Diocesi di Angoulême

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark

Diocesi di Angoulême
Dioecesis Engolismensis
Chiesa latina

Ang cath4.JPG
vescovo Hervé Gosselin
Sede Angoulême

sede vacante
Angoulême

Amministratore apostolico {{{amministratore}}}
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: Parametro vescovo eletto senza parametro titolo eletto

Vedi {{Diocesi della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

{{{vescovo eletto}}}
Suffraganea dell'arcidiocesi di Poitiers
Regione ecclesiastica Sud-Ouest
Charente-Position.png
Mappa della diocesi
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Nazione bandiera Francia
diocesi suffraganee
{{{suffraganee}}}
coadiutore
vicario
provicario
generale
ausiliari

Vescovi emeriti:

Georges Rol
Claude Dagens
Parrocchie 88
Sacerdoti

86 di cui 66 secolari e 20 regolari
3069 battezzati per sacerdote

30 religiosi 172 religiose 11 diaconi
352.110 abitanti in 5.972 km²
264.000 battezzati (75,0%% del totale)
Eretta III secolo
Rito romano
cattedrale {{{cattedrale}}}
Santi patroni
Indirizzo
B.P. 2117, 226 Route de Bordeaux, 16021 Angoulême CEDEX, France
tel. 5.45.91.34.44 fax. 5.45.25.43.93
Collegamenti esterni

Sito ufficiale

Dati dall'annuario pontificio 2007 Scheda
Chiesa cattolica in Francia
Tutte le diocesi della Chiesa cattolica

La diocesi di Angoulême (in latino: Dioecesis Engolismensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Poitiers appartenente alla regione ecclesiastica Sud-Ouest. Nel 2012 contava 264.000 battezzati su 352.110 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Hervé Gosselin.

Territorio

La diocesi comprende il dipartimento francese della Charente.

Sede vescovile è la città di Angoulême, dove si trova la cattedrale di San Pietro.

Il territorio è suddiviso in 88 parrocchie, raggruppate in 13 decanati.

Storia

La diocesi fu eretta nel III secolo. Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Bordeaux.

Nella seconda metà del V secolo la diocesi cadde in potere del re visigoto Eurico, che sosteneva l'eresia ariana.

Un altro periodo di crisi della diocesi si ebbe a cavallo tra il VII e l'VIII secolo, epoca in cui la successione episcopale sembra interrompersi.

Nel 1673 il vescovo François de Péricard istituì il seminario diocesano.

In seguito al Concordato con la bolla Qui Christi Domini di papa Pio VII del 29 novembre 1801 incorporò il territorio delle diocesi di Périgueux e di Sarlat e parte di quello delle diocesi di Saintes e di Limoges.

Il 6 ottobre 1822 la diocesi di Périgueux fu ristabilita, ricavandone il territorio dalla diocesi di Angoulême.

L'8 dicembre 2002, in seguito alla riorganizzazione delle circoscrizioni ecclesiastiche francesi, è entrata a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Poitiers.

Cronotassi dei vescovi

Statistiche

Note
  1. Il 24 agosto 1648 è nominato vescovo di Évreux.
  2. Nominato dal re francese il 1º novembre 1689, è confermato dalla Santa Sede solo tre anni più tardi.
  3. Contravvenendo alle disposizioni di papa Pio VII contenute nella Qui Christi Domini, monsignor d'Albignac de Castelnau non diede le dimissioni, si rifugiò in Inghilterra, dove morì nel 1806.
Fonti
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.