Discussioni Cathopedia:Oratorio/ott10

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.

Giovanni Battista Arbinolo

Segnalo la voce sul sacerdote Giovanni Battista Arbinolo che è proprio striminzita. Io non sono riuscito, nonostante i link esterni segnalati, a trovare qualche informazione in più. Se qualcuno avesse materiale o lo conoscesse potrebbe aggiungere almeno qualcosa. Buona giornata a tutti, --piemme - scrivimi! 12:09, 1 ott 2010 (CEST)

Discontinuità

Da lunedì potrò avere delle discontinuità, perché qualche giorno devo andare a Roma da una zia suora che è al Gemelli, purtroppo sta abbastanza male, anche se è cosciente della situazione e aspetta l'incontro con il Signore. Andrò a stare qualche giorno accanto a lei, e vi chiedo anche una preghierina. Grazie! Don Paolo Benvenuto - scrivimi 20:50, 2 ott 2010 (CEST)

Mi unisco volentieri alle preghiere per tua zia, buona Domenica e un cordiale saluto--Vito Calise - scrivimi! 21:13, 2 ott 2010 (CEST)
Buon viaggio. Elvezio - scrivimi! 09:17, 3 ott 2010 (CEST)
Auguri e preghiere per la zia di don Paolo Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 09:31, 3 ott 2010 (CEST)
vi ricordo al Signore--piemme - scrivimi! 12:17, 3 ott 2010 (CEST)
Assicuro prece ed, in essa, vicinanza spirituale. Piero Enia - scrivimi! 22:40, 3 ott 2010 (CEST)
Sto vedendo quando andare giù, nel frattempo ringrazio per la vicinanza nella preghiera. Don Paolo Benvenuto - scrivimi 22:25, 4 ott 2010 (CEST)

I motori di ricerca ci stanno mandando più gente!

2010-04 - 2010-09 Cresita accessi da motori di ricerca.png

Questo grafico mostra che da alcune settimana è in crescita costante il numero di accessi a Cathopedia provenienti dai motori di ricerca. Farebbe pensare in un incremento continuo del nostro google page rank! (cliccare e quindi cliccare ancora per vedere l'immagine a grandezza reale) Don Paolo Benvenuto - scrivimi 22:23, 4 ott 2010 (CEST)

Una foto un link.....

Carissimi, sono alle prese con la categoria abbozzi, ma non trascuro le belle voci che state componendo. Sono così andata su questa Misteri della vita di Gesù Cristo. Non capisco perché di tutte le immagini che si potevano mettere sia stata scelta una immagine proveniente da un sito: gammaTp ( c'è il collegamento e potete controllare voi stessi ). Il sito è di una donna ( cliccate su chi siamo). Le immagini nella galleria sono quelle di chi presenta il corpo femminile oggetto di piacere. Ci sono anche le foto dei furetti ( animali che la donna ama). Mi chiedo il perché di tutto questo. Siccome suppongo che l'immagine non fosse l'unica in grado di rappresentare "I Misteri di Gesù Cristo" credo che sia stata scelta ad hoc. A me questo gioco di sottile propaganda ( in questo caso anche meschina... lo so che il corpo femminile è bello ma cathopedia almeno si astenga!!) non piace. E' possibile appellarsi ad un comitato etico di cathopedia e rimuovere il link messo a bella posta per poi andare a sfogliare qualche foto cretina???? Ciao e scusate lo sfogo ma non se ne può più dell'uso della donna in questo modo--Paola Berrettini - scrivimi! 14:03, 7 ott 2010 (CEST)

Le foto in Misteri della vita di Gesù Cristo le avevo scelte e messe io; ero ben lungi dal pensare a tutti i retroscena che ci vedi tu.Non avevo passato in rassegna tutto il sito. Io in effetti non avevo fatto il link; avevo solo scelto le foto senza linkarle. In fondo per il tema non c'è che l'imbarazzo della scelta. Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 14:11, 7 ott 2010 (CEST)
Proprio perché la voce è di qualità, immagino che molti navigatori la troveranno interessante e sarà molto consultata. E' questo che mi ha portato a pensare perché mai tutte le immagini sono prese da collezioni di quadri o gallerie di foto "ecclesiastiche", proprio in questa voce compare un link ad un sito, che non è di una famiglia religiosa, non è di un'associazione laicale vicina alla spiritualità cristiana, non è di una onlus... Abbiamo detto che su cathopedia non bisogna fare pubblicità ( dei propri libri, della propria persona, della propria città se non c'è un "motivo più che cattolico" ). Non faccio dietrologia e non immaginavo neanche chi poteva aver scelto questo sito e non altri per le foto. Ho soltanto ragionato un po' sull'accaduto. Il fatto che tu non abbia "passato in rassegna tutto il sito" non giustifica, anzi peggiora la situazione. Ci vuole sempre un po' di sana indagine di quello che si propone agli altri.....--Paola Berrettini - scrivimi! 14:44, 7 ott 2010 (CEST)

Mistero di ...

Mi stavo domandando se queste varie voci hanno senso o se non abbia più senso integrarle in Mistero. Questo perché tutte devono far riferimento al significato di Mistero, con il rischio che poi tutte abbiano una parte in comune.

D'altronde, le varie espressioni esprimono aspetti simili e specifici dello stesso concetto generale.

Don Paolo Benvenuto - scrivimi 22:25, 8 ott 2010 (CEST)

Mi sembra proprio di no, perchè la voce "mistero" è generale; queste altre sono particolari e hanno una loro specificità di contenuti nella ricerca. Nella voce generale "mistero" si possono mettere dei rimandi alle voci particolari.Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 02:12, 9 ott 2010 (CEST)
Carissimo Don Paolo,
ho letto da poco i vostri interventi e francamente ho posto seria attenzione all'esistenza di queste altre voci dopo aver letto i detti interventi e non perchè non me ne fossi già accorto ma solo in ragione del poco tempo disponibile che ho.
Ritengo che entrambi abbiate le vostre ragioni anche se quelle sue, Don Paolo, mi sembrano prevalenti per questa semplice considerazione: le voci particolari che vengono stese dal Padre Tito Paolo si limitano ad affrontare, pur con contenuti francamente molto dotti, l'espressione considerata in se stessa. Se, per es., nella voce "Mistero della Chiesa" il nostro approfondisse qualche aspetto sulla tematica "chiesa" probabilmente rischierebbe di ripetere contenuti presenti nella voce "Chiesa": infatti, per la natura della cosa, il nostro é tenuto a dissertare sull'espressione in se stessa (Mistero della Chiesa) ed a fare dei richiami più o meno sintetici, ma comunque non approfonditi, a profili dell'argomento cui rimanda l'espressione. Per tale considerazione ritengo che Lei, Don Paolo, abbia con se delle ragioni prevalenti.
Va considerato, altresì, che l'incipit dell'intervento del Padre Tito Paolo, con il quale le risponde, sembra perentorio: utilizzo il verbo sembra per riprendere il verbo utilizzato dal nostro. Limitatamente a tale ottica, sarebbe opportuno, secondo me, lasciare la cosa nelle mani del Padre Tito Paolo, fermo restando il diritto che ognuno ha di revisionare il lavoro altrui. In ogni caso, per quel poco che vale, io non ho difficoltà alcuna a fare dei richiami alle voci particolari se le stesse rimarranno tali: è ovvio che se tali voci assumono la qualifica di voci particolari dovrebbero, quanto meno, contenere nel loro incipit il seguente script: {{torna a}}, perchè sono voci particolari di mistero e, quindi, non è sufficiente un semplice richiamo a mistero nell'ambito della voce particolare. Piero Enia - scrivimi! 12:16, 9 ott 2010 (CEST)
Entro le singole voci sul tema del "mistero" che ho trattato ho sempre inserito nel testo il rimando alla voce "Mistero" per l'approfondimento ed anche il riferimento nelle "Voci collaterali". Queste tematiche non le ho elaborate personalmente ma ho attinto dal lessico curato dal W. Beinert che,appunto, tratta le voci in modo distinto. Una voce enciclopedica non può essere un trattato. Sul "mistero della Chiesa" ho messo le cose fondamentali, lasciando al lettore il desiderio di approfondire qualora lo ritenga più opportuno. Lo stesso ho fatto sul tema del "mistero della fede". Esse non sono in alternativa alla voce principale "mistero", che tratta in modo prevalente tutta la problematica della voce nella cultura classica e nel Vecchio Testamento con un paragrafo sul Nuovo. I temi che ho svolto con molta sinteticità, ripeto, sono "complementari" non certo in alternativa alla voce principale. Comunque penso che siano i lettori a giudicare attraverso i contatti che stabiliranno con le singole voci:siamo a loro servizio. Se un lettore cerca la voce "mistero della fede" o "mistero della Chiesa" ha subito l'aggancio pronto e può procedere oltre nella sua indagine e nella sua ricerca Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 13:14, 9 ott 2010 (CEST)
Ok per mantenere le varie voci Mistero di..., però bisognerebbe effettivamente specializzarle. Ho l'impressione che, perlomeno nella parte biblica, i riferimenti che riportano sono riferimenti generali che starebbero perfettamente in Mistero. Don Paolo Benvenuto - scrivimi 14:24, 9 ott 2010 (CEST)
Come ho avuto modo già di scrivere, saranno apportati i riferimenti alle varie voci particolari considerato che allo stato la decisione è quella di tenere separate tali voci rispetto a mistero. Cercherò di farlo nel più breve tempo possibile! Rimango sorpreso da una affermazione, contenuta nel precedente intervento di Padre Tito Paolo, che riporto: "I temi che ho svolto con molta sinteticità, ripeto, sono "complementari" non certo in alternativa alla voce principale." Perchè precisare qualcosa che non è stato mai sollevato come dubbio? Chi ha mai sostenuto che queste voci complementari siano in alternativa alla voce principale? Sarei grato se mi fosse spiegato ciò! Rimango francamente allibito da un'altra affermazione, anch'essa contenuta nel precedente intervento di Padre Tito Paolo, che riporto: "Esse non sono in alternativa alla voce principale "mistero", che tratta in modo prevalente tutta la problematica della voce nella cultura classica e nel Vecchio Testamento con un paragrafo sul Nuovo." Questa frase certamente fotografa l'esistente ma fa supporre che l'autore di questa frase abbia considerato la struttura della voce mistero senza averla letta: certo, non posso pretendere che il Padre Tito Paolo si perda in mezzo a rivoli di sezioni e sottosezioni varie ma, quanto meno, augurarmi che focalizzi la sua attenzione alla sola premessa della voce mistero dove è scritto, chiaro e tondo, che la voce intende affrontare la tematica da un punto di vista cattolico facendo degli ovvi richiami a situazioni culturali e cultuali pre cristiane. La premessa è il progetto della voce, la struttura attuale ne è una parziale realizzazione dove le situazioni pre cristiane sono prevalenti a motivo dello stato dei lavori non per una qualche decisione. Del resto, che i lavori sono in corso è evidente anche al Padre Tito Paolo per due ragioni. Egli é intervenuto nella redazione di mistero e bastava che Egli guardasse la crescita della voce per rendersi conto che i lavori sono in fieri. Egli altrove ha sostenuto che questa voce sta diventando una mysteriopedia: si rende, quindi conto che la voce è in fieri. Perchè sostenere che la voce mistero "tratta in modo prevalente tutta la problematica della voce nella cultura classica e nel Vecchio Testamento con un paragrafo sul Nuovo" con ciò affermando qualcosa di non identico rispetto a quanto altrove sostiene in modo colorito e simpatico? Sarei grato se mi fosse spiegato ciò! Con tutto il rispetto per Padre Tito Paolo debbo dire che non condivido una ulteriore sua affermazione, contenuta nel precedente suo intervento, che riporto: "Una voce enciclopedica non può essere un trattato." Questa affermazione è corretta se il prodotto enciclopedico è un prodotto finito. Ma, se il prodotto enciclopedico è un prodotto aperto, come Cathopedia, quale criterio stabilisce il limite dell'enciclopedicità? Stabilire un limite epistemologico in un prodotto aperto significa impedire contributi successivi che, gioco forza, saranno sempre più specialistici. In quest'ottica mi pongo una domanda: perché, di grazia, aspettare contributi successivi? Chiarisco, infine, che il concetto di mistero sarà affrontato anche dottrinalmente, cattolicamente, chiaramente in apposita sezione. In questo momento mi trovo nell'antico testamento. La sezione neo testamentaria è evidente che è un abbozzo anche perchè affronta alcuni aspetti non neo testamentari ma successivi. Vorrei rassicurare Padre Tito Paolo: fin dall'inizio sono consapevole della complessità e della lunghezza della trattazione della voce mistero, così come la immagino. Non ho difficoltà a valutare da me stesso vigorose sintesi alcune delle quali potrebbero essere identiche a come le intende il Padre Tito Paolo. Piero Enia - scrivimi! 02:56, 10 ott 2010 (CEST)

Crescita!

Lo script per le visite continua a mostrare una crescita del traffico verso Cathopedia, soprattutto a causa di un aumento del traffico da motori di ricerca. Tra un mesetto dovremmo arrivare al traguardo delle 1.000 visite al giorno! Sarà che i motori ci stanno aumentando il ranking? o sarà che i contenuti stanno realmente migliorando, e quindi la gente ci considera di più? Un grazie a tutti quelli che lavorano per questa crescita! Don Paolo Benvenuto - scrivimi 20:42, 13 ott 2010 (CEST)

Ad Maiora!!! o meglio Ad maiorem Dei Gloriam! --Paola Berrettini - scrivimi! 00:12, 14 ott 2010 (CEST)

Sedia con inginocchiatoio a uso del papa

Oggi sono arrivati tantissimi accessi di persone che hanno cercato con i motori di ricerca queste parole (o qualcosa di simile), suppongo che la causa sia qualche definizione di parole crociate della Settimana Enigmistica. Mi ha fatto piacere vedere questi accessi, ma devo confessare che neanch'io so come si chiama questa sedia con inginocchiatoio che usa il papa. Qualcuno ha qualche idea?!? Don Paolo Benvenuto - scrivimi 22:55, 14 ott 2010 (CEST)

Possiamo chiedere alla segreteria del papa come si chiama la sedia con inginocchiatoio che usa il pontefice... --Paola Berrettini - scrivimi! 23:46, 14 ott 2010 (CEST)
Si chiama faldistorio: è una via di mezzo tra sedia e inginocchiatoio mobile. Si usa per far sedere i prelati i quali, nel momento liturgico opportuno, vi si inginocchiano davanti e lo usano come inginocchiatoio. In genere è formato da una struttura in metallo o legno con sopra un cuscino. Viene poi rimosso dalla sede quando non viene più usato. ps. Non c'è bisogno di scomodare la segreteria del papa per queste particolarità abbastanza note nell'uso liturgicoPadre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 08:52, 15 ott 2010 (CEST)

Grazie!!! Don Paolo Benvenuto - scrivimi 14:32, 15 ott 2010 (CEST)

Esseni

Ho visto la voce Esseni. Poche righe per un argomento molto complesso ed estremamente interessante e delicato. Chi proseguirà il lavoro? In wikipedia la voce è tratta in modo molto articolato.Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 07:21, 16 ott 2010 (CEST)

Guarda che la voce era tra gli abbozzi. La sto sistemando. Ho aggiunto le fonti greche e latine, dammi tempo. Quando ho messo mano alla lista la categoria abbozzi contava 147 voci adesso ce ne sono 76. Ci sono voci " molto complesse ed estremamente interessanti" che sono lì da .. alcuni anni : Teodicea ( è ferma dal 2006 con qualche piccola aggiunta ad agosto 2010), Trascendenza ( stessa cronologia) ; Vangelo secondo Marco ( 2009 e qualche modifica minore nel 2010); Parresia ( dal 2006 con l'aggiunta della bibliografia nel 2010); Poi Fede, Diritto canonico, Diritto Ecclesiastico, Cristo......--Paola Berrettini 02:09, 17 ott 2010 (CEST)

Problema

C'è un problema nella pagina Roma: non so se succede solo a me, ma la pagina è praticamente illegibile. Credo sia dovuto al template delle coordinate. Chi sa aggiustarla? --Salvatore Cammisuli - scrivimi! 18:24, 16 ott 2010 (CEST)

Con firefox su linux non ha nessun problema. Che navigatore usi e che sistema operativo? Don Paolo Benvenuto - scrivimi 22:00, 16 ott 2010 (CEST)
Uso Internet Explorer e Windows 7. --Salvatore Cammisuli - scrivimi! 14:16, 17 ott 2010 (CEST)
La cosa significativa è quale versione di IE. Se è la 6 ti conviene aggiornare, ha vari problemi, oppure passare a firefox. Don Paolo Benvenuto - scrivimi 18:38, 17 ott 2010 (CEST)

Salvatore, ti consiglio di passare a Firefox, ascolta don Paolo. IE è sempre stato problematico, fin dagli albori di Internet ed è un ricettacolo di virus contro i quali ti consiglio Avira!Buon lavoro.--Davide - scrivimi! 19:22, 17 ott 2010 (CEST)

Santi non santi

Ho individuato un errore del sistema: ho inserito nella voce Giuseppe Piazzi (presbitero) il template:presbitero e il sistema ha inserito la voce nella categoria:santi italiani.--Salvatore Cammisuli - scrivimi! 14:30, 17 ott 2010 (CEST)

Il template non c'entra, aveva questa categoria anche prima. --AP (scrivimi) 15:13, 17 ott 2010 (CEST)
È vero, ma allora da cosa dipende?--Salvatore Cammisuli - scrivimi! 15:51, 17 ott 2010 (CEST)
Da questa modifica. --AP (scrivimi) 20:50, 17 ott 2010 (CEST)

Santi per nome

Non capisco l'utilità della categoria santi per nome: non basta la categoria: santi? Grazie.--Salvatore Cammisuli - scrivimi! 15:08, 17 ott 2010 (CEST)

Torta con 1.000 candeline!!!!

Ho letto con piacere che oggi gli accessi al sito hanno superato le 1.000 unità!!! Torta gigantesca... possiamo gioire tutti e ringraziare il Signore--Paola Berrettini - scrivimi! 21:24, 17 ott 2010 (CEST)

Dobbiamo ringraziare la Settimana Enigmistica: ha messo in uno schema di parole crociate la definizione del faldistorio, e tutti quelli che hanno cercato quella definizione sono arrivati su Cathopedia! Don Paolo Benvenuto - scrivimi 07:53, 19 ott 2010 (CEST)

Basilica di Sant'Apollinare (Roma)

Carissimi amici,

ho letto la voce. Non so chi abbia compilato la voce e lo giustifico perché probabilmente l'ha copiata pari pari da una fonte , senza neanche leggerla. Mi chiedo perché inserire nella sezione "persone sepolte nella Basilica" come si legge "ultimo capo della banda della Magliana".??? Per noi romani questo fatto è fonte di profonda desolazione. La Santa Sede aspetta da luglio la richiesta di trasferimento della salma. Perché inserire questo particolare così increscioso nella voce presente su un'enciclopedia cattolica che dovrebbe fornire ai navigatori altre conoscenze??

Buona giornata, nel Signore che fa piovere sui giusti e sugli ingiusti e che abbraccia nella Sua misericordia tutti. --Paola Berrettini - scrivimi! 09:24, 19 ott 2010 (CEST)

Sono d'accordo! Soprattutto sui copia e incolla senza controllo. Qaundo si preleva una voce da Wiki o da altre fonti è opportuno analizzarle completamente, wikificarle e cattolicizzarle. Purtroppo molto spesso non viene fatto.--Davide - scrivimi! 09:45, 19 ott 2010 (CEST)
Beh, non ci vuole nulla a cambiarla! Don Paolo Benvenuto - scrivimi 19:53, 19 ott 2010 (CEST)

Concistori di Benedetto XVI‎

Ho velocemente generato questa pagina, dateci un occhio. Come vedete la lista dei nuovi cardinali annunciati oggi equivale ad una sfliza di link rossi. Penso sarebbe quantomeno "furbo", pensando agli accessi, creare le pagine dei nuovi cardinali, visto che verosimilmente saranno molto cercati su Google nei prossimi giorni. --AP (scrivimi) 13:50, 20 ott 2010 (CEST)

In questo momento siamo presi meglio di Wikipedia. Modello per il template:Religioso dei nuovi eletti: Mauro Piacenza. --AP (scrivimi) 14:10, 20 ott 2010 (CEST)
Sono d'accordo di completare quanto prima la lista dei neo-cardinali e anche dell'episcopato e delle diocesi italiane. Vedo che si lavora, in modo encomiabile per la verità, per sperdute prelature sudamericane, quando i lettori di Cathopedia penso siano molto più interessati ai personaggi ed alle entità di "casa nostra"....Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 15:10, 20 ott 2010 (CEST)
Beh a proposito di diocesi o quasi, ci sarebbe anche questa lista da sistemare e che finora quasi nessuno ha badato... --AP (scrivimi) 09:57, 21 ott 2010 (CEST)
Ho completato la voce Velasio De Paolis insieme a Davide. Sarà uno dei prossimi cardinali. Per la foto ne mettiamo una provvisoria nell'attesa di quella da porporato.--Paola Berrettini - scrivimi! 21:31, 21 ott 2010 (CEST)

San Luigi Scrosoppi Patrono contro l'AIDS?

Ho messo la foto e migliorata la voce di San Luigi Scrosoppi (inserito il template del Martirologio, ecc.) Ma resto perplesso sul "Patronato". E' stato messo ,dal primo estensore della voce suppongo, che questo santo sia il Patrono contro l'AIDS, forse in base al miracolo approvato per la canonizzazione. A me non risulta che lo Scrosoppi sia stato dichiarato Patrono per questa malattia. La dichiarazione dei Patronati e Protettorati viene fatta solo dalla Santa Sede in base a precise richieste dell'episcopato e la cosa diventa pubblica con tanto di documento dichiarativo. Conferendo questi titoli solo in base alla propria devozione non penso si aiutino i lettori; anzi si fa informazione erronea. Se lo Scrosoppi è stato dichiarato Patrono contro l'AIDS si presenti la documentazione relativa magari in una nota, dato che si tratta di un Patronato nuovo. Altrimenti meglio togliere quel riferimento (al patronato) che è inesatto. Mi risulta che anche altri santi vengono indicati come patroni per questa malattia: San Luigi Gonzaga e san Sebastiano.... Quindi non vi è una dichiarazione ufficiale. Aspetto, comunque, di essere smentito.Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 07:35, 21 ott 2010 (CEST)

Ma da quello che vedo è stata importata pari pari da wiki questa affermazione, che anche li ha sollevato la questione vedi messaggio indicazione fonte. Per quanto riguarda San Sebastiano su wiki figura che è patrono degli omosessuali e naturalmente l'ho tolto. Per i malati di AIDS il discorso è evidentemente diverso ma non ho prove della veridicità del dato. Se non si trovano conferme, secondo me, meglio correggere la voce.Elvezio - scrivimi! 12:31, 21 ott 2010 (CEST)
Ho importato la voce da Wikipedia: vedo che l'informazione sul patronato è presa da Santi e Beati ma, non avendo trovato conferme né sul sito ufficiale né su quello del Vaticano, provvedo a togliere la frase. Un cordiale saluto--Vito Calise - scrivimi! 20:16, 21 ott 2010 (CEST)
La segreteria generale delle Suore da lui fondate mi conferma che si tratta solo di "vox populi", senza nessun riscontro pontificio. Anche il sito "www.santi e beati" ne dovrebbe tenere conto per non fornire informazioni non corrette. Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 00:47, 26 ott 2010 (CEST)

Messaggi di notifica alla mia e-mail

Ciao a tutti, lascio un breve messaggio per avvisare che il mio server di posta (Evolution) non riceve e non invia posta (e notifiche da Cathopedia) dal mio solito account - ho provveduto quindi a cambiare la e-mail di default con un altra su gmail. Purtroppo mi sono accorto solo da poco del guasto, me ne scuso con tutti. Saluti, --Mauro Baglieri - scrivimi! 11:59, 21 ott 2010 (CEST)

Template:bio

Leggendo la pagina su Gesù, mi è sorto un dubbio: bisogna usare anche per questa voce il template:bio? Io direi di sì: è o non è un personaggio storico? Credo che lo stesso valga per tutti gli altri personaggi della Bibbia, dai patriarchi, ai giudici, dai re ai profeti, fino agli apostoli (vedo, ad esempio, che tale template manca in San Pietro). Qualche dubbio in più mi sorge riguardo ai personaggi dei primi dodici capitoli della Genesi. Fatemi sapere. --Salvatore Cammisuli - scrivimi! 19:46, 22 ott 2010 (CEST)

Lutto don Paolo

Vive condoglianze e preghiere per il lutto che ha colpito don Paolo e la sua famiglia per la scomparsa della zia suora.Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 19:59, 22 ott 2010 (CEST)

Mi unisco alle preghiere e partecipo al dolore di don Paolo e della sua famiglia--Paola Berrettini - scrivimi! 17:49, 23 ott 2010 (CEST)
Nell'apprendere poc'anzi dell'avvenuta circostanza luttuosa, assicuro prece per la Defunta e porgo a don Paolo ed ai suoi familiari un sentito Cordoglio. Piero Enia - scrivimi! 10:19, 27 ott 2010 (CEST)

L'ultimo gregorio papa

Ipotizzo che la settimana enigmistica abbia messo anche questa definizione, che dovrebbe risolvere a papa Gregorio XVI, papa dal 1831 al 1846, al secolo Bartolomeo Alberto (in religione Mauro) Cappellari O.S.B. Camald.. Don Paolo Benvenuto - scrivimi 23:05, 25 ott 2010 (CEST)

Non ci dovrebbero essere dubbi. E' stato l'ultimo papa (di nome Gregorio) Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 00:43, 26 ott 2010 (CEST)

Un servo di Dio si dichiara non proclama

Quando si apre un processo di beatificazione-canonizzazione nei confronti di una persona battezzata, questa stessa viene dichiarata, Servo/Serva di Dio, anche se nel prosiego del processo non si ritrovino i requisiti per procedere avanti "con sicurezza" (decreto del "tuto": an tuto procedi possit ad beatificationem servi Dei) fino alla conclusione del processo stesso, ossia con la beatificazione e poi la canonizzazione. Quindi non esiste prima una "proclamazione" a Servo di Dio e poi si apre il processo: è esattamente il contrario. Si apre il processo e il personaggio ha "diritto" ad essere chiamato "Servo di Dio". Non si svolge nessuna cerimonia che "proclami" la persona Servo di Dio. Per il fatto stesso che si apre il processo di beatificazione viene dato il titolo di Servo di Dio alla persona che sarà "processata". Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 17:36, 27 ott 2010 (CEST)

Grazie per questa spiegazione! Don Paolo Benvenuto - scrivimi 20:17, 27 ott 2010 (CEST)

Decreto sul miracolo

"C'era una volta, tanto tempo fa, in un paese lontano lontano..." Si vabbè, questa è una favola, lascia stare.

"Gesù spezzò il pane e sfamò 5000 persone". Eeh sì, magari, come fai a dire che è vero?

"Il 20 gennaio 2000 Matteo Pio Colella, un bambino di san giovanni rotondo, fu colpito da una meningite fulminante. La sera del 21 gennaio 2000 fu guarito da padre Pio". Aspetta, questa non è una favola.

Apertura stupido-riflessiva per dire: per ogni santo recente l'AAS riporta il decreto sul miracolo (in latino). Che ne dite di riportarlo nelle voci dei rispettivi santi? (Esempio-prova). --RR 22:52, 27 ott 2010 (CEST)

Credo sia una bella iniziativa...Anche per scostarci da Wikipedia. Che ne dite di mettere anche la traduzione in italiano? O è troppo!? Saluti.--Davide - scrivimi! 23:56, 27 ott 2010 (CEST)
In effetti avevo in mente anche di mettere la traduzione italiana. Non mi risulta però che il vaticano la pubblichi, ergo bisogna farsela. Niente d'impossibile, è un latino facile, ma complessivamente diventerà un lavoraccio. Sarebbe bello poi accostarla al latino ( esempio), ma non mi sembra che il template cassetto lo permetta --RR 08:47, 28 ott 2010 (CEST)

Si può ovviare al problema del cassetto utilizzando il template Navbox in questo modo:

Resta il fatto della traduzione!! Si potrebbe chiedere ad un latinista! Oppure, non esiste un traduttore online dal latino all'italiano?--Davide - scrivimi! 09:53, 28 ott 2010 (CEST)

Ho visto che Google ha un traduttore latino - italiano. A questo punto sarà solo necessario verificare la qualità della traduzione.--Davide - scrivimi! 09:57, 28 ott 2010 (CEST)

Ho inserito l'esempio.--Davide - scrivimi! 10:37, 28 ott 2010 (CEST)

Molto interessante, purtroppo con il latino posso aiutare poco, ma se c'è un traduttore, perché no. Certo il lavoro non è da poco e bisognerebbe creare (per l'idioti che sono io), una sorta di schema per operare. Un esempio concreto ho messo la voce Beato Angelo d'Acri prendendo come al solito un poco da wiki un poco da santi e beati e dal sito dei cappuccini che ne hanno scritto una voce. In wiki.it qui nel capitolo Causa di beatificazione si citano dei miracoli. Onestamente non ho ripreso questo capitolo in quanto ritenevo necessario linkare le fonti, in questo caso se ho capito bene il AAS. Ora come faccio a verificare se quanto detto in wiki è corretto, l'AAS è scritto oltre che in latino anche in pdf, quindi faccio fatica a orientarmi. Se mi aiutate e mi spiegate come operare spero di poter dare una mano. Grazie Elvezio - scrivimi! 12:24, 28 ott 2010 (CEST)
Sì Davide, quel template è quello che avevo in mente, non riuscivo a implementarlo col cassetto. La traduzione l'hai fatta con Google? E' tutta da ricontrollare (curia -> corte) ma non è malaccio.
Elvezio da come mi sembra l'AAS riporta solo i miracoli per la santificazione, non anche quelli della beatificazione, come servirebbe per l'esempio che citi.
Quando ho finito di aggiungere i link a PL potrei cominciare a spulciare l'AAS e aggiungere i decreti che trovo nelle rispettive pagine, col tmpl Navbox. Se e quando avrò-avremo tempo-voglia di aggiungere la traduzione in ita, lo si farà. Può andare? --RR 13:37, 28 ott 2010 (CEST)

Mi sembra una buona idea, ma farei un template apposta, che mostri in due colonne solo se c'è la traduzione, altrimenti in una colonna.

Un'avvertenza tipografica: quando si incolla un testo come quello è bene eliminare gli acapo tipografici inutili e trasformare in una riga vuota gli acapo reali, altrimenti il testo diventa illeggibile.

Questo vale anche nel testo normale delle voci. Un solo acapo equivale a uno spazio, e la voce, non spezzata negli opportuni paragrafi, diventa pesantissima e scoraggia chiunque dal leggerla.

Don Paolo Benvenuto - scrivimi 13:52, 28 ott 2010 (CEST)

Si Roberto, la traduzione è l'originale di Google. Può essere usata come spunto se dovesse mancare un esperto di latino. L'ho inserita per fare l'esempio del Box di navigazione. Sono d'accordo con Don Paolo, è ovvio che quello sopra è solo un esempio, vanno curati tutti i particolari di editing.Grazie.Saluti.--Davide - scrivimi! 13:59, 28 ott 2010 (CEST)

Don Paolo, veloce come la luce. Bello il Template! Possiamo cominciare?--Davide - scrivimi! 15:07, 28 ott 2010 (CEST)

Ho i miei dubbi sulla pubblicazione del "Decreto sul miracolo" con apposito Template. 1. Metà del testo è occupato nel sintetizzare la biografia del beato/santo; 2. I termini tecnici, sia medici che giuridici, sfuggono ai più dei lettori; 3. Nella impossibilità di trovare una traduzione e ricorrendo al "traduttore automatico" di Google si possono avere effetti comici indesiderati. 4. E' un impegno in più per il compilatore della biografia del beato/santo che è già alle prese con minimo tre template da compilare diligentemente pena errori, rimandi e blocchi. Soluzione: basterebbe linkare il sito vatican.va alla pagina del decreto del miracolo, sintetizzando brevemente: Persona miracolata, data dell'evento e data dell'approvazione sia della commissione medica e/o della commissione cardinalizia che conclude la "pratica" da sottoporre al Santo Padre per l'approvazione definitiva.Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 15:59, 28 ott 2010 (CEST)
Per dirla con Messori, è certamente bene che i miracoli non restino in archivi polverosi, ma vengano resi noti. L'iniziativa è ottima, ma segnalo qualche problema. Il primo è il copyright: siamo sicuri di poter pubblicare il testo AAS? Per l'impaginazione, secondo me si potrebbe pubblicare "in chiaro" la traduzione e nel cassetto l'originale latino. Non credo nei traduttori automatici, possono essere solo un aiuto per la traduzione finale. Il mio latino è arrugginito: in attesa di buone traduzioni, si potrebbero pubblicare in italiano le notizie sul miracolo che si trovano spesso nei siti ufficiali dei santi - come ho fatto finora - aggiungendo naturalmente il cassetto con il decreto in latino. La traduzione integrale, a mio avviso, necessariamente complessa e densa di tecnicismi, potrebbe non invogliare alla lettura, e potrebbe appesantire le voci dei santi meno noti, in genere piuttosto brevi. Esistono anche i miracoli per le beatificazioni, a volte sono eclatanti e, in tal caso, varrebbe la pena di inserirli. Un cordiale saluto a tutti--Vito Calise - scrivimi! 16:55, 28 ott 2010 (CEST)

Se vogliamo distinguerci da Wikipedia, dobbiamo fare degli sforzi che richiedono sacrifici...Per il Signore questo ed altro. La comicità del traduttore automatico è risaputa, ma è anche ovvio che chi ne vorrà usufruirne dovrà aumentare il lavoro di intelletto e, onestamente, mi sembra che in questa sede non manchi. Sulla problematica del copyright, ammesso che esista, credo che il nostro capo possa muoversi per ottenere l'autorizzazione. Mi chiedo se la stesso inconveniente sussista anche sulle encicliche, o sugli altri documenti della Chiesa. Saluti. Buon lavoro.--Davide - scrivimi! 18:15, 28 ott 2010 (CEST)

Effettivamente c'è il problema del copyright... C'è il problema della pesantezza di un testo lungo.
C'è anche un altro aspetto: Cathopedia è un'enciclopedia, non una raccolta di fonti.
Ipotesi: mettere in un {{riquadro}} laterale la traduzione dei passi più significativi del decreto del riconoscimento del miracolo, mettendo in nota il riferimento all'originale latino? dopo tutto a noi interessa che il miracolo che ha accreditato il santo/beato sia conosciuto. Don Paolo Benvenuto - scrivimi 20:21, 28 ott 2010 (CEST)
Mi sembra una buona soluzione, certamente l'obiettivo è quello di far conoscere il miracolo. Resta il problema della traduzione, ma si potrebbe utilizzare il traduttore automatico, selezionando i passi significativi e aggiustando la traduzione. Un'osservazione: esaminando sommariamente l'ultimo volume on line degli AAS, mi sembra che non ci sia un indice cui far riferimento--Vito Calise - scrivimi! 20:37, 28 ott 2010 (CEST)
Fermo restando che è appunto una proposta tutta da discutere, direi:
  • il problema del traduttore automatico c'è, ovvio, ma nessuno dice di mettere paro paro quello che google sputa fuori;
  • il decretum riporta anche un compendio biografico iniziale, che si può anche omettere;
  • l'appesantire la lettura della voce si può ovviare col cassetto;
  • il testo latino lo lascerei sempre e comunque, quello è ciò che ha detto la Chiesa e appunto col cassetto non dà fastidio;
  • è vero che il testo è in (C). A dire il vero presumo che la Congregazione non faccia problemi. Non stiamo parlando di un lavoro costoso, economicamente e culturalmente, che debba essere salvaguardato per impedire danni alla congregazione. Se decidiamo di tenere il latino penso che una telefonata di dP risolva il problema.
  • I termini tecnici medici e giuridici sono proprio il bello della questione, agli antipodi di "C'era una volta, tanto tempo fa, in un paese lontano lontano". E cmq un sunto for dummies iniziale, nel corpo della voce, ci sta + che bene
  • Un indice dei volumi (senza il testo) si può trovare qui
--RR 20:41, 28 ott 2010 (CEST)
Per il problema della traduzione vi dimenticate che abbiamo una professoressa di lettere?!?
D'accordo con Roberto, ma userei un riquadro con visibile il passo del miracolo, e nascosto o in nota le corrispondenti parole latine.
Se riportiamo solo una piccola parte del decreto stiamo facendo una citazione, non una copia, quindi non c'è da chiedere nessuna autorizzazione.
Don Paolo Benvenuto - scrivimi 22:16, 28 ott 2010 (CEST)

Decreto sul miracolo e privacy

Forse si dimentica in questa faccenda del template del miracolo che, ripeto, reputo superfluo e farebbe solo perdere tempo nella elaborazione delle voci, che c'è di mezzo anche la "privacy" della persona oggetto del miracolo. In altre parole: un conto che nome e cognome, cartelle cliniche, guarigione, testimonianze e quant'altro vengano messi a disposizione della Congregazione per le Cause dei santi; un altro che queste informazioni vengano rese di pubblico dominio. Fino alla conclusione del "processus super miraculo" viene richiesto il segreto pontificio (anche a medici non credenti che si occupano del caso) e come minimo il segreto professionale. Io reputo che, benchè la notizia del miracolo riconosciuto sia resa di pubblico dominio tramite la pubblicazione in AAS, si tratta sempre di fonti informative che vanno usate con molta discrezione. Sono quindi convinto che debba prevalere sempre il rispetto della privacy della persona miracolata, senza invadenze, pubblicità e curiosità improprie.Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 12:17, 29 ott 2010 (CEST)

I problemi della privacy credo siano risolti a monte, dal momento che il decreto li pubblica. Ti faccio notare poi che giornalisti e siti amatoriali riprendono ampiamente i dati (rimanendo nell'esempio, [1]). Se decidiamo di mettere il decreto, non faremmo altro che fare quanto già fanno molti altri siti. Solo, farlo meglio e con ref precisi. --RR 18:11, 1 nov 2010 (CET)

Bentornata Pina!

Un grosso abbraccio a Giuseppina Oro, ritornata tra noi dopo l'operazione! E buona guarigione completa!!! Don Paolo Benvenuto - scrivimi 13:38, 29 ott 2010 (CEST)

Un forte abbraccio, --Paola Berrettini - scrivimi! 23:47, 29 ott 2010 (CEST)

Parrocchie della Arcidiocesi di Genova

Mi domandavo se una voce così ha senso averla... Don Paolo Benvenuto - scrivimi 14:46, 29 ott 2010 (CEST)

Se serve come direttorio per le sotto-voci (Ma chi l'ha scritta in Wikipedia ?) --Giancarlo Rossi-Fedele 16:16, 29 ott 2010 (CEST)
L'ha scritta Andrea86, che tra l'altro dice di essere ateo... Ma quali sottovoci? non so se avremo mai le parrocchie, forse sì, ma se sì in un futuro lontanissimo... Don Paolo Benvenuto - scrivimi 23:20, 29 ott 2010 (CEST)
Tra l'altro se è l'elenco delle parrocchie non ha senso metterci i link a Chiesa di.., ma bisogna metterli a Parrocchia ..., e andando a prendere le dizioni corrette sull'annuario genovese. Don Paolo Benvenuto - scrivimi 23:22, 29 ott 2010 (CEST)
Il sito della Diocesi propone un'altra disposizione: vicariati dell'arcidiocesi (vedi[2] )--Paola Berrettini - scrivimi! 23:50, 29 ott 2010 (CEST)

Dovete migliorare MOLTO la seguente voce:...

Óscar Andrés Rodríguez Maradiaga --Giancarlo Rossi-Fedele 16:15, 29 ott 2010 (CEST)

Qualcosa ho fatto, vedi se può andare--Paola Berrettini - scrivimi! 23:53, 29 ott 2010 (CEST)
Perché lo dici? è simile in qualità a quelle di tanti altri cardinali... Don Paolo Benvenuto - scrivimi 16:51, 30 ott 2010 (CEST)
Sono d'accordo con Don Paolo. La voce è ben redatta. Cosa ci sarebbe da aggiungere di tanto fondamentale? A meno che si vogliano aggiungere, da parte del sullodato che chiede di migliore MOLTO la voce, elucubrazioni cabalistiche che non stanno né in cielo né in terra, ma solo nella fantasia di qualcuno che forse vede solo Giacobbo in tv. Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 19:16, 2 nov 2010 (CET)

Fiction

Vorrei importare da Wikipedia la voce sulla miniserie su Sant'Agostino, credo sia appropriata per un'enciclopedia cattolica. Stessa cosa vale per tutti gli altri film e fiction di argomento religioso, come i numerosi (oltre che belli) sceneggiati della Lux Vide. Va bene?--Salvatore Cammisuli - scrivimi! 15:56, 31 ott 2010 (CET)

La mi opinione è che meno si importa da Wiki, meglio ci si vede in Google e meglio ci si distingue. Creare queste pagine utilizzando fonti diverse potrebbe essere appropriato. Ritengo però più utile inserire voci fondamentali del cattolicesimo...La nostra guida è Don Paolo, sentiamo cosa ne pensa lui. Buon lavoro.--Davide - scrivimi! 17:55, 31 ott 2010 (CET)
Sono d'accordo riguardo a tutti e due punti, in particolare sull'importazione da Wikipedia, dal momento che è facile reperire informazioni sulle fiction (cast, mandate in onda ecc.) dai siti della LuxVide e simili. Aspetto il parere di don Paolo.--Salvatore Cammisuli - scrivimi! 15:01, 2 nov 2010 (CET)

Auguri e complimenti a tutti i contributori!

Siamo a quota 6.000 voci, con una qualità che va in crescendo! Ho notato che facendo il test delle 10 pagine a caso vengono fuori molto meno anni e giorni che anteriormente! Il valore aggiunto cresce!! Grazie a tutti! Don Paolo Benvenuto - scrivimi 23:45, 31 ott 2010 (CET)

E abbiamo anche superato il numero di voci della sorella tedesca...buon Ognissanti--Vito Calise - scrivimi! 00:25, 1 nov 2010 (CET)
Buon Ognissanti a tutti!Padre Tito Paolo Zecca - scrivimi! 04:19, 1 nov 2010 (CET)


Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.