Giovanni Battista Zauli

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Giovanni Battista Zauli
Cardinale
Zauli.jpg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
'

Zauli cardinale.jpg

Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte anni
Nascita Faenza
25 novembre 1743
Morte Roma
21 luglio 1819
Sepoltura Chiesa di Sant'Onofrio al Gianicolo (Roma)
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale 1785
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile [[ ]]
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
8 marzo 1816 da Pio VII (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 3 anni, 4 mesi e 13 giorni
Cardinale elettore
Incarichi ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Giovanni Battista Zauli (Faenza, 25 novembre 1743; † Roma, 21 luglio 1819) è stato un cardinale italiano.

Cenni biografici

Giovanni Battista nacque a Faenza il 25 novembre 1743, figlio del conte Rodolfo Zauli (1704-1786) e di Anna dei marchesi di Montecuccoli. Suo cugino Giovanni Battista Caprara Montecuccoli[1] fu pure cardinale.

Ricevette l'ordinazione presbiterale nel 1785. Probabilmente grazie all'influenza dell'influente cugino, allora nunzio apostolico presso l'imperatore Giuseppe II d'Asburgo-Lorena, fu introdotto presso la Curia Romana. Cavaliere del Sovrano Ordine di Malta, nel 1785 fu referendario e canonista presso la Penitenzieria Apostolica e canonico della basilica patriarcale vaticana. Nel 1787 fu nominato assessore del Tribunale penale di Roma e relatore della Sacra Congregazione della Consulta. Fu vice-governatore di Roma dal 13 febbraio 1798.

Dopo l'occupazione francese di Roma, assunse le responsabilità del cardinale segretario di stato e penitenziere maggiore Francesco Saverio de Zelada. Fu arrestato dai francesi il 16 maggio 1798 e imprigionato nel Castello Sant'Angelo. Otto giorni dopo fu esiliato. Dopo la restaurazione del governo pontificio a Roma, fu nominato segretario della datario della Penitenzieria Apostolica e C.S.C. di Immunità Ecclesiastica, prima del 5 novembre 1800. Fu canonico altarista e custode della Confessione di San Pietro, prima dell'11 agosto 1802. Fu costretto a lasciare Roma dopo l'occupazione napoleonica della città. Con la nuova restaurazione papale, riprese le sue funzioni che mantenne fino alla promozione al cardinalato e il 18 gennaio 1815 fu nominato assessore del tribunale penale del governatore di Roma.

Papa Pio VII lo creò cardinale nel concistoro dell'8 marzo 1816 e il 29 aprile di quell'anno ricevette il titolo presbiterale di sant'Onofrio.

Morì a Roma il 21 luglio 1819. Fu esposto nella Basilica dei Santi XII Apostoli, dove si tennero i funerali e fu sepolto nella Chiesa di Sant'Onofrio al Gianicolo (Roma).

Succerssione degli incarichi

Predecessore: Segretario della Congregazione dell'Immunità Ecclesiastica Successore: Emblem Holy See.svg
? 5 novembre 1800 - 8 marzo 1816 Giovanni Francesco Falzacappa I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
? {{{data}}} Giovanni Francesco Falzacappa
Predecessore: Cardinale presbitero di Sant'Onofrio Successore: CardinalCoA PioM.svg
Giovanni Battista Caprara Montecuccoli 29 aprile 1816 - 21 luglio 1819 Luigi Frezza I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Battista Caprara Montecuccoli {{{data}}} Luigi Frezza
Note
  1. I Testamenti dei Cardinali: Giovanni Battista Zauli (1743-1819) op. cit.
Collegamenti esterni
Bibliografia

Maria Gemma Paviolo, I Testamenti dei Cardinali: Giovanni Battista Zauli (1743-1819) su books.google.ch. URL consultato il 18-05-2019