Dionisio Bardaxí y Azara

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Dionisio Bardaxí y Azara
Stemma cardinale.png
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"

Dionisio Bardaxí y Azara-1.jpg

'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 66 anni
Nascita Puyarruego
7 ottobre 1760
Morte Roma
3 dicembre 1826
Sepoltura Basilica di Sant'Agnese fuori le Mura (Roma)
Appartenenza diocesi di Barbastro-Monzón
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[]]
Professione religiosa [[]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 1785
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo
nominato arcivescovo
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile [[ ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
8 marzo 1816 da Pio VII (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Dionisio Bardaxí y Azara (Puyarruego, 7 ottobre 1760; † Roma, 3 dicembre 1826) è stato un cardinale spagnolo.

Cenni biografici

Dionisio nacque il 7 ottobre 1760 a Puyarruego (diocesi di Barbastro-Monzón, Spagna). Era il figlio maggiore di José Juan de Bardaxí y Barrau (1735-1802), señor di Vilanova e della moglie María Ana de Azara y Perera (1739-1822).

Educazione

Compì gli studi di grammatica e latino a Graus, dove i suoi genitori si erano trasferiti dopo la sua nascita e gli studi superiori all'Università di Huesca. In questo centro ottenne, appena diciassettenne, il dottorato in diritto canonico nel 1777.

Sacerdozio

Dopo l'ordinazione sacerdotale nel 1785 divenne maestro di scuola del capitolo della cattedrale di Murcia. Fu arcidiacono di Trujillo, Plasencia, arciprete di Belchite, Saragozza e cantore del capitolo della cattedrale di Huesca. Nel 1791 il re Carlo IV di Spagna lo nominò uditore della Sacra Rota per i regni della Corona d'Aragona e gli conferì in seguito la Gran Croce dell'Ordine di Carlo III.

Visse quindi a Roma, dove subì le vicissitudini causate con l'occupazione francese dello Stato pontificio. Accompagnò papa Pio VII nella deportazione in Francia e durante l'esilio che Napoleone gli impose. Fu accanto al pontefice da prima a Grenoble e poi al forte di Pierre-Chatel nel 1812 e infine a Nevers. Dalla Francia partì per la Spagna, dove soggiornò nel 1814, per visitare i suoi parenti a Graus e Barbuñales. Tornò a Roma alla fine del 1815.

Cardinalato

Fu creato cardinale da Pio VII nel concistoro dell'8 marzo 1816. Tre giorni dopo ricevette il cappello rosso e il 29 aprile seguente il titolo presbiterale dei Santi XII Apostoli. Il 27 settembre 1822 mutò titolo in quello di Sant'Agnese fuori le mura. Partecipò al conclave del 1823 che elesse papa Leone XII. Negli ultimi anni di vita soffrì di sordità acuta.

Morì il 3 dicembre 1826 a Roma e i funerali si tennero nella chiesa romana di San Salvatore in Lauro; fu sepolto nella chiesa del suo titolo.

Successione degli incarichi

Predecessore: Cardinale presbitero dei Santi XII Apostoli Successore: CardinalCoA PioM.svg
Francisco Antonio de Lorenzana y Butrón 29 aprile 1816 - 27 settembre 1822 Carlo Odescalchi, S.J. I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Francisco Antonio de Lorenzana y Butrón {{{data}}} Carlo Odescalchi, S.J.
Predecessore: Cardinale presbitero di Sant'Agnese fuori le mura Successore: CardinalCoA PioM.svg
Giuseppe Spina 27 settembre 1822 - 3 dicembre 1826 Ignazio Nasalli-Ratti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giuseppe Spina {{{data}}} Ignazio Nasalli-Ratti
Collegamenti esterni
  • (ES) Zaragoza Pascual, Diccionario Biográfico Español, online
  • (ES) ARGENSOLA REVISTA DE CIENCIAS SOCIALES DEL INSTITUTO DE ESTUDIOS ALTOARAGONESES HUESCA, 2013, paragrafo 204, online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.