Lorenzo Maria Fieschi

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Lorenzo Fieschi)
Lorenzo Maria Fieschi
054FG) Stemma Card. Fieschi Sinibaldo (ca.1195-1254).jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo
ERRORE in "fase canonizz"

1706 LAURENTIUS FLISCUS - FIESCHI LORENZO.JPG

'
Titolo cardinalizio
Età alla morte 83 anni
Nascita Genova
21 maggio 1642
Morte Genova
1º maggio 1726
Sepoltura Cattedrale di San Lorenzo (Genova)
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[]]
Professione religiosa [[]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale
Ordinazione presbiterale [[]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo
nominato arcivescovo 10 giugno 1690
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile
Consacrazione vescovile Roma, 24 settembre 1690 dal cardinal Fabrizio Spada
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
Creazione
a Cardinale
17 maggio 1706 da Clemente XI (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Lorenzo Maria Fieschi citato anche con il nome latinizzato di Laurentius Fliscus (Genova, 21 maggio 1642; † Genova, 1º maggio 1726) è stato un cardinale e arcivescovo italiano.

Cenni biografici

Nacque a Genova il 21 maggio 1642, figlio di Innocenzo Fieschi, dei conti di Lavagna, e Giovanna nata Carmagnola. Fu battezzato lo stesso giorno con il nome di Lorenzo Maria. Fu parente del cardinale Giacomo Franzoni. La famiglia Fieschi, dei conti di Lavagna, diede alla Chiesa due papi: Innocenzo IV e Adriano V.

Studiò presso l'Università La Sapienza di Roma, dove ottenne un dottorato in utroque iure.

Intraprese la carriera ecclesiastica ricevendo la tonsura il 26 maggio 1652. Fu chiamato a Roma dal cardinale Giacomo Franzoni. Fu nominato vice-legato di Urbino, carica che tenne dal 1668 sino al 1671. Fu poi referendario dei Tribunali della Segnatura Apostolica di giustizia e di grazia, carica ricoperta dal 1670 al 1690. Nel 1671 fu nominato governatore di Ancona, sino al maggio del 1673. Dal 2 maggio 1674 fu governatore di Campagna e Marittima per un breve periodo. Nel 1675 fu governatore di Viterbo e dal 10 febbraio 1685 fu governatore di Perugia, infine dal 20 settembre del 1686 fu governatore delle Marche. Il 23 novembre del 1689 divenne segretario della Sacra Congregazione dei Riti.

Il 10 luglio 1690 papa Alessandro VIII lo volle alla guida dell'arcidiocesi di Avignone e vice-legato dell'enclave in terra di Francia . Fu consacrato il 24 settembre seguente nella chiesa di santa Maria in Vallicella in Roma, dal cardinale Fabrizio Spada. Nel 1695 fu nominato assistente presso il Trono pontificio. Nel 1702 fu nunzio straordinario in Francia per negoziare la pace tra i principi europei. Fu poi trasferito alla sede metropolitana di Genova.

Fu creato cardinale da papa Clemente XI nel concistoro del 17 maggio 1706, e il 25 giugno ricevette la berretta rossa con il titolo cardinalizio di cardinale presbitero di santa Maria della Pace. Non prese parte al conclave del 1721 che elesse papa Innocenzo XIII, e nemmeno al successivo del 1724 che vide la nomina di Benedetto XIII.

Morì il 1° maggio 1726 nella residenza arcivescovile di Genova. Le esequie furono celebrate in cattedrale e fu sepolto nella tomba della sua famiglia nella cappella di san Giorgio.

Genealogia episcopale


Predecessore: Arcivescovo di Avignone Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Alexandre de Montecatini, O.Cart. Ch 10 luglio 1690 - 18 maggio 1705 François-Maurice Gontieri (de Gonteriis) Ch I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Alexandre de Montecatini, O.Cart. Ch {{{data}}} François-Maurice Gontieri (de Gonteriis) Ch
Predecessore: Arcivescovo di Genova Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Giovanni Battista Spínola Ch 18 maggio 1705 - 1º maggio 1726 Nicolò Maria de' Franchi, O.P. Ch I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Giovanni Battista Spínola Ch {{{data}}} Nicolò Maria de' Franchi, O.P. Ch
Predecessore: Cardinale presbitero di Santa Maria della Pace Successore: CardinalCoA PioM.svg
Augustyn Michał Stefan Radziejowski 17 maggio 1706 - 1º maggio 1726 Carlo Alberto Guidobono Cavalchini I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Augustyn Michał Stefan Radziejowski {{{data}}} Carlo Alberto Guidobono Cavalchini


Bibliografia

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.