Agapito Mosca

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Agapito Mosca
Cardinale
CardinalCoA PioM.svg
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}
'

1732 AGAPITUS MUSCA - MOSCA AGAPITO.JPG

{{{didascalia}}}
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 82 anni
Nascita Pesaro
28 aprile 1678
Morte Roma
22 agosto 1760
Sepoltura Chiesa di Santa Maria Immacolata in Via Veneto (Roma)
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono
Ordinazione presbiterale in data sconosciuta
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Nominato Abate {{{nominatoAB}}}
Nominato amministratore apostolico {{{nominatoAA}}}
Nominato vescovo {{{nominato}}}
Nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
Nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
Nominato patriarca {{{nominatoP}}}
Nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile mai consacrato
Consacrazione vescovile [[ {{{aC}}} ]]
Elevazione ad Arcivescovo {{{elevato}}}
Elevazione a Patriarca {{{patriarca}}}
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
1º ottobre 1732 da Clemente XII (vedi)
Cardinale per
Cardinale per 27 anni, 10 mesi e 21 giorni
Cardinale elettore
Incarichi ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Riammesso da da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Durata del
pontificato
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato


Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
[[File:|100px|Stemma]]
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda
Invito all'ascolto
Firma autografa
[[File:{{{FirmaAutografa}}}|250px]]

Agapito Mosca (Pesaro, 28 aprile 1678; † Roma, 22 agosto 1760) è stato un cardinale italiano.

Cenni biografici

Nacque a Pesaro il 28 aprile 1678, figlio del marchese Carlo e di Ippolita nata Greppi.

Nel 1692 entrò nel collegio Tolomei di Siena. In seguito fu a Roma, sotto la protezione del cugino, il cardinale Giovanni Francesco Albani. Studiò infine all'Università di Urbino dove si addottorò in utroque iure (diritto civile ed ecclesiale) nel 1697.

Nel 1702, al principio della guerra di successione spagnola, accompagnò l'arcivescovo di Avignone Lorenzo Fieschi, inviato in qualità di nunzio straordinario, presso il re di Francia per intervenire negli accordi di pace europei.

Il 25 gennaio 1714 divenne referendario del Supremo tribunale della Segnatura apostolica, carica che tenne fino al 1730. Non si conoscono le date degli ordini sacri.

Tra il 1713 e il 1724 ebbe numerosi incarichi di governo: fu vice-legato in Romagna nel dicembre 1713 e nel 1714; fu governatore di Jesi dal 26 aprile 1717 e governatore di Loreto dall'11 gennaio 1721, subentrando al sammarinese Melchiorre Maggio. Fu richiamato a Roma da papa Benedetto XIII e il 27 ottobre 1726 fu nominato presidente della Camera apostolica, e il 30 aprile 1728 ne divenne chierico.

Nel Concistoro del 1º ottobre 1732 fu creato cardinale diacono, con il titolo di san Giorgio al Velabro. Papa Clemente XII lo scelse, con l'appoggio e il sostegno del cardinale Alessandro Albani, perché parente di Clemente XI al quale era particolarmente devoto e riconoscente. Nella scelta giovarono a Mosca anche le sue qualità umane e l'onestà mostrata nel servizio dello Stato pontificio.

Partecipò al conclave che elesse papa Benedetto XIV, aperto il 18 febbraio e chiusosi il 17 agosto 1740. Nel settembre rinunciò alla legazione ferrarese, che gli era stata confermata dal neoeletto pontefice. L'11 marzo 1743 optò per la diaconia di sant'Agata dei Goti che mantenne fino alla morte.

Nel 1758 partecipò al conclave che elesse papa Clemente XIII. La sua candidatura ricevette il veto francese. Negli ultimi anni fu spesso assente da Roma per motivi di salute e trascorse periodi di cura a Pesaro o a Foligno.

Morte

Morì a Roma il 21 agosto 1760. Fu sepolto nella chiesa di santa Maria Immacolata di Roma, più nota come chiesa dei cappuccini, in cui si trova la sua lapide sepolcrale a fianco dell'altare maggiore.

Successione degli incarichi

Predecessore: Cardinale diacono di San Giorgio in Velabro Successore: CardinalCoA PioM.svg
Giuseppe Renato Imperiali 17 novembre 1732 - 11 marzo 1743 Prospero Colonna di Sciarra I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giuseppe Renato Imperiali {{{data}}} Prospero Colonna di Sciarra
Predecessore: Legato apostolico di Ferrara Successore: Emblem Holy See.svg
Alessandro Aldobrandini 30 luglio 1734 - 16 settembre 1740 Raniero d'Elci I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Alessandro Aldobrandini {{{data}}} Raniero d'Elci
Predecessore: Cardinale diacono di Sant'Agata dei Goti Successore: CardinalCoA PioM.svg
Alessandro Albani 11 marzo 1743 - 21 agosto 1760 Girolamo Colonna di Sciarra I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Alessandro Albani {{{data}}} Girolamo Colonna di Sciarra
Bibliografia
  • Maria Teresa Fattori Dizionario Biografico degli Italiani, Vol. 77, 2012, online
  • Lorenzo Cardella, Memorie storiche de' cardinali della Santa Romana Chiesa. Roma: Stamperia Pagliarini, 1793, vol. 8, p. 259 ss., online