Sede titolare di Nepi

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Diocesi di Nepi)
Nepi
Sede vescovile titolare
Dioecesis Nepesina
Chiesa latina
[[Immagine:{{{immagine}}}|290px|Sede titolare di Nepi]]
Vescovo titolare: Benedetto Tuzia
Arcivescovo titolare: {{{arcivescovo}}}
Sede vacante
Suffraganea
Istituita: 1991
Soppressa: {{{sedetitolaresoppressa}}}
Stato: bandiera Italia
Regione: Lazio
Località: Nepi
collocazione
geografica:
[[Immagine:|200 px]]
Diocesi soppressa di Nepi
Diocesi suffraganee:
Eretta:
Soppressa: 11 febbraio 1986
aggregata alla diocesi di Civita Castellana

Dati dall'annuario pontificio

Elenco delle sedi titolari della Chiesa cattolica
Tutte le sedi titolari

La diocesi di Nepi (in latino: Dioecesis Nepesina) è una sede soppressa della Chiesa cattolica, oggi sede vescovile titolare.

Storia

Nonostante la tradizione tramandi i nomi di alcuni vescovi del periodo apostolico, i primi riscontri storici dei vescovi di Nepi risalgono al III e al IV secolo

Il 12 dicembre 1435 le diocesi di Nepi e di Sutri furono unite in persona episcopi con la bolla Sacrosancta Romana ecclesia di papa Eugenio IV.

Sotto il vescovo Pomponio Cesi (1519), venne riscoperto il cimitero di Santa Savinilla, di origini antichissime, i cui scavi furono possibili proprio grazie ai finanziamenti del Cesi, che nel frattempo era divenuto cardinale.

Nel 1523 la sede di Nepi fu conferita in amministrazione apostolica al vescovo di Viterbo Egidio Canisio, ma alla sua morte nel 1532 tornò ad essere amministrata dal vescovo di Sutri Jacopo Bongalli.

Fu vescovo di Nepi e Sutri fra il 1556 e il 1560 il futuro papa Pio V, uno dei massimi protagonisti della riforma cattolica post-tridentina.

Durante il periodo napoleonico, il vescovo di Nepi e Sutri Camillo de Simeoni rifiutò di sottoscrivere il giuramento, che fu di conseguenza imprigionato e deportato, mentre le sue diocesi furono soppresse e aggregate alle diocesi di Civita Castellana e Orte. A Nepi un'insurrezione antifrancese fu repressa nel 1798 dall'incendio della città e dal saccheggio della cattedrale e del palazzo vescovile.

L'11 febbraio 1986 le diocesi di Nepi, di Sutri, di Orte e di Gallese furono unite in forma piena alla diocesi di Civita Castellana.

Nel 1991 la diocesi di Nepi fu dichiarata sede titolare.

Cronotassi dei vescovi

Vescovi di Nepi

Vescovi di Nepi e Sutri

Cronotassi dei vescovi titolari

Note
  1. Per breve tempo la diocesi di Nepi fu separata dalla diocesi di Sutri e conferita in amministrazione al vescovo di Viterbo. Egidio Canisio non fu vescovo di Sutri.
Bibliografia
Voci correlate
Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.