Bernardino Maffei

Da Cathopedia, l'enciclopedia cattolica.
100%Decrease text sizeStandard text sizeIncrease text size
Share/Save/Bookmark
Bernardino Maffei
Scanner D793.jpg
Cardinale
[[File:{{{Stemma istituzione}}}|50px]]
al secolo {{{alsecolo}}}
ERRORE in "fase canonizz"
{{{note}}}

[[File:|250px]]

{{{didascalia}}}
'
Titolo cardinalizio
Incarichi attuali
Età alla morte 39 anni
Nascita Roma
27 gennaio 1514
Morte Roma
16 luglio 1553
Sepoltura
Appartenenza
Vestizione {{{V}}}
Vestizione [[{{{aVest}}}]]
Professione religiosa [[{{{aPR}}}]]
Ordinato diacono {{{OrdinazioneDiaconale}}}
Ordinazione sacerdotale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione presbiterale in data sconosciuta
Ordinazione presbiterale [[{{{aO}}}]]
Consacrazione vescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
nominato vescovo 22 aprile 1547
nominato arcivescovo {{{nominatoA}}}
nominato arcieparca {{{nominatoAE}}}
nominato patriarca {{{nominatoP}}}
nominato eparca {{{nominatoE}}}
Consacrazione vescovile {{{C}}}
Consacrazione vescovile 30 maggio 1547 dal mons. Giovanni Giacomo Barba
Ordinazione arcivescovile PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Ordinazione patriarcale PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Elevazione ad Arcivescovo 14 luglio 1553
Elevazione a Patriarca
Elevazione ad Arcieparca {{{arcieparca}}}
Creazione
a Cardinale
PARAMETRO OBSOLETO! Modifica questa pagina e correggilo in base a queste istruzioni.
Creazione
a Cardinale
{{{P}}}
Creazione
a Cardinale
8 aprile 1549 da Paolo III (vedi)
Cardinale elettore
Ruoli ricoperti
Creazione a
pseudocardinale
{{{pseudocardinale}}}
Eletto Antipapa {{{antipapa}}}
Opposto a {{{Opposto a}}}
Sostenuto da {{{Sostenuto da}}}
Scomunicato da
Emblem of the Papacy SE.svg Informazioni sul papato
° vescovo di Roma
Elezione
al pontificato
{{{inizio}}}
Consacrazione {{{consacrazione}}}
Fine del
pontificato
{{{fine}}}
(per causa incerta o sconosciuta)
Segretario {{{segretario}}}
Predecessore {{{predecessore}}}
Successore {{{successore}}}
Extra Anni di pontificato
Nomine
Cardinali creazioni
Proclamazioni
Antipapi {{{antipapi}}}
Eventi
Venerato da {{{venerato da}}}
Venerabile il [[{{{aV}}}]]
Beatificazione [[{{{aB}}}]]
Canonizzazione [[{{{aS}}}]]
Ricorrenza [[{{{ricorrenza}}}]]
Altre ricorrenze
Santuario principale {{{santuario principale}}}
Attributi {{{attributi}}}
Devozioni particolari {{{devozioni}}}
Patrono di {{{patrono di}}}
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Incoronazione
Investitura
Predecessore
Erede {{{erede}}}
Successore
Nome completo {{{nome completo}}}
Trattamento {{{trattamento}}}
Onorificenze
Nome templare {{{nome templare}}}
Nomi postumi
Altri titoli
Casa reale {{{casa reale}}}
Dinastia {{{dinastia}}}
Padre {{{padre}}}
Madre {{{madre}}}
Coniuge

{{{coniuge 1}}}

Consorte

Consorte di

Figli
Religione {{{religione}}}
Firma [[File:{{{firma}}}|150x150px]]
Collegamenti esterni
(EN) Scheda su gcatholic.org
(EN) Scheda su catholic-hierarchy.org
(EN) Scheda su Salvador Miranda

Bernardino Maffei (Roma, 27 gennaio 1514; † Roma, 16 luglio 1553) è stato un cardinale, arcivescovo e umanista italiano.

Cenni biografici

Nacque a Roma il 27 gennaio 1514, secondo e primo maschio, degli otto figli di Girolamo e Antonia nata Mattei, famiglia patrizia romana. Il fratello minore Marco Antonio Maffei fu pure cardinale.

Svolse i suoi studi dapprima a Roma poi a Padova dove condusse studi umanistici con Lazzaro Buonamici e di giurisprudenza con Mariano Socini iunior. Dopo l'elezione di papa Paolo III al soglio pontificio nel 1534, il Maffei fu richiamato dal padre a Roma, per essere collocato come cameriere presso il pontefice. Avendo suscitato l'interesse e l'ammirazione di Paolo III, venne posto dal papa al servizio del nipote, il cardinale Alessandro Farnese.

A partire dal 1539 passò al servizio diretto di Paolo III in qualità di segretario, curando la corrispondenza durante le assenze del Segretario di Stato Girolamo Dandini. In tale funzione ebbe modo di mantenere contatti con ecclesiastici e letterati. Aperto il concilio di Trento, gli vennero indirizzate numerose epistole da parte dei cardinali più in vista, i quali lo interpellavano non solo in virtù del suo ufficio, ma anche per chiedere pareri personali e riservati sulle vicende del concilio: Reginald Pole gli scrisse il 30 marzo 1546 per un parere sulla necessità di concludere quanto prima il concilio; tra il giugno e l'ottobre dello stesso anno Marcello Cervini gli ribadì più volte l'opportunità di trasferire il concilio a Bologna.

Con mons. Cervini, futuro papa Marcello II, si era stabilito un rapporto di profonda confidenza che risaliva agli anni precedenti. I due si erano scambiati opinioni su delicate questioni pubbliche e private: dal rinvenimento di antichità quando il Cervini era nunzio in Olanda, alla richiesta di una copia del commentario sul concilio di Basilea di Pio II, da utilizzare in una delle diatribe insorte all'interno del Tridentino.

Il 22 aprile 1547 venne nominato vescovo di Massa Marittima da Paolo III, fu consacrato il 30 maggio seguente nella Cappella Sistina dal vescovo di Teramo mons. Giovanni Giacomo Barba, O.S.A., assistito da mons. Nicolas Vernely, vescovo di Bagnoregio e da mons. Michele de La Torre, vescovo di Ceneda.

Lo stesso pontefice lo creò cardinale presbitero del titolo di San Ciriaco alle Terme nel concistoro dell'8 aprile 1549: in questa veste, partecipò al conclave del 1550 dove fu eletto papa Giulio III. Fu molto stimato anche da questo pontefice.

Il 7 giugno 1549 fu trasferito alla sede episcopale di Caserta e poi a quella metropolitana di Chieti il 9 novembre 1549: il 14 luglio 1553 lasciò il governo della diocesi a suo fratello Marcantonio, morì due giorni dopo a Roma e fu sepolto nella chiesa di Santa Maria sopra Minerva.

Successione degli incarichi

Predecessore: Vescovo di Massa Marittima Successore: BishopCoA PioM.svg
Alessandro Farnese (Jr.) 22 aprile 1547 - 7 giugno 1549 Miguel da Silva I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Alessandro Farnese (Jr.) {{{data}}} Miguel da Silva
Predecessore: Cardinale presbitero di San Ciriaco alle Terme Successore: CardinalCoA PioM.svg
Gregorio Cortese 10 maggio 1549 - 16 luglio 1553 Giovanni Andrea Mercurio I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Gregorio Cortese {{{data}}} Giovanni Andrea Mercurio
Predecessore: Vescovo di Caserta Successore: BishopCoA PioM.svg
Marzio Cerboni 7 giugno 1549 - 9 novembre 1549 Federico Cesi I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Marzio Cerboni {{{data}}} Federico Cesi
Predecessore: Arcivescovo di Chieti Successore: ArchbishopPallium PioM.svg
Gian Pietro Carafa 9 novembre 1549 - 14 luglio 1553 Marcantonio Maffei I
II
III
IV
V
VI
VII
VIII
IX
X
con
con
Gian Pietro Carafa {{{data}}} Marcantonio Maffei
Bibliografia
  • Renato Sansa, Dizionario Biografico degli Italiani, Vol. 67, 2006, online

Suggerimenti



Poni il mouse qui sopra per vedere i contributori di questa voce.