Matteo di Albano

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Matteo di Albano, O.S.B. Clun.
Stemma cardinale.png
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
Beato

San matteo vescovo albano.jpg

Immagine devozionale del beato Matteo
'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 50 anni
Nascita Laon
1085
Morte Pisa
25 dicembre 1135
Sepoltura San Frediano di Pisa
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[]]
Professione religiosa Cluny, 1110
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale non si hanno informazioni
Ordinazione presbiterale [[]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile Forse nel 1126
Consacrazione vescovile [[ ]]
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
1126 da Onorio II (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da Diocesi di Albano
Presente nel Martirologio Benedettino e Gllicano. Non presente nel Martirologio romano
Venerabile il [[]]
Beatificazione [[]]
Canonizzazione [[]]
Ricorrenza 25 dicembre[1]
Altre ricorrenze
Santuario principale
Attributi
Devozioni particolari
Patrono di
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Matteo di Albano, in francese Mathieu (Laon, 1085; † Pisa, 25 dicembre 1135), è stato un vescovo e cardinale francese, dell'ordine dei monaci cluniacensi, venerato come beato dalla Diocesi di Albano.

Biografia

Fu da prima canonico della cattedrale di Reims, rifiutò tutte le commende, per entrare nel 1108 nel monastero cluniacense di St-Martin-de-Champs, presso Parigi, dove nel 1117 divenne priore e si mostrò molto rigido nell'osservanza della regola benedettina.

Nel 1122 San Pietro il Venerabile lo condusse a Roma.

Creato cardinale vescovo di Albano da Papa Onorio II nel concistoro celebrato nel 1126 rimanendo però fedele agli esercizi del suo ordine. Nello stesso anno consacrò a Metz il vescovo di Toul Henri de Lorraine. Dal 1128 fu legato pontificio per la Francia e la Germania. Presiedette il Concilio di Troyes del gennaio 1128 quale Vicario apostolico. Partecipò al Conclave del 1130 in cui fu eletto Papa Innocenzo II. Sottoscrisse le Bolle pontificie emesse tra il 3 aprile 1130 e il 7 novembre 1135. Accompagnò Innocenzo II nel suo peregrinare in Francia, Spagna, Inghilterra e Germania e contribuì notevolmente a radunare quei paesi alla causa del Papa, al quale fu sempre fedele, contro l'Antipapa Anacleto II.

Si ritirò nel monastero di San Zenon a Pisa, dove Morì, in odore di santità, durante un concilio provinciale che si svolgeva in quella città il 25 dicembre 1135. Fu sepolto nella chiesa di San Frediano di Pisa.

La diocesi di Albano lo venera come beato, ed è iscritto come beato anche nel Martirologio benedettino e in quello gallicano[2]; non è presente nell'attuale Martirologio Romano.

Successione degli incarichi

Predecessore: Priore di Saint-Martin-des-Champs Successore: Prepozyt.png
Thibaud I (1106-1117) 1117 - 1127 Eudes I (1127-1129) I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Thibaud I (1106-1117) {{{data}}} Eudes I (1127-1129)
Predecessore: Cardinale vescovo di Albano Successore: CardinalCoA PioM.svg
Vitale (Oldo Medi) (1115-1126) 1126 - 1135 Ugo (1135-1136) I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Vitale (Oldo Medi) (1115-1126) {{{data}}} Ugo (1135-1136)
Note
  1. Presente nel Martirologio Benedettino e Gllicano. Non presente nel Martirologio romano
  2. The Cardinals of the Holy Roman Church - Mathieu MATHIEU, O.S.B.Clun. su www2.fiu.edu. URL consultato il 11/04/2020
Bibliografia
  • Francesca Roversi Monaco, Matteo, in Dizionario Biografico degli Italiani, Vol. 72, 2008, online
Voci correlate

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.