Museo "Francesco Faà di Bruno" di Torino

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Museo "Francesco Faà di Bruno" di Torino
Torino MuseoFaaBruno FaaBruno.jpg
Francesco Faà di Bruno
Categoria Musei di Ordine religioso
Stato bandiera Italia
Regione ecclesiastica Regione ecclesiastica Piemonte
Regione Stemma Piemonte
Provincia Torino
Comune Stemma Torino
Località o frazione {{{Località}}}
Diocesi Arcidiocesi di Torino
Indirizzo Via San Donato, 31
10144 Torino(TO)
Telefono +39 011 1489145
Fax
Posta elettronica centro.studi@faadibruno.it
Sito web [1]
Proprietà Suore Minime di Nostra Signora del Suffragio
Tipologia storico, tecnico-scientifico
Contenuti arredi, grafica e disegni, libri, oggetti personali, strumenti scientifici, strumenti astronomici, paramenti sacri, suppellettile liturgica
Servizi accoglienza al pubblico, archivio storico, biblioteca scientifica, fototeca, visite guidate
Sistema museale di appartenenza
Sede Museo Centro Studi Francesco Faà di Bruno
Datazione sede
Sede Museo 2°
Datazione sede 2°
Fondatori
Data di fondazione 1980
Note
{{{Note}}}
Coordinate geografiche
<span class="geo-dms" title="Mappe, foto aeree ed altre informazioni per Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.">Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. / {{{latitudine_d}}}, {{{longitudine_d}}} {{{{{sigla paese}}}}}

Il Museo "Francesco Faà di Bruno" di Torino, aperto al pubblico nel 1980, ha sede nel Centro Studi Francesco Faà di Bruno, attiguo alla Chiesa di Nostra Signora del Suffragio.

Il Museo conserva oggetti e scritti destinati a documentare la vita del beato Francesco Faà di Bruno (1825-1888), personaggio risorgimentale molto eclettico: nobile e soldato, scienziato e musicista, animatore di opere sociali e giornalista, docente universitario e sacerdote.

Percorso espositivo e opere

L'itinerario museale si sviluppa in nove sale espositive, in quello che era l'appartamento originario di Francesco Faà di Bruno e risulta particolarmente interessante per coloro che desiderano approfondire l'Ottocento italiano sia per quanto riguarda l'aspetto storico e militare che scientifico.

Sala I

Nella sala sono documentate le origini di famiglia e la nascita di una vocazione che non fu subito e soltanto religiosa. Sono esposti:

  • Volti e simboli della nobile casata dei Faà.
  • Documenti che raccontano l'ambiente familiare, l'infanzia e la sua prima formazione, fino alla decisione di intraprendere la carriera militare.
  • Oggetti personali appartenenti al giovane ufficiale tra cui la sciabola, le mostrine e i guanti d'ordinanza.

Sala II

La sala conserva bozze, schizzi, disegni, progetti e foto riguardanti la chiesa e il campanile che ne tracciano la genesi e la successiva edificazione nel fulcro del borgo San Donato.

Sala III

La sala propone una serie di strumenti e accessori fotografici verso il cui funzionamento il Faà si mostrava fortemente interessato. Di rilievo:

  • Lastre fotosensibili e alcune diapositive.
  • Dagherrotipo, uno dei primi esemplari.
  • Alcuni torchi e delle macchine utilizzate nella tipografia del Suffragio.
  • Laboratorio di stampa e rilegatura, interno all'Opera di Santa Zita per la diffusione di letture e manuali economici.

Sala IV

Nella sala sono raccolti molti degli strumenti scientifici e tecnici dell'epoca acquistati o inventati dallo stesso Beato. Tra questi, di particolare rilievo:

  • Telescopio di Jean Bernard Léon Foucault (1819-1868), con autografo dello scienziato francese.
  • Fasiscopio lunare costruito dal Faà per lo studio delle fasi lunari.
  • Scrittoio per ciechi, inventato da lui, che gli valse vari riconoscimenti internazionali.
  • Svegliarino: orologio meccanico (generalmente da polso) avente anche la funzione di sveglia meccanica, progettato dallo stesso Beato.
  • Ellipsigrafo e Barometro differenziale.

Sala V - VI

Studio del Beato

La sala ospita un salotto appartenuto al Faà che funge da anticamera allo studio (sesta sala), dove sembra davvero di vedere il Beato intento sui suoi carteggi e appunti di analisi matematica o di teologia. Sono qui conservati:

  • Libreria con tutti i volumi, nell'ordine che Faà di Bruno li aveva riposti;
  • Leggio che utilizzava per disegnare e progettare;
  • Scrivania, corredata anche da un grazioso carillon polifonico, acquistato in Svizzera;
  • Armonium con cui scriveva musica prevalentemente sacra.

Sala VII

Lo studio dà accesso alla camera da letto, dove si possono osservare:

Dalla camera da letto si entra in una piccola sala molto suggestiva, dove è collocato un inginocchiatoio, rivolto verso una piccola finestra con grata, dove si intravede il tabernacolo, posto sul retro dell'altare maggiore della Chiesa, sovrastato dal dipinto con la Vergine del Suffragio; da questo luogo Francesco Faà di Bruno si poneva in adorazione dell'Eucaristia e, in diversi momenti della giornata, poteva ascoltare le celebrazioni liturgiche.

Sala VIII

Paramenti sacri (XIX secolo)

Nell'ottava sala sono esposti paramenti sacri e suppellettile liturgica, fra i quali spiccano:;

Sala IX

Nell'ultima sala si trovano documenti sulla morte di Francesco Faà di Bruno (27 marzo 1888), fra cui:

  • Calco del viso realizzato nel giorno della suo decesso;
  • Testamento del Beato.

Inoltre, sono conservati:

Bibliografia
  • Erminia Giacomini Miari, Paola Mariani, Musei religiosi in Italia, [Editore Touring, Milano 2005, p. 197 - ISBN 9788836536535
  • Michele Ruffino (a cura di), Percorsi museali in Piemonte e Valle d'Aosta, Editore CULT, Torino 2011, p. 41
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.