Arcidiocesi di Cumaná

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Arcidiocesi di Cumaná
Archidioecesis Cumanensis
Chiesa latina

Catedral de Cumaná.jpg
arcivescovo metropolita Jesús González de Zárate Salas
Sede Cumaná

sede vacante
Cumaná

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea
Regione ecclesiastica {{{regione}}}
Nazione bandiera Venezuela
diocesi suffraganee
Barcelona, Carúpano, Margarita
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Cariche emerite:

Diego Rafael Padrón Sánchez
Parrocchie 24
Sacerdoti

28 di cui 19 secolari e 9 regolari
17.464 battezzati per sacerdote

10 religiosi 47 religiose
515.000 abitanti in 6.162 km²
489.000 battezzati (95,0% del totale)
Eretta 12 ottobre 1922
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Indirizzo
Calle Bolívar 34, Apartado 134, Cumaná 6101-A, Edo. Sucre, Venezuela
tel. (093)31.41.31 fax. 33.34.13
Collegamenti esterni

Dati dall'annuario pontificio 2007
Chiesa cattolica in Venezuela
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

L'arcidiocesi di Cumaná (in latino: Archidioecesis Cumanensis) è una sede metropolitana della Chiesa Cattolica in Venezuela. Nel 2006 contava 489.000 battezzati su 515.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Jesús González de Zárate Salas.

Territorio

L'arcidiocesi comprende parte dello stato venezuelano di Sucre.

Sede arcivescovile è la città di Cumaná, dove si trova la cattedrale di santa Inés.

Il territorio è suddiviso in 24 parrocchie.

Storia

La diocesi di Cumaná fu eretta il 12 ottobre 1922 con la bolla Ad munus di papa Pio XI, ricavandone il territorio dalla diocesi di Santo Tomás de Guayana (oggi arcidiocesi di Ciudad Bolívar). Originariamente era suffrganea dell'arcidiocesi di Caracas.

Il 21 giugno 1958 entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Ciudad Bolívar.

Il 18 luglio 1969 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Margarita.

Il 16 maggio 1992 è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Necessitate adducti di papa Giovanni Paolo II.

Il 4 aprile 2000 ha ceduto un'altra porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Carúpano.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2006 su una popolazione di 515.000 persone contava 489.000 battezzati, corrispondenti al 95,0% del totale.

Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.