Congregazione per la Dottrina della Fede

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Congregazione per la Dottrina della Fede
Congregatio pro Doctrina Fidei
promuovere e tutelare la dottrina sulla fede ed i costumi in tutto l'orbe cattolico: è pertanto di sua competenza tutto ciò che in qualunque modo tocca tale materia
(Pastor Bonus, 48)
[[Image:{{{immagine}}}|290px]]
{{{didascalia}}}
Eretto: 7 dicembre 1965
Prefetto Gerhard Ludwig Müller
{{{titolo2}}} {{{rettore2}}}
{{{titolo3}}} {{{rettore3}}}
Segretario: Luis Francisco Ladaria Ferrer
Emeriti:
Indirizzo
Piazza del S. Uffizio, 11 - 00193 Roma tel.: 06 69883357 fax.: 06 69883409
Collegamenti esterni
curia pastor bonus
sito ufficiale
dati catholic hierarchy
Chiesa cattolica · Santa Sede
Tutti i dicasteri della Curia Romana

La Congregazione per la Dottrina della Fede (CDF) (in latino Congregatio pro Doctrina Fidei) è l'organismo della Curia Romana incaricato di vigilare sulla purezza della dottrina della Chiesa cattolica.

Storia

La Congregazione per la Dottrina della Fede fu istituita nell'anno 1542 da papa Paolo III con la costituzione apostolica "Licet ab initio" inizialmente con il nome di "Sacra Congregazione della Romana e Universale Inquisizione" e con lo scopo di vigilare sulle questioni della fede e di difendere la Chiesa dalle eresie.

Dopo successive riforme e ampliamenti di competenze, papa Pio X cambiò il nome del dicastero in quello di "Sacra Congregazione del Sant'Uffizio" con la costituzione apostolica "Sapienti consilio" del 29 giugno 1908.

Derivando dal Sant'Uffizio e quindi, storicamente, dal Tribunale della Inquisizione (da non confondersi con l'Inquisizione spagnola) si può considerare la più vecchia delle attuali nove congregazioni vaticane.

Il 7 dicembre 1965 il papa Paolo VI, indicava con il motu proprio Integrae servandae le direttrici di attività della Congregazione.

Nel 1988 con la costituzione apostolica Pastor Bonus, Giovanni Paolo II ne ridefinisce nuovamente le competenze:

« Promuovere la dottrina cattolica e favorire «gli studi volti a far crescere l'intelligenza della fede, perché ai nuovi problemi scaturiti dal progresso delle scienze e della civiltà, si possa dare risposta alla luce della fede» » (Pastor Bonus, 49)

Organizzazione

La sede della Congregazione per la Dottrina della Fede (Roma)

Dal 1965 al 1968 il titolo di prefetto della congregazione spettava al papa, che tuttavia delegava tale funzione ad uno dei cardinali membri della congregazione, dapprima in qualità di segretario, quindi di pro-prefetto. A partire dal 1968 il titolo di prefetto spetta al cardinale posto a capo del dicastero e il segretario è la seconda carica in ordine di importanza della congregazione.

Generalmente della Congregazione per la Dottrina della Fede fanno parte dieci cardinali, un prelato e due assistenti. Il lavoro della congregazione si articola in quattro sezioni: l'ufficio dottrinale, l'ufficio disciplinare, l'ufficio matrimoniale e quello dedicato al clero. La congregazione si riunisce in assemblea plenaria almeno una volta all'anno.

I membri della Congregazione sono (aggiornato al 2008): gli istituti di vita consacrata e le società di vita apostolica

Ricevendo in udienza il cardinale Segretario di Stato Pietro Parolin, il 3 novembre 2014, papa Francesco ha approvato la istituzione di un Collegio, all'interno della Congregazione per la Dottrina della Fede, per l'esame dei ricorsi di ecclesiastici per i delicta graviora.

Elenco dei prefetti e dei segretari

Prefetti

Segretari

Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.