Vicariato apostolico

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
(Reindirizzamento da Vicario apostolico)

Il vicariato apostolico è definito dal Codice di diritto canonico al canone 371 §1:

« Il vicariato apostolico, o la prefettura apostolica, è una determinata porzione del popolo di Dio che, per circostanze peculiari, non è ancora stata costituita come diocesi ed è affidata alla cura pastorale di un Vicario apostolico o di un Prefetto apostolico, che la governano in nome del Sommo Pontefice»
(canone 371 §1)

Nato come strumento giuridico della Chiesa per risolvere il problema degli abusi del diritto di patronato, oggi il vicariato apostolico è una circoscrizione territoriale di missione legata alla Sede Apostolica e costituita in regime di commissio.

Il vicariato apostolico è un grado di evoluzione della Prefettura apostolica. In pratica è una forma di chiesa particolare, equiparata alla diocesi. Si definisce grazie al suo territorio e grazie alla guida del vicario apostolico, che è un vescovo la cui nomina è fatta dalla Santa Sede su presentazione da parte dell'Istituto Religioso a cui è commessa la circoscrizione e svolge nell'ambito del proprio vicariato tutti i compiti che il vescovo diocesano svolge nella propria diocesi. Il motivo per cui una determinata zona non diventa diocesi, ma vicariato apostolico, è che si trova in una zona di missione, dove il Cristianesimo non è ancora radicato e non sarebbe possibile costituire una vera diocesi, dato che le strutture ecclesiale sono ancora molto deboli.

La seguente è la lista di tutti i vicariati apostolici attualmente presenti:

Collegamenti esterni

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.