Sede titolare di Cesarea di Cappadocia

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Cesarea di Cappadocia
Sede arcivescovile titolare
Archidioecesis Caesariensis in Cappadocia
Patriarcato di Costantinopoli
Sede titolare di Cesarea di Cappadocia
Mappa della diocesi civile del Ponto (V secolo)
Vescovo titolare: {{{vescovo}}}
Arcivescovo titolare:
Sede vacante
Suffraganea
Nuvola apps important.svg
Ci sono degli errori relativi alla categorizzazione automatica dovuti al fatto che alcuni parametri non sono stati valorizzati!
  • Parametro: suffraganeadi

Vedi {{Sede titolare della chiesa cattolica/man}}

La voce è stata segnalata nella Categoria:Diocesi della chiesa cattolica/warning.

Istituita: XV secolo
Soppressa: {{{sedetitolaresoppressa}}}
Stato: Turchia
Nazione bandiera Turchia
Regione: Cappadocia
Località: Cesarea di Cappadocia
collocazione
geografica:
[[Immagine:{{{mappacollocazione}}}|200 px]]
Diocesi soppressa di Cesarea di Cappadocia
Diocesi suffraganee:
Eretta: ?
Soppressa: ?
'

Dati dall'annuario pontificio

Elenco delle sedi titolari della Chiesa cattolica
Tutte le sedi titolari

L'arcidiocesi di Cesarea di Cappadocia (in latino: Archidioecesis Caesariensis in Cappadocia) è una sede soppressa e sede titolare della Chiesa cattolica.

Storia

Cesarea di Cappadocia, corrispondente alla città di Kayseri nell'odierna Turchia, è l'antica sede metropolitana della provincia romana della Cappadocia Prima nella diocesi civile del Ponto. Essa faceva parte del patriarcato di Costantinopoli.

Oggi Cesarea di Cappadocia sopravvive come sede arcivescovile titolare; la sede è vacante dal 5 marzo 1973. Alla fine dell'Ottocento fu istituita una sede Caesariensis (in italiano: Cesarea del Ponto), soppressa nella prima metà del Novecento ed unita alla sede di Cesarea di Cappadocia.

Cronotassi dei vescovi greci

  • Primiano (o Longino) †
  • Teocrito I † (II secolo)
  • San Firmiliano † (236 - 269 deceduto)
  • Lucio †
  • San Leonzio † (menzionato nel 325)
  • Eulalio †
  • Ermogene † (? - prima del 341 deceduto)
  • Dianeo † (prima del 341 - 362 deceduto)
  • Eusebio † (362 - 370 deceduto)
  • San Basilio I † (370 - 1º gennaio 379 deceduto)
  • Elladio † (379 - 394)
  • Faretrio † (al tempo di Giovanni Crisostomo)
  • Archelao †
  • Firmo † (prima del 431 - 438 deceduto)
  • Talassio † (438 - 452)
  • Alipio † (menzionato nel 458)
  • Andrea I †
  • Elia † (menzionato nel 500)
  • Soterico † (prima del 512 - dopo il 536)
  • Teocrito II †
  • Filalete † (menzionato nel 680)
  • Ciriaco † (menzionato nel 692)
  • Agapio † (menzionato nel 787)
  • Paolo †
  • Euschemone †
  • Procopio † (menzionato nell'879)
  • Teofane † (menzionato nell'886)
  • Areta I † (menzionato nel 914)
  • Teofane Cerino † (menzionato nel 931)
  • Andrea II † (menzionato nel 940)
  • Basilio II † (prima del 945 - dopo il 956)
  • Areta II † (menzionato nel 957)

Cronotassi dei vescovi titolari

I vescovi di Cesarea di Cappadocia appaiono confusi con i vescovi di Cesarea di Palestina, perché nelle fonti citate le cronotassi delle due sedi non sono distinte.

Fonti
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.