Carlo II di Lorena-Vaudémont

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Carlo II di Lorena-Vaudémont
Stemma Charles de Lorraine.23.png
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

Carlo-II di-Lorena-Vaudemont.JPG

Étienne Dupérac e Florent Drouin, Monumento funebre di Charles de Vaudémont (part.), 1588; Nancy, Chiesa dei Cordiglieri (francescani)
'
Titolo cardinalizio
{{{titolo}}}
Età alla morte 26 anni
Nascita Nomeny
20 aprile 1561
Morte Parigi
30 ottobre 1587
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Verdun, 25 novembre 1586
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile [[ ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
21 febbraio 1578 da Gregorio XIII (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Carlo II di Lorena-Vaudémont in francese Charles II de Lorraine-Vaudémont (Nomeny, 20 aprile 1561; † Parigi, 30 ottobre 1587) è stato un cardinale e vescovo francese.

Cenni biografici

Nacque il 20 aprile 1561 a Nomeny nella diocesi di Metz (Francia), figlio di Nicola di Lorena, conte di Vaudémont, e della sua seconda moglie, Giovanna di Savoia-Nemours, fratello della regina Luisa, moglie del re di Francia Enrico III e zio del cardinale Carlo III di Lorena-Vaudémont.

Fin da giovanissimo fu avviato alla carriera ecclesiastica. Studiò teologia presso i Gesuiti all'università di Pont-à-Mousson.

Dopo il matrimonio di sua sorella fu chiamato a corte dove visse per un breve periodo. Presto tornò all'università per concludere i propri studi, divenendo abate commendatario dell'abbazia di san Pietro a Moissac, carica che tenne dal 1571 al 1580.

Fu creato cardinale nel concistoro del 21 febbraio 1578. Il 9 marzo 1580 fu nominato amministratore apostolico della sede di Toul.

Nel 1583 divenne cavaliere dell'Ordine dello Spirito Santo. Il 7 gennaio 1585 fu eletto vescovo di Verdun. Non prese parte al conclave del 1585 che elesse a pontefice Sisto V. Solo in quell'anno, del resto, ricevette la porpora cardinalizia e il titolo di cardinale diacono di Santa Maria in Domnica.

Étienne Dupérac e Florent Drouin, Monumento funebre di Charles de Vaudémont (1588); Nancy, Chiesa dei Cordiglieri (francescani)

Il 25 novembre 1586 venne ordinato sacerdote nella cattedrale di Verdun e optò successivamente per il titolo presbiterale, appena creato dal pontefice, della Santissima Trinità al Monte Pincio.

Non ricevette la consacrazione episcopale. Morì il 30 ottobre di quello stesso 1587 a Parigi. Fu sepolto nel mausoleo di famiglia a Nancy nella Chiesa dei Cordiglieri del convento francescano.

Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Toul
Amministratore apostolico
Successore: BishopCoA PioM.svg
Pierre de Châtelet 9 marzo 1580 - 30 ottobre 1587 Christophe de la Vallée I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pierre de Châtelet {{{data}}} Christophe de la Vallée
Predecessore: Vescovo di Verdun Successore: BishopCoA PioM.svg
Nicolas Pseaume, O.P. 7 gennaio 1585 - 30 ottobre 1587 Nicolas Boucher I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Nicolas Pseaume, O.P. {{{data}}} Nicolas Boucher
Predecessore: Cardinale diacono di Santa Maria in Domnica Successore: CardinalCoA PioM.svg
Ferdinando de' Medici 24 giugno 1585 - 20 aprile 1587 Federico Borromeo I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ferdinando de' Medici {{{data}}} Federico Borromeo
Predecessore: Cardinale presbitero della Santissima Trinità al Monte Pincio Successore: CardinalCoA PioM.svg
- 20 aprile - 30 ottobre 1587 François de Joyeuse I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} François de Joyeuse
Bibliografia
  • Lorenzo Cardella, Memorie storiche de' cardinali della Santa Romana Chiesa. Roma: Stamperia Pagliarini, 1793, vol. 5, p. 172 ss., online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.