Ignazio Gabriele I Tappouni

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Ignace Gabriel I Tappouni)
Ignazio Gabriele I Tappouni
BB-03 Tappouni0001.jpeg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo Léon-Gabriel
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

TAPPOUNI IGNACE GABRIEL I (+1968).jpeg

{{{didascalia}}}
'
Titolo cardinalizio
{{{titolo}}}
Età alla morte 89 anni
Nascita Mossul
3 novembre 1879
Morte Beirut
29 gennaio 1969
Sepoltura Cripta del monastero del patriarcato di Nostra signora del Libano a Charfeh - Daroun.
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale {{{O}}}
Ordinazione presbiterale 9 novembre 1902
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 14 settembre 1912 da Benedetto XV
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 19 gennaio 1913 dal patriarca Ignace-Denis Rahmani
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo 24 febbraio 1921 dal Sinodo della Chiesa Sira Cattolica
Elevazione a Patriarca 24 giugno 1929 dal Sinodo della Chiesa Sira Cattolic

(confermato il 15 luglio 1929 dapapa Pio X

Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
16 dicembre 1935 da Pio XI (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Ignazio Gabriele I Tappouni, al secolo Léon-Gabriel (Mossul, 3 novembre 1879; † Beirut, 29 gennaio 1969) è stato un cardinale, patriarca e vescovo iracheno.

Biografia

La formazione e il ministero sacerdotale

Ignazio Gabriele I Tappouni nacqe il 3 novembre 1879 a Mossul, nell'Impero Ottomano (attuale Iraq), da una famiglia cristiano-siriana fedele al cattolicesimo romano sin dalla fine del 18° secolo. Il suo nome di battesimo era Abdalahad Leo. Studiò presso il Seminario Dominicano siro-caldeo di Mossul dal 1892 fino al 1902. Fu ordinato sacerdote il 3 novembre (o 9 novembre) del 1902 a Mossul, assumendo il nome di Dominique. Divenne docente del Seminario Dominicano della Chiesa siro-caldea, fino al 1908, e fu segretario della delegazione apostolica in Mesopotamia dal 1908 al 1912.

Episcopato

Eletto vescovo titolare di Danaba fu nominato vicario patriarcale nell'Eparchia di Mardin dei Siri il 14 settembre 1912. Fu consacrato il 19 gennaio 1913 a Beirut in Libano, da Ignace-Denis Rahmani, Patriarca di Antiochia dei Siri col nome di Théophile-Gabriel. Trasferito alla sede titolare di Batne il 19 gennaio 1913, nel 1918, a causa di contrasti dei cristiani l'Impero Ottomano, il Vescovo Tappouni fu arrestato dalle autorità turche e accusato di tradimento; fu giudicato dalla corte marziale senza un regolare processo, e imprigionato ad Aleppo sotto la minaccia di esecuzione. Angelo Maria Dolci, arcivescovo titolare di Gerapoli, delegato apostolico a Istanbul, ottenne una sospensione dell'esecuzione; e l'Imperatrice Zita d'Austria su richiesta di Papa Benedetto XV, tramite l'ambasciatore austriaco in Turchia, ottenne il rilasciato del vescovo il 7 ottobre dello stesso anno, quando le truppe anglo-francesi occupavano la Siria. Negli anni successivi, nominato vicario nella sede titolare di Aleppo in Siria nel 1919, lavorò instancabilmente per aiutare i sopravvissuti dei massacri. Fu promosso vescovo della sede titolare di Aleppo dei Siri il 24 febbraio 1921 e amministratore apostolico del Patriarcato siro di Antiochia, nel maggio 1929. Fu eletto all'unanimità patriarca di Antiochia nel sinodo siro, il 24 giugno 1929; fu intronizzato nella cattedrale patriarcale siro-cattolica a Beirut il 30 giugno col nome di Ignace-Gabriel con la conferma pontificia del 15 luglio 1929.

Cardinalato

Fu creato cardinale nel concistoro del 16 dicembre 1935 da Pio XI; ricevette il cappello rosso e il titolo dei Cardinale presbitero dei Santi XII Apostoli il 19 dicembre 1935. Partecipò al conclave del 1939 che elesse Papa Pio XII. Costruì un nuovo seminario e una residenza estiva a Sharfeh, a nord di Beirut e intraprese la costruzione di una nuova cattedrale a Beirut, ma morì prima che fosse finita. Lavorò attivamente per garantire i diritti delle minoranze cristiane in Siria a maggioranza musulmana. Partecipò al conclave del 1958, che ha eletto Papa Giovanni XXIII. Durante il Concilio Vaticano II, fu uno dei dieci membri (e l'unico orientale) del consiglio di presidenza durante l'intera durata dei lavori conciliari. Partecipò al conclave del 1963, che elesse Papa Paolo VI. In seguito al motu proprio Ad purpuratorum Patrum Collegium, dell'11 febbraio 1965, che prevedeva la perdita del diritto al titolo o diaconia da parte dei patriarchi cardinali non appartenenti al clero di Roma, rinunciò al suo titolo dei Ss. XII Apostoli. Partecipò alla Prima Assemblea Ordinaria del Sinodo dei Vescovi svoltasi nella Città del Vaticano dal 29 settembre al 29 ottobre del 1967.

La morte

Morì il 29 gennaio 1968 a Beirut. Fu sepolto nella cripta del monastero del patriarcato di Nostra signora del Libano a Charfeh - Daroun.


Predecessore: Vescovo titolare di Danaba Successore: BishopCoA PioM.svg
Marijan Marković, O.F.M. 14 settembre 1912 - 19 gennaio 1913 Arnold Frans Diepen I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Marijan Marković, O.F.M. {{{data}}} Arnold Frans Diepen
Predecessore: Vescovo titolare di Batne dei Siri Successore: BishopCoA PioM.svg
- 19 gennaio 1913 - 24 febbraio 1921 Atanasio Betnam Kalian I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} Atanasio Betnam Kalian
Predecessore: Arcieparca di Aleppo dei Siri Successore: ArcbishopCoA PioM.svg
Dionisio Efrem Naccàsché 24 febbraio 1921 - 24 giugno 1929 Dionisio Habib Naassani I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Dionisio Efrem Naccàsché {{{data}}} Dionisio Habib Naassani
Predecessore: Patriarca di Antiochia dei Siri Successore: PatriarchNonCardinal PioM.svg
Ignazio Efrem II Rahmani 24 giugno 1929 - 29 gennaio 1968 Ignazio Antonio II Hayek I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ignazio Efrem II Rahmani {{{data}}} Ignazio Antonio II Hayek
Predecessore: Eparca di Beirut dei Siri Successore: BishopCoA PioM.svg
Ignazio Efrem II Rahmani 24 giugno 1929 - 29 gennaio 1968 Ignazio Antonio II Hayek I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Ignazio Efrem II Rahmani {{{data}}} Ignazio Antonio II Hayek
Predecessore: Cardinale presbitero dei Santi XII Apostoli Successore: CardinalPallium PioM.svg
Pietro La Fontaine 19 dicembre 1935 - 10 febbraio 1965 Francesco Roberti I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Pietro La Fontaine {{{data}}} Francesco Roberti
Predecessore: Cardinale vescovo Successore: CardinalCoA PioM.svg
- 10 febbraio 1965 - 29 gennaio 1968 - I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
- {{{data}}} -
Bibliografia

(EN) John-Peter Pham Heirs of the Fisherman: Behind the Scenes of Papal Death and Succession p. 281 online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.