Girolamo Grimaldi (1527)

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Girolamo Grimaldi
Stemma Girolamo Grimaldi.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

[[File:|250px]]

'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 53 anni
Nascita Genova
1490
Morte Genova
27 novembre 1543
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono 17 novembre 1528 dall'allora cardinal Alessandro Farnese il Vecchio
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale non si hanno informazioni
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 25 settembre 1528 da papa Clemente VII
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile 1529
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
21 novembre 1527 da Clemente VII (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Girolamo Grimaldi (Genova, 1490; † Genova, 27 novembre 1543) è stato un vescovo e cardinale italiano.

Cenni biografici

Girolamo nacque in una nobile famiglia genovese attorno al 1490, figlio di Benedetto Grimaldi e Pellegra Sauli. La famiglia diede alla Chiesa altri tre cardinali: Girolamo Grimaldi-Cavalleroni (1643), Nicola Grimaldi (1706) e Girolamo Grimaldi. Fu registrato anche come Geronimo de Grimaldis.

Visse a lungo come laico, sposandosi giovane con Francisca Cattaneo, una nobildonna di Genova dalla quale ebbe cinque figli. Alla morte della moglie decise di dedicarsi alla vita ecclesiastica, divenendo chierico a Genova. Fu senatore della Repubblica di Genova.

Formazione e ministero sacerdotale

Ricevette gli Ordini minori, il suddiaconato e il diaconato il 17 novembre 1528 da parte del Cardinale Alessandro Farnese, seniore. Nella stessa cerimonia fu pure ordinato sacerdote il Cardinale Antonio Sanseverino.

Ministero episcopale

Fu amministratore apostolico di diverse sedi episcopali: Bugnato dal 25 settembre 1528 fino al 6 giugno 1535, Venafro dal 9 ottobre 1528 al 2 giugno 1536, Bari dal 2 settembre 1530 al 20 agosto 1540, Strongoli e Albenga, dal 15 novembre 1538 fino alla sua morte. Legato a Genova, nel 1530 e in Romagna, il 26 agosto 1538.

Cardinalato

Nel concistoro del 21 novembre 1527 papa Clemente VII lo nominò cardinale e nella primavera del 1528 gli assegnò la diaconia di San Giorgio in Velabro. Ricevette la Berretta rossa e il Titolo cardinalizio il 27 aprile 1528. Partecipò al conclave del 1534 che elesse papa Paolo III.

Morte

Morì il 27 novembre 1543 a Genova, dove è seppellito.

Successone degli incarichi

Predecessore: Cardinale diacono di San Giorgio in Velabro Successore: CardinalCoA PioM.svg
Franciotto Orsini 27 aprile 1528-27 novembre 1543 Girolamo Recanati Capodiferro I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Franciotto Orsini {{{data}}} Girolamo Recanati Capodiferro
Predecessore: Amministratore apostolico di Brugnato Successore: BishopCoA PioM.svg
Filippo Sauli[1]
(vescovo)
25 settembre 1528-6 giugno 1535 Agostino Trivulzio I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Filippo Sauli[1]
(vescovo)
{{{data}}} Agostino Trivulzio
Predecessore: Amministratore apostolico di Venafro Successore: BishopCoA PioM.svg
Riccomanno Buffalini[2]
(vescovo)
9 ottobre 1528-2 giugno 1536 Bernardino Soria[3], O.F.M.
(vescovo)
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Riccomanno Buffalini[2]
(vescovo)
{{{data}}} Bernardino Soria[3], O.F.M.
(vescovo)
Predecessore: Amministratore apostolico di Bari e Canosa Successore: BishopCoA PioM.svg
Esteban Gabriel Merino
(arcivescovo metropolita)
2 settembre 1530-20 agosto 1540 Pietro Ranieri[4]
(vescovo)
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Esteban Gabriel Merino
(arcivescovo metropolita)
{{{data}}} Pietro Ranieri[4]
(vescovo)
Predecessore: Amministratore apostolico di Albenga Successore: BishopCoA PioM.svg
Giangiacomo di Gambarana[5](vescovo) 15 novembre 1538-27 novembre 1543 Giovanni Battista Cicala I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giangiacomo di Gambarana[5](vescovo) {{{data}}} Giovanni Battista Cicala
Predecessore: Legato apostolico di Romagna Successore: Emblem Holy See.svg
- 26 agosto 1538-24 settembre 1540 Giovanni Maria Ciocchi del Monte I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Giovanni Maria Ciocchi del Monte
Note
  1. cfr. Bishop Filippo Sauli † su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 05-03-2021
  2. cfr. Bishop Ricomanni Buffalini † su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 05-03-2021
  3. cfr. Bishop Bernardino (Jean) de Soria, O.F.M. † su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 05-03-2021
  4. cfr. Bishop Pietro Ranieri † su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 05-03-2021
  5. cfr. Bishop Giangiacomo di Gambarana † su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 05-03-2021

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.