Lorenzo Bianchetti

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Lorenzo Bianchetti
Cardinale
Stemma card. Lorenzo Bianchetti.jpg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
'

Card. BIANCHETTI LORENZO.jpg

Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 66 anni
Nascita Bologna
12 settembre 1545
Morte Roma
12 marzo 1612
Sepoltura Chiesa del Santissimo Nome di Gesù all'Argentina (Roma)
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale in data sconosciuta
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
5 giugno 1596 da Clemente VIII (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 15 anni, 9 mesi e 7 giorni
Cardinale elettore
Incarichi ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Lorenzo Bianchetti (Bologna, 12 settembre 1545; † Roma, 12 marzo 1612) è stato un cardinale italiano.

Cenni biografici

Nacque il 12 settembre 1545 a Bologna, figlio di Cesare Bianchetti e Maddalena Castelli, famiglia patrizia. Suo fratello Lodovico Bianchetti fu maestro di camera di papa Gregorio XIII.

Studiò all'Università di Bologna dove conseguì il dottorato in giurisprudenza il 30 agosto 1567.

Fu quindi a Roma dove divenne relatore della Sacra Consulta. Il 23 luglio 1572 fu nominato uditore di Rota, incarico che tenne per venticinque anni. Fu referendario dei Tribunali della Segnatura Apostolica di giustizia e grazia. Accompagnò il cardinale Ippolito Aldobrandini nella sua legazione a Cracovia nel maggio 1585. Accompagnò il cardinale Enrico Caetani nella sua legazione in Francia nell'ottobre 1589.

Fu creato cardinale da papa Clemente VII nel concistoro del 5 giugno 1596. Tre giorni dopo ricevette il cappello rosso e il 21 giugno seguente il titolo presbiterale di san Lorenzo in Panisperna. Fu ascritto alle congregazioni della Segnatura Apostolica, del Concilio e della Santa Inquisizione. Fu cardinale protettore della Chiesa loretana in Roma e dell'Ordine di san Basilio. Fece parte della commissione speciale che, nel dicembre 1599, decise l'annullamento del matrimonio fra Enrico IV di Francia e Margherita di Valois.

Partecipò al primo conclave del 1605 che elesse papa Leone XI e al secondo conclave del 1605 che vide eletto papa Paolo V. Negli anni del suo cardinalato si strinse alla fazione spagnola, che aveva la maggioranza nel collegio, sottraendosi all'influenza dell'Aldobrandini. Nei conclavi del 1605 fu tra le punte più avanzate del Partito spagnolo che si calcolava forte di trentadue voti, contro i ventisei che facevano capo a Pietro Aldobrandini, cardinale nipote di Clemente VIII. Era considerato fra i papabili, che peraltro erano in buon numero, ma fu scartato proprio perché scopertamente antifrancese. Enrico IV lo considerava un candidato inaccettabile: distinguendo nel collegio tre gruppi - gli indifferenti, gli amici, e quelli da respingersi senz'altro in quanto deleteri per l'autorità della Santa Sede e per la quiete e salute del regno di Francia - egli poneva il Bianchetti, senza esitare, in quest'ultima categoria.

Nell'agosto 1607 Paolo V lo interpellò ed espresse il suo parere sulla polemica che si trascinava tra Jacques Davy du Perron e Roberto Bellarmino intorno alla grazia: riteneva indispensabili ulteriori discussioni e indagini per meglio definire il problema, ma non nascondeva la propria inclinazione per l'opinione domenicana, allegando la sentenza del concilio di Trento.

Morì a Roma il 12 marzo 1612 e fu sepolto nella chiesa del Gesù.

Successione degli incarichi

Predecessore: Cardinale presbitero di San Lorenzo in Panisperna Successore: CardinalCoA PioM.svg
Agostino Cusani 21 giugno 1596 - 12 marzo 1612 Decio Carafa I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Agostino Cusani {{{data}}} Decio Carafa
Bibliografia