Thomas Wolsey

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Jump to navigation Jump to search
Thomas Wolsey
Coat of arms of Thomas Wolsey.svg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"

Sampson Strong's Wolsey portrait in Christ Church.jpg

'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte circa 58 anni
Nascita Ipswich
marzo 1472 ca.
Morte Leicester
29 novembre 1530
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 10 marzo 1498
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 6 febbraio 1414
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile 26 marzo 1514 dal William Warham arci.
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo 15 settembre 1514
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
10 settembre 1515 da Leone X (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Errore Lua in package.lua alla linea 80: module 'strict' not found.
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Thomas Wolsey (Ipswich, marzo 1472 ca.; † Leicester, 29 novembre 1530) è stato un arcivescovo e cardinale inglese.

Cenni biografici

Nacque a Ipswich attorno al 1473, figlio di Robert Wolsey Joan Daundy. Thomas frequento l'Ipswich School e poi il Magdalene College prima di studiare teologia a Oxford. Nel 1498 fu ordinato sacerdote a Marlborough dal vescovo di Salisbury John Blythe,[1] fu quindi insegnante a Oxford al Magdalen College.

Attorno al 1500 lasciò l'insegnamento per prendere il beneficio ecclesiastico di Saint Mary a Limington. Due anni dopo lasciò la parrocchia per diventare cappellano di Henry Deane,[2] allora Arcivescovo di Canterbury, che morì l'anno seguente.

Dopo la morte di Deane passò al servizio della famiglia di sir Richard Nanfan e alla sua morte nel 1507 passò al servizio del re Enrico VII d'Inghilterra che lo nominò cappellano reale. In quel periodo il monarca inglese era interessato a mettere un freno al potere dei nobili e a promuovere chi veniva dal popolo.

Enrico VIII lo nominò elemosiniere, gli conferì vari benefici e ripose in lui completa fiducia: già nel novembre 1511, allorché Enrico aderì alla Lega santa, crebbe l'influenza a corte del prelato, che l'anno seguente preparò una nuova campagna militare contro la Francia, dopo la sfortunata e poco onorevole spedizione contro la Navarra e nel 1513 accompagnò il re in guerra.

Come ricompensa ottenne in commenda il vescovato di Tournai e fu nominato vescovo di Lincoln. Fu consacrato il 26 marzo 1514 dall'arcivescovo di Canterbury William Warham.[3] Poco tempo dopo moriva il cardinale Christopher Bainbridge e Wolsey gli successe alla guida dell'arcidiocesi di York.

Dopo aver concluso la pace con la Francia mediante il matrimonio della principessa Maria sorella del re con Luigi XII, ebbe da Leone X, nel concistoro del 10 settembre 1515, la dignità cardinalizia col titolo presbiterale di san Cecilia in Trastevere, tre giorni prima della battaglia di Marignano.

La solenne consegna della berretta rossa, il 18 novembre, mostrò che non vi era ormai in Inghilterra ecclesiastico superiore o pari a lui. Già gli spettava di fatto la suprema direzione degli affari. Il 24 dicembre succedette anche ufficialmente all'arcivescovo Warham nella carica di Lord cancelliere.

Nelle susseguenti trattative diplomatiche Wolsey approfittò dell'invio da parte di Leone X del card. Lorenzo Campeggio come legato a latere, per creare difficoltà allo sbarco di lui in Inghilterra e così ottenere il 17 maggio 1518 la nomina a legato insieme col Campeggio stesso e poco dopo in commendam il vescovato di Bath e Wells, che poi cambiò con Tournai, ottenendo da Francesco I re di Francia una pensione. La legazia gli venne poi confermata varie volte e il 9 gennaio 1524 a vita, con i poteri ampliati. Poi da Clemente VII ebbe il vescovato di Durham, perciò rinunciò a Bath.

Nel 1521, scoppiata la guerra tra l'imperatore Carlo V d'Asburgo e Francesco I, Wolsey impegnò l'Inghilterra inviando truppe contro la Francia. Dal 1528 però si schierò a favore di quest'ultima contro Carlo V. La successiva pace di Cambrai del 1529 tra Francesco I e Carlo V lasciò isolata diplomaticamente l'Inghilterra, segnando il fallimento della politica del cancelliere.

In patria, all'ostilità del popolo derivata dalle numerose tasse imposte da Wolsey per le guerre sul continente e di molta parte della nobiltà avversa al suo forte potere e alla sua politica, s'aggiungeva ora quella di Anna Bolena e del suo circolo. L'autorità di Wolsey venne meno anche presso Enrico VIII, in seguito al fallito intervento presso Clemente VII per ottenere l'annullamento del matrimonio tra il sovrano e Caterina d'Aragona: caduto in disgrazia e privato dei suoi beni, fu accusato di alto tradimento ma morì prima del processo.

Wolsey fu prelevato per essere portato a Londra per il processo da Henry Percy, VI conte di Northumberland e in stato di grande agitazione partì con lui e il suo cappellano Edmund Bonner. Il loro viaggio dovette essere interrotto quando si ammalò e dopo poco morì a Leicester il 29 novembre 1530. Fu sepolto presso l'abbazia di Leicester.

Genealogia episcopale

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi la voce Genealogia episcopale

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Lincoln Successore: BishopCoA PioM.svg
William Smyth[4] 6 febbraio - 15 settembre 1514 William Atwater[5] I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
William Smyth[4] {{{data}}} William Atwater[5]
Predecessore: Arcivescovo metropolita di York Successore: Archbishop CoA PioM.svg
Christopher Bainbridge 15 settembre 1514-29 novembre 1530 Edward Lee I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Christopher Bainbridge {{{data}}} Edward Lee
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Cecilia Successore: CardinalCoA PioM.svg
Carlo Domenico Del Carretto 10 settembre 1515-29 novembre 1530 Gabriel de Grammont I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Carlo Domenico Del Carretto {{{data}}} Gabriel de Grammont
Predecessore: Lord Cancelliere Successore: Royal Coat of Arms of the United Kingdom (HM Government).svg
William Warham 24 dicembre 1515-1º ottobre 1529 Tommaso Moro I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
William Warham {{{data}}} Tommaso Moro
Predecessore: Amministratore apostolico di Bath e Wells Successore: BishopCoA PioM.svg
Adriano Castellesi 30 luglio 1518-26 marzo 1523 John Clerk[6]
(vescovo)
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Adriano Castellesi {{{data}}} John Clerk[6]
(vescovo)
Predecessore: Amministratore apostolico di Durham Successore: BishopCoA PioM.svg
Thomas Ruthall[7]
(vescovo)
(vescovo)
26 marzo 1523-8 febbraio 1529 Cuthbert Tunstall[8]
(vescovo)
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Thomas Ruthall[7]
(vescovo)
(vescovo)
{{{data}}} Cuthbert Tunstall[8]
(vescovo)
Predecessore: Amministratore apostolico di Winchester Successore: BishopCoA PioM.svg
Richard Foxe
(vescovo)
8 febbraio 1529-29 novembre 1530 Stephen Gardiner
(vescovo)
I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Richard Foxe
(vescovo)
{{{data}}} Stephen Gardiner
(vescovo)
Note
  1. cfr. Bishop John Blythe † su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 28-08-2020
  2. cfr. Archbishop Henry Deane † su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 28-08-2020
  3. cfr. Archbishop William Warham † su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 28-08-2020
  4. cfr. Bishop William Smyth (Smith) † su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 28-08-2020
  5. cfr. Bishop William Atwater † su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 28-08-2020
  6. cfr. Bishop John Clerk † su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 28-08-2020
  7. cfr. Bishop Thomas Ruthall † su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 28-08-2020
  8. cfr. Bishop Cuthbert Tunstall † su catholic-hierarchy.org. URL consultato il 28-08-2020
Bibliografia