuò alcune campagnie vittoriose contro i Germani, dimostrandosi un buon stratega militare.[2][6]

Ascendenza

Commodo, imperatore romano Padre:
Marco Aurelio, imperatore romano
Nonno paterno:
Pretore Marco Annio Vero
Bisnonno paterno:
Console Marco Annio Vero
Bisnonna paterna:
Rupilia Faustina
Nonna paterna:
Domizia Lucilla
Bisnonno paterno:
Tullio Domizio Calvisio
Bisnonna paterna:
Domitia Lucilla Maggiore
Madre:
Faustina Minore
Nonno materno:
Antonino Pio, imperatore romano
Bisnonno materno:
Console Tito Aurelio Fulvo
Bisnonna materna:
Arria Fadilla
Nonna materna:
Faustina Maggiore
Bisnonno materno:
Console Marco Annio Vero
Bisnonna materna:
Rupilia Faustina


Predecessore: Imperatore romano Successore: LupaCapitolina.png
Marco Aurelio 18 marzo 180 - 31 dicembre 192 Pertinace I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Marco Aurelio {{{data}}} Pertinace
Note
  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 1,5 Commodo (nel sito romanoimpero.com) su romanoimpero.com. URL consultato il 26 gennaio 2018
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 Commodo e l'Impero (nel sito cronologia.leonardo.it) su cronologia.leonardo.it. URL consultato il 26 gennaio 2018
  3. 3,0 3,1 3,2 3,3 Commodo, Marco Aurèlio su treccani.it. URL consultato il 26 gennaio 2018
  4. Da Traiano a Commodo (nel sito Sapere.it) su sapere.it. URL consultato il 26 gennaio 2018
  5. Aurelio Vittore, De Caesaribus op. cit., 72, 36
  6. 6,0 6,1 6,2 6,3 6,4 Commodo (nel sito romaeredidiunimpero) su romaeredidiunimpero.altervista.org. URL consultato il 26 gennaio 2018
  7. 7,0 7,1 7,2 Commodo imperatore romano (nel sito studiarapido.it) su studiarapido.it. URL consultato il 26 gennaio 2018
  8. Commodo (nel sito spazioinwind.libero.it) su spazioinwind.libero.it. URL consultato il 16 gennaio 2018
  9. Cassio Dione 73.5.3, edizione Loeb tradotto E. Cary
Bibliografia
Fonti antiche
Fonti storiografiche moderne
  • Guido Clemente, La riorganizzazione politico-istituzionale da Antonino a Commodo in: AA. VV., Storia di Roma, Einaudi, Torino, 1990, vol. II, tomo 2; ripubblicata anche come Storia Einaudi dei Greci e dei Romani, Ediz. de Il Sole 24 ORE, Milano, 2008 (v. il vol. 16°)
  • Albino Garzetti, L'Impero da Tiberio agli Antonini, Cappelli, Bologna, 1960 (v. pag. 551 e segg.: Commodo)
  • Michael Grant, Gli imperatori romani, Roma 1984.
  • Santo Mazzarino, L'Impero romano, tre vol., Laterza, Roma-Bari, 1973 e 1976 (v. vol. II); riediz. (due vol.): 1984 e successive rist. (v. vol. I)
  • Steve Pasek, Coniuratio ad principem occidendum faciendumque. Der erfolgreiche Staatsstreich gegen Commodus und die Regentschaft des Helvius Pertinax (192/193 n. Chr.). Beiträge zur Geschichte, AVM, München 2013, ISBN 978-3-86924-405-1.
  • Chris Scarre, Chronicle of the roman emporors, Thames and Hudson, London, 1995
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.