Museo Diocesano di Bari

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Museo Diocesano di Bari
Bari MuDi ZT Mad+Bambino 1530ca.jpg
Monogrammista "Z.T.", Madonna con Gesù Bambino (1530 ca.)
Categoria Musei diocesani
Stato bandiera Italia
Regione ecclesiastica Regione ecclesiastica Puglia
Regione Stemma Puglia
Provincia Bari
Comune Stemma Bari
Località o frazione {{{Località}}}
Diocesi Arcidiocesi di Bari-Bitonto
Indirizzo Via dei Dottula
70122 Bari (BA)
Telefono +39 080 5210064
Fax +39 080 5288251
Posta elettronica museobari@odegitria.bari.it;
beni.culturali@odegitria.bari.it
Sito web [1]
Proprietà Arcidiocesi di Bari-Bitonto
Tipologia arte sacra, archeologico
Contenuti codici miniati, dipinti, ex voto, grafica e disegni, lapidi, monete, paramenti sacri, sculture, suppellettile liturgica
Servizi archivio storico, audioguide, biblioteca, bookshop, didattica, fototeca, mediateca, organizzazione di eventi e mostre temporanee, visite guidate
Sistema museale di appartenenza
Sede Museo Palazzo Arcivescovile, primo piano
Datazione sede
Sede Museo 2°
Datazione sede 2°
Fondatori mons. Mariano Magrassi
Data di fondazione 7 giugno 1981
Note
{{{Note}}}
Coordinate geografiche
{{ {{{sigla paese}}} }} <span class="geo-dms" title="Mappe, foto aeree ed altre informazioni per Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto.">Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. Errore nell'espressione: operatore < inatteso.°Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: operatore < inatteso.Errore nell'espressione: carattere di punteggiatura "{" non riconosciuto. / {{{latitudine_d}}}, {{{longitudine_d}}}

Il Museo Diocesano di Bari, allestito al primo piano del Palazzo Arcivescovile , è stato istituito il 7 giugno 1981, per volere dell'arcivescovo Mariano Magrassi, per conservare, valorizzare e promuovere la conoscenza del patrimonio storico-artistico, proveniente dalla Cattedrale di San Sabino, dal territorio diocesano e da donazioni.

Il Museo ha una sede distaccata, il Museo Diocesano di Bitonto.

Percorso espositivo ed opere

L'itinerario museale si sviluppa in cinque sezioni espositive, lungo il quale sono presentate opere e suppellettile liturgica, databili dal XI al XX secolo.

Sezione I - Scultura e lapidi

La sezione offre la possibilità di ricostruire la lunga vicenda architettonica e decorativa della Cattedrale di San Sabino, un edificio che sotto il prevalente aspetto romanico comprende tasselli di successivi interventi. Di particolare interesse storico-artistico:

Sezione II - Pinacoteca

La sezione presenta pregevoli dipinti, tra cui spiccano:

Madonna con Gesù Bambino detta Madonna degli Alemanni (inizio XIV secolo), tavola

Completa la sezione:

Sezione III - Tesoro della Cattedrale

Andrea Finelli, Busto di san Sabino (1674), argento

La sezione presenta preziosi oggetti liturgici, tra i quali si notano:

Sezione IV - Exultet e Benedizionale

Bottega pugliese, Faldistorio del vescovo Michele Basilio Clary (1823 - 1858), legno intaglio e dorato

La sezione custodisce manoscritti e codici miniati. Particolarmente pregiati per il valore artistico e storico sono:

Gli Exultet di Bari, realizzati nel più importante scriptorium della città, quello del Monastero di San Benedetto, sono il segno culturale e tangibile della scrittura denominata Beneventana Bari type. Va ricordato che per lo specifico uso liturgico (i rotoli venivano srotolati e fatti scorrere dall'alto dell'ambone) le miniature sono orientate nel senso opposto del testo: le prime, infatti, dovevano essere viste dai fedeli, posti di fronte al celebrante che leggeva o cantava i testi.

Sezione V - Paramenti sacri

La sezione espone paramenti liturgici (pianete, stole, manipoli e mitrie), databili dal XV al XX secolo, realizzati da varie manifatture italiane e francesi.

Galleria fotografica

Note
Bibliografia
  • Gaetano Barracane, Il Museo Diocesano di Bari, Editore Levante, Bari 2000
  • Erminia Giacomini Miari, Paola Mariani, Musei religiosi in Italia, Editore Touring, Milano 2005, p. 201 - ISBN 9788836536535
  • Stefano Zuffi, I Musei Diocesani in Italia, vol. 3, Editore San Paolo, Palazzolo sull'Oglio (BS) 2003, pp. 58 - 63
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.