Augusto Silj

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Augusto Silj
Stemma Augusto Silj.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

[[File:|250px]]

{{{didascalia}}}
Justitia et pax
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 79 anni
Nascita Calcara di Visso
9 luglio 1846
Morte Roma
27 febbraio 1926
Sepoltura Campo Verano, Roma
Appartenenza diocesi di Norcia
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale Basilica di San Giovanni in Laterano (Roma), 4 aprile 1874 da card. arc. Costantino Patrizi Naro
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo {{{nominato}}}
nominato arcivescovo 26 dicembre 1906 da Pio X
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile Basilica di Sant'Apollinare (Roma), 13 gennaio 1907 dal card. arc. Rafael Merry del Val y Zulueta
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
15 dicembre 1919 da Benedetto XV (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Augusto Silj (Calcara di Visso, 9 luglio 1846; † Roma, 27 febbraio 1926) è stato un cardinale e arcivescovo italiano.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

Nacque il 9 luglio 1846 a Calcara di Visso, diocesi di Norcia nello Stato Pontificio ed era primo cugino del cardinale Pietro Gasparri. Il suo cognome è anche elencato come Sili. Entrato nel seminario diocesano si trasferì in seguito al Pontificio Seminario Romano a Roma, dove conseguì il dottorato in filosofia e utroque iure in diritto sia canonico che civile.

Fu ordinato presbitero il 4 aprile 1874 a Roma nella basilica lateranense dal cardinale Costantino Patrizi Naro, vescovo di Ostia e Velletri, decano del Sacro Collegio Cardinalizio e vicario generale di Roma. Svolse l'attività sacerdotale per la diocesi di Roma come rettore dell'ospizio "Dei Convertendi" e delegato apostolico del Santuario di Nostra Signora di Pompei. Divenne Consultore della Congregazione per gli affari ecclesiastici straordinari il 19 ottobre 1901, della Sacra Congregazione dei vescovi e regolari il 16 gennaio 1902 e della Pontificia Commissione per la codificazione del diritto canonico nel 1904; fu promosso Cappellano privato di Sua Santità il 7 luglio 1906.

Il ministero episcopale

Il 26 dicembre 1906 fu nominato da Pio X arcivescovo titolare di Cesarea di Cappadocia, Elemosiniere di Sua Santità il 31 dicembre seguente. Fu consacrato il 13 gennaio 1907 nella Basilica di Sant'Apollinare (Roma) dal cardinale arcivescovo Rafael Merry del Val, segretario di Stato; co-consacranti l'arcivescovo titolare di Cesarea di Palestina Pietro Gasparri, segretario della Congregazione per gli affari ecclesiastici straordinari e il vescovo di Norcia Ercolano Marini ch. Fu promosso assistente al Soglio Pontificio il 24 maggio 1907, consultore della Sacra Congregazione del concilio, della segnatura apostolica il 4 novembre 1908 [1] e presidente della Pontificia Commissione per le Opere di Religione. Divenne Vice-camerlengo di Santa Romana Chiesa il 6 dicembre 1916.

Il cardinalato

Fu creato cardinale da Benedetto XV nel concistoro del 15 dicembre 1919; ricevette il cappello rosso e il titolo di Santa Cecilia il 18 dicembre seguente. La sua creazione fu un'eccezione fatta al canone 232 § 3 del Codice di Diritto Canonico, che proibiva a chiunque avesse un cugino nel Sacro Collegio Cardinalizio di diventare cardinale. Divenne vicario del Santuario di Nostra Signora di Pompei il 6 febbraio 1920 e prefetto del Supremo Tribunale della Firma Apostolica il 20 marzo dello stesso anno. Partecipò al conclave del 1922 che elesse papa Pio XI. Era membro della Sacra Congregazione del concilio, dei religiosi, della Congregazione per i seminari e le Università degli Studi e della Fabbrica di San Pietro.

La morte

Morì a 79 anni il 27 febbraio 1926 a Roma. I funerali si tennero nella basilica di Santa Cecilia a Roma il 20 dicembre seguente; la funzione fu celebrata dall'arcivescovo titolare di Filippi Giuseppe Palica, Vicegerente della diocesi di Roma alla presenza dei chierici della Cappella Pontificia. La benedizione finale fu impartita dal cardinale vescovo di Ostia e Palestrina Vincenzo Vannutelli, decano del Sacro Collegio Cardinalizio. Fu sepolto nella tomba di famiglia nel cimitero di Campo Verano a Roma pur desiderando di essere sepolto a Ussita, vicino al fonte battesimale della chiesa di Sant'Andrea.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Elemosiniere di Sua Santità Successore: Emblem Holy See.svg
Alessandro Sanminiatelli Zabarella
ch
22 dicembre 1906-6 dicembre 1916 Giovanni Battista Nasalli Rocca di Corneliano I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Alessandro Sanminiatelli Zabarella
ch
{{{data}}} Giovanni Battista Nasalli Rocca di Corneliano
Predecessore: Arcivescovo titolare di Cesarea di Cappadocia Successore: Stemma vescovo.png
Giustino Adami
ch
26 dicembre 1906-15 dicembre 1919 José María Ignacio Montes de Oca y Obregón
ch
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giustino Adami
ch
{{{data}}} José María Ignacio Montes de Oca y Obregón
ch
Predecessore: Vice-Camerlengo della Camera Apostolica Successore: Sede vacante.svg
Lorenzo Passerini
ch
6 dicembre 1916-15 dicembre 1919 Ugo Boncompagni Ludovisi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Lorenzo Passerini
ch
{{{data}}} Ugo Boncompagni Ludovisi
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Cecilia Successore: Stemma cardinale.png
Domenico Serafini 18 dicembre 1919-26 febbraio 1926 Bonaventura Cerretti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Domenico Serafini {{{data}}} Bonaventura Cerretti
Predecessore: Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica Successore: Emblem Holy See.svg
Michele Lega 20 marzo 1920-26 febbraio 1926 Francesco Ragonesi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Michele Lega {{{data}}} Francesco Ragonesi
Note
  1. Acta Apostolicae Sedis - Commentarium Officiale 1909, op. cit., pp. 114, 131
Bibliografia
  • Liste des cardinaux par order alphabétique. Annuaire Pontifical Catholique de 1924, Parigi:Maison de la Bonne Presse, 1923, p. 121
  • Pięta, Zenonem Hierarchia Catholica Medii et Recentioris Aevi. Volumen IX (1903-1922). Padova: Typis et Sumptibus Domus Editorialis "Il Messaggero di Sant'Antonio" apud Basilicam Sant'Antonii, 2002, pp. 18, 26, 98.
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.